UniCa UniCa News Notizie Sviluppo sostenibile, la chiave per la crescita

Sviluppo sostenibile, la chiave per la crescita

Davanti alla platea di Legacoop Sardegna e a tantissimi studenti, il Rettore Maria Del Zompo ha tracciato la rotta, con tutto l’orgoglio dei progetti avviati nel pieno rispetto dell’ambiente e in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. L’alert del Magnifico: “Dall’intelligenza artificiale può venire più ricchezza per tutti”. Daniela Ducato, imprenditrice di successo e consigliera di amministrazione UniCa: “La materia prima più importante è l’intelligenza”
30 novembre 2019
Incontro Legacoop, l'intervento del Rettore

L’Ateneo punta molto sullo sviluppo sostenibile, tanto da averne fatto una delle parole chiave del suo Piano Strategico, la bussola per capire dove va l’università degli Studi di Cagliari

Sergio Nuvoli

Cagliari, 29 novembre 2019 - Cultura e conoscenza per lo sviluppo della nostra regione: queste le indicazioni del Rettore Maria Del Zompo al convegno di Legacoop Sardegna, questa mattina alla Fiera di Cagliari. Un messaggio chiaro e netto ripetuto davanti ad una platea di operatori, politici e tanti, tantissimi studenti delle scuole superiori e dell’università riuniti per “Sosteniamo il Futuro”: l’occasione giusta, importantissima per conoscere da vicino i 17 gol della Agenda 2030 approvata dalle Nazioni Unite il 25 settembre 2015. Oggi l’Asvis, l’Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile, li ha snocciolati, chiariti, vivisezionati con l’intervento del Presidente Pier Luigi Stefanini, in apertura, dopo i saluti di Claudio Atzori, Presidente di Legacoop Sardegna.

L’Ateneo punta molto sullo sviluppo sostenibile, tanto da averne fatto una delle parole chiave del suo Piano Strategico, la bussola per capire dove va l’università degli Studi di Cagliari. E che l’attenzione sia massima si è capito benissimo dall’appassionato intervento del Magnifico alla prima delle due tavole rotonde sul tema che hanno animato la mattinata: “Occorre che i bambini in Sardegna entrino prima a scuola, e non si ritardi il loro accesso nel mondo della formazione - ha detto tra l’altro – Occorre scommettere, investire con sempre maggiore convinzione sulla formazione e sull’innovazione che può derivare dalla conoscenza: dall’intelligenza artificiale, per esempio, può venire più ricchezza per tutti. Non è vero che rischiamo di perdere posti di lavoro”.

L'assessore regionale all'ambiente Gianni Lampis interviene alla tavola rotonda
L'assessore regionale all'ambiente Gianni Lampis interviene alla tavola rotonda

Dalla conoscenza nasce l'innovazione che non fa a meno della tradizione: la strada dell'eccellenza tracciata con determinazione dall'Ateneo che ha scelto di aderire ai progetti per la zona del Sulcis e nella miniera di Sos Enattos

Chiara l’analisi: “Quelle generate dalle nuove tecnologie sono al contrario preziose opportunità che dobbiamo saper sfruttare al meglio, tutti insieme: il modello è quello che sta succedendo nel Sulcis con il progetto ARIA, e che succederà anche nella miniera di Sos Enattos. Si tratta di due progetti che certamente sfruttano l’innovazione creata dalla ricerca scientifica, ma che per funzionare necessitano anche di professionalità più tradizionali come quella dei minatori”.

Riferendosi poi a quanto fatto dall’Ateneo, la prof.ssa Del Zompo ha ricordato che alla Cittadella universitaria di Monserrato sarà presto attivo un Campus molto particolare, che sfruttando le rinnovabili e dotazioni ad altissima tecnologia, sarà totalmente autonomo da un punto di vista energetico: il tutto nel pieno rispetto dell’ambiente.

Valerio Vargiu intervista Maria Del Zompo per il TG di Videolina
Valerio Vargiu intervista Maria Del Zompo per il TG di Videolina

Disco verde dall'imprenditrice e consigliera di amministrazione di UniCa: "La materia più importante è l'intelligenza. Andiamo avanti con i progetti avviati con l'Ateneo sul disinquinamento del mare"

Prima del Rettore, alla tavola rotonda è intervenuta Daniela Ducato, imprenditrice di successo e consigliera di amministrazione dell’Ateneo: “Noi lavoriamo con gli scarti e con le eccedenze – ha detto – Ma la materia prima più importante è l’intelligenza. Questo pomeriggio a Guspini con la prorettrice all’internazionalizzazione Alessandra Carucci parleremo di quello che insieme stiamo facendo per il disinquinamento del mare e dei diversi progetti portati avanti con l’Ateneo e i suoi ricercatori. Abbiamo davvero bisogno di scienza”.

Alle tavole rotonde moderate dalla giornalista di La Repubblica Ilaria Amato, hanno partecipato numerosi esponenti delle istituzioni e della società.

Ultime notizie

17 gennaio 2020

Psicologia della Salute, c’è la Scuola di specializzazione

Domande di partecipazione alla selezione entro il 30 gennaio. Formerà psicologi specialisti nel campo della salute, in una prospettiva multidisciplinare, con un titolo che consente di poter partecipare ai concorsi per Dirigente Psicologo del Servizio Sanitario Nazionale e abilita all’esercizio della professione psicoterapeutica. ON LINE IL BANDO E LE ISTRUZIONI PER PARTECIPARE

16 gennaio 2020

Sviluppo sostenibile, via al dialogo con la Regione

Durante l’incontro tra il Rettore Maria Del Zompo e l’Assessore Gianni Lampis è stata rimarcata la condivisione di principi e obiettivi dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo sostenibile. Verso la costituzione di un gruppo di lavoro per organizzare insieme specifiche iniziative sul tema

15 gennaio 2020

Elezioni Consiglio Universitario Nazionale

Giovedì 16 gennaio ultima delle tre giornate di voto per eleggere nel CUN un professore di I fascia dell’area scientifico-disciplinare 14, un ricercatore dell’area scientifico-disciplinare 06 e un ricercatore dell’area scientifico-disciplinare 08. Seggio aperto in Rettorato dalle 11 fino alle 13.45

15 gennaio 2020

5G: l’Università di Cagliari tra i sei vincitori del Bando Mise

Progetto da oltre un milione di euro in collaborazione con Linkem e Tiscali. Un grande risultato per l’Università di Cagliari, capofila, grazie alla sperimentazione coordinata dal professor Luigi Atzori, del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, terza classificata tra le proposte relative al “Programma di supporto delle tecnologie emergenti nell'ambito del 5G”. Dimostrata ancora una volta la capacità dell'Ateneo di proporre ricerca scientifica di elevato valore nel settore delle comunicazioni di nuova generazione. Coinvolti anche l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, GreenShare, Flosslab, la Regione Sardegna, i comuni di Cagliari, Guspini e Iglesias, il CTM e Abbanoa

Questionario e social

Condividi su: