UniCa UniCa News Notizie Scienze della produzione multimediale, c’è il primo laureato

Scienze della produzione multimediale, c’è il primo laureato

Esattamente alla fine del secondo anno dall’inizio delle lezioni, Marco Marras ha tagliato il traguardo del nuovo corso di laurea magistrale nato su volontà del Rettore Maria Del Zompo e coordinato da Antioco Floris per con l’intento di offrire competenze di alto livello in uno degli ambiti professionali attualmente in più forte espansione. Il neodottore ha discusso una tesi sull'importanza della figura del media educator, un nuovo professionista che può operare nell’infosfera per contribuire a migliorare i processi di partecipazione alla vita contemporanea. LA NOTIZIA E' SU TUTTA LA STAMPA: guarda la rassegna
24 luglio 2020
Marco Marras è il primo laureato in Scienze della produzione multimediale

Marco Marras ha conseguito oggi il titolo discutendo una tesi dal titolo “#EDUCHIAMOCIAPREVENIRE: La Media Education nella prevenzione del bullismo e del cyberbullismo"

Sergio Nuvoli

Cagliari, 24 luglio 2020 - Evento importante per l’Università di Cagliari che, esattamente alla fine del secondo anno dall’inizio delle lezioni e con perfetta puntualità, ha avuto il suo primo laureato in Scienze della produzione multimediale. Si tratta del corso di laurea magistrale, coordinato da Antioco Floris, nato esattamente due anni fa su precisa volontà del Rettore Maria Del Zompo con l’intento di offrire competenze di alto livello in uno degli ambiti professionali in forte sviluppo e che ha raccolto notevole interesse nel mondo studentesco.

Marco Marras ha conseguito oggi il titolo discutendo una tesi dal titolo “#EDUCHIAMOCIAPREVENIRE: La Media Education nella prevenzione del bullismo e del cyberbullismo", un lavoro impegnativo in cui è stato seguito dai docenti Diego Cavallotti e Maria Luisa Pedditzi.

Marco Marras mentre discute la tesi dalla sua abitazione in collegamento con la commissione presieduta da Antioco Floris
Marco Marras mentre discute la tesi dalla sua abitazione in collegamento con la commissione presieduta da Antioco Floris

Il neodottore ha fatto emergere l’importanza della figura del media educator come un nuovo professionista che può operare nell’infosfera per contribuire a migliorare i processi di partecipazione alla vita contemporanea ottenendo il voto di 110 su 110

Marras – classe 1997 - ha sviluppato un progetto a carattere sperimentale in cui la componente di ricerca sul campo si è coniugata con la realizzazione di strumenti multimediali capaci di intervenire per controllare le consuetudini di cyberbullismo, quella forma di bullismo che si pratica nel web e in particolare sui social media, la nuova agorà dei rapporti interpersonali del mondo contemporaneo.

Il neodottore ha fatto emergere l’importanza della figura del media educator come un nuovo professionista che può operare nell’infosfera per contribuire a migliorare i processi di partecipazione alla vita contemporanea ottenendo la votazione di 110 su 110.

La felicità di Marco dopo la proclamazione
La felicità di Marco dopo la proclamazione

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 26 luglio 2020

Cagliari - pagina 26

Tesi sul cyberbullismo

Contenuti multimediali, primo laureato del nuovo corso

Marco Marras è il primo laureato in Scienze della produzione multimediale all'Università di Cagliari. Ha concluso venerdì pomeriggio il suo percorso di studio.
Si tratta del corso di laurea magistrale coordinato da Antioco Floris, nato esattamente due anni fa per volontà del rettore Maria Del Zompo con l'intento di offrire competenze di alto livello in uno degli ambiti professionali in forte sviluppo.
Marco Marras ha conseguito il titolo discutendo una tesi dal titolo “#Educhiamociaprevenire: la Media Education nella prevenzione del bullismo e del cyberbullismo”, un lavoro impegnativo di ricerca e di approfondimento in cui è stato seguito dai docenti Diego Cavallotti e Maria Luisa Pedditzi.
Marras, che ha 23 anni, ha sviluppato un progetto a carattere sperimentale in cui la componente di ricerca sul campo si è coniugata con la realizzazione di strumenti multimediali capaci di intervenire per controllare le consuetudini di cyberbullismo, quella forma di bullismo che si pratica nel web e in particolare sui social media, la nuova agorà dei rapporti interpersonali del mondo contemporaneo.
Il neodottore ha fatto emergere l'importanza della figura del media educator come un nuovo professionista che può operare per migliorare i processi di partecipazione alla vita contemporanea.
Intanto sui social dell'ateneo cagliaritano continua a spopolare la rubrica #unicalaurea: le studentesse e gli studenti che si laureano stanno condividendo foto e commenti, con post che raggiungono un numero elevatissimo di like e condivisioni.

L'articolo su L'Unione Sarda del 26 luglio 2020 a pagina 26
L'articolo su L'Unione Sarda del 26 luglio 2020 a pagina 26

Link

Ultime notizie

08 agosto 2020

Dona il tuo 5x1000 all'Ateneo di Cagliari

Per sostenere la ricerca in Sardegna e il lavoro dei nostri giovani studenti e ricercatori, nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” indicando il numero di codice fiscale 80019600965

04 agosto 2020

Cardiologia, odontoiatria e cardiochirurgia assieme per una comunicazione efficace

Il Consensus maturato sull’iniziativa dei docenti dell’Università di Cagliari, Elisabetta Cotti e Giuseppe Mercuro. “Lo screening dentale preoperatorio sui pazienti in attesa di interventi chirurgici cardiovascolari elettivi” è la cornice del percorso condiviso dalle principali Società scientifiche del settore

04 agosto 2020

AD ADIUVANDUM, UniCa c’è

L’Università di Cagliari a pieno titolo nella cordata di enti e istituzioni che intendono avviare un’azione di tutela della salute nell’ambito dell’emergenza sanitaria da COVID-19: il primo passo sarà l’avvio di uno screening sugli studenti e sul personale docente e tecnico-amministrativo dell’Ateneo, anche al fine di prevenire nuovi focolai del virus. Si comincerà dalla Facoltà di Medicina e chirurgia. E’ quanto comunicato questa mattina da Maria Del Zompo, Rettore di UniCa, e Francesco Marongiu, Prorettore per le attività sanitarie dell’Ateneo, a Maria Antonietta Mongiu, coordinatrice della rete alla base dell’iniziativa. RASSEGNA STAMPA

03 agosto 2020

Le tecnologie di CentraLabs e il simulatore dell’AC75

Ricerca, scienze nautiche, professionalità. Nei laboratori della Cittadella universitaria di Monserrato l’innovativa classe di imbarcazioni, ideata per partecipare alla 36^ edizione dell’America’s Cup presented by Prada. L’intesa tra gli ingegneri coordinati da Paolo Fadda e 3D Aerospazio di Antonio Depau

Questionario e social

Condividi su: