UniCa UniCa News Notizie Una pennellata di cultura e conoscenza

Una pennellata di cultura e conoscenza

Un’iniziativa fortemente simbolica realizzata nel piazzale del Campus di via Marengo ha avviato il programma stilato da UniCa per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, successivamente il Laboratorio "Parità di Genere" ha approfondito il tema con la Delegata del Rettore Ester Cois. Le attività previste proseguono secondo il fitto calendario già pubblicato
25 novembre 2021
Una studentessa e uno studente partecipano all'iniziativa

Un gesto semplice ma dal valore fortemente simbolico: tutti insieme per contrastare la piaga della violenza contro le donne. Studenti e studentesse, docenti e personale uniti con un unico obiettivo

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 novembre 2021 (notizia in aggiornamento) - “Ciascuno di noi, con il poco che può fare, può dare il suo contributo a cancellare una situazione odiosa. E lo facciamo qui, perché l’Università è il luogo dell’accoglienza e del confronto tra tutti, e ci ricorda che le uniche armi che dobbiamo usare sono la cultura e la conoscenza”. Così Daniele Cocco, Presidente della Facoltà di Ingegneria e Architettura, negli istanti che hanno preceduto la prima delle iniziative del fitto calendario predisposto dall’Ateneo, questa mattina nel piazzale del Campus di via Marengo. Nel frattempo in tutte le aule, oggi all’inizio di ogni lezione, è stato mostrato il video sul tema realizzato tre anni fa, e prosegue il programma di attività.

“Una pennellata per cancellare la violenza di genere”: era questo il titolo della proposta fortemente simbolica a testimonianza dell’impegno contro la violenza sulle donne. Grande è stata la risposta: sono stati decine – tra studenti e studentesse, docenti e personale – a dare la propria pennellata su una panchina del giardino a pochi metri da Piazza d’Armi, che da gialla pian piano è diventata rossa, con il contributo di ogni persona.

Il passaggio del pennello dalla prof.ssa Fiorino ad uno studente
Il passaggio del pennello dalla prof.ssa Fiorino ad uno studente

Caterina Giannattasio, vicepresidente della Facoltà: “E’ un momento davvero emozionante – ha detto – E vorrei dedicarlo a tutte le donne che abbiamo perso, e a quelle che continuano a subire in silenzio"

La prima a farlo è stata Caterina Giannattasio, vicepresidente della Facoltà: “E’ un momento davvero emozionante – ha detto – E vorrei dedicarlo a tutte le donne che abbiamo perso, e a quelle che continuano a subire in silenzio, perché la paura è grande”.

Subito dopo, in tanti hanno voluto dare il proprio contributo lasciando un proprio segno, piccolo o grande, sulla panchina.

Ulteriori foto e video sono disponibili sui canali social di UniCa, che hanno seguito in diretta l'iniziativa.

 

La prof.ssa Giannattasio ha dato il via all'iniziativa
La prof.ssa Giannattasio ha dato il via all'iniziativa

Ester Cois al Laboratorio "Parità di genere": "Il cammino per l'inclusione e l'uguaglianza di genere sarà lungo e l'Università di Cagliari lo sta percorrendo con gli altri soggetti istituzionali coinvolti nelle iniziative"

Nel pomeriggio, nei locali del Campus Aresu spazio al Laboratorio "Parità di Genere", promosso dal Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali e coordinato da Silvia Benussi, docente di Storia delle istituzioni politiche. "Vogliamo offrire una visione globale sulla situazione delle donne e sulle discriminazioni di genere – ha detto alle studentesse e agli studenti presenti - affrontando sia l'aspetto storico, sia l'applicazione pratica delle politiche attuate nella contemporaneità".

L’incontro è stato aperto dall’intervento di Ester Cois, delegata del Rettore per l’uguaglianza di genere. “L'Ateneo è inserito in importanti progetti internazionali sul tema della disuguaglianza di genere – ha dettagliato - SUPERAproject, SMILE e nella rete europea UniSAFE. Il Piano di uguaglianza di genere è nato con il progetto SUPERA e si è sviluppato con il coinvolgimento di tutte le componenti accademiche: l'obiettivo è accompagnare tutto l'Ateneo verso un importante cambiamento culturale, che richiede tempo per essere attuato, anche aggiornando periodicamente il Piano. Il cammino per l'inclusione e l'uguaglianza di genere sarà lungo e l'Università di Cagliari lo sta percorrendo con gli altri soggetti istituzionali coinvolti nelle iniziative".

Ester Cois durante il suo intervento al Laboratorio "Parità di Genere"
Ester Cois durante il suo intervento al Laboratorio "Parità di Genere"

Link

Ultime notizie

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionario e social

Condividi su: