UniCa UniCa News Notizie Transizione energetica e mobilità

Transizione energetica e mobilità

Venerdì 10 dicembre, ore 17:45, continua la serie di conferenze organizzate da Legambiente Sardegna con la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura dell'Università di Cagliari (Dicaar) con il comune obiettivo di tenere alta l’attenzione e focalizzare ogni sforzo sull’Agenda impostata dall’Unione europea per il Green Deal, la transizione “verde”, giusta e solidale, che ha messo a disposizione ingenti risorse mirate per la ripresa e la resilienza dei Paesi membri. Con i docenti di UniCa Giorgio Massacci, Giorgio Querzoli, Gianfranco Fancello e Italo Meloni, partecipano: Paride Gasparini (Ctm), Paolo Diana (Arst) e l’assessore comunale Alessandro Guarracino. Coordina Vincenzo Tiana (Legambiente). DISPONIBILE IL LINK PER SEGUIRE L'EVENTO A DISTANZA
10 dicembre 2021
Tema improrogabile. L'impegno di politiche attive in tema di energia e sostenibilità e di comportamenti virtuosi da parte di noi tutti non è più rinviabile

Dopo l'appuntamento dello scorso 25 novembre nell'aula magna di Ingegneria, continua la serie di conferenze organizzate da Legambiente Sardegna in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura dell'Università di Cagliari (Dicaar).
 

TRANSIZIONE ENERGETICA E MOBILITÀ

Venerdì 10 dicembre, ore 17:45
Facoltà di Ingegneria e Architettura
Via Marengo 2 - Ex Aula grande DIGITA

Sarà possibile seguire l'evento a distanza,
all'indirizzo: https://tinyurl.com/mvxcuda6

PROGRAMMA

Ore 17:45
saluti del Direttore Dicaar Giorgio Massacci
 
A seguire
introduzione a cura di Giorgio Querzoli (Dicaar UniCa - Legambiente Sardegna)

interventi

- Gianfranco Fancello
Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura

- Italo Meloni
Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura

- Paride Gasparini
Ctm SpA

- Paolo Diana
Arst, Trasporti regionali della Sardegna

- Alessandro Guarracino
Comune di Cagliari, Assessore dell'innovazione tecnologica, ambiente e politiche del mare


coordinamento

- Vincenzo Tiana
Legambiente Sardegna


 

Partecipa, tra gli altri, anche Alessandro Guarracino, assessore del Comune di Cagliari per l'innovazione tecnologica, l'ambiente e le politiche del mare
Partecipa, tra gli altri, anche Alessandro Guarracino, assessore del Comune di Cagliari per l'innovazione tecnologica, l'ambiente e le politiche del mare

Link

Ultime notizie

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionario e social

Condividi su: