UniCa UniCa News Notizie Scienza, donne, geologia: un mondo in felice simbiosi per il benessere del pianeta

Scienza, donne, geologia: un mondo in felice simbiosi per il benessere del pianeta

Il dipartimento di Scienze chimiche e geologiche brilla per ricerca, didattica e divulgazione. Per l’International day of women and girls in science sono state coinvolte 112 studentesse di 22 scuole superiori isolane. Premiati i lavori dei licei Pitagora e Pacinotti di Cagliari e dell’Istituto Einaudi di Muravera. Tra maree, prevenzione calamità naturali, attività minerarie e impatto sull’acqua, sondaggi geognostici, microfossili in Sardegna ma anche la pavimentazione della via Roma e i materiali lapidei della Cattedrale del capoluogo
22 febbraio 2021
Attività di ricerca e divulgazione scientifica al servizio delle studentesse della Sardegna

Sardegna e Cagliari in vetrina alla Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza

Mario Frongia

Sintesi, confronto e sviluppo di un percorso, esperienze e temi con la centro la Sardegna e la sua storia. Al dipartimento di Scienze chimiche e geologiche volano leggeri. Il recente step per l’International day of women and girls in science ha ancora una volta colto nel segno: "Centododici studentesse e ventidue scuole superiori hanno aderito e preso coscienza sull’insieme delle dinamiche" spiega Stefania Da Pelo, alla guida dello staff organizzatore. In breve, applausi per le attività curate dai docenti e dagli specialisti della materia con base in Cittadella universitaria a Monserrato. La giuria ha premiato il gruppo dei licei “Pitagora” di Selargius e “Pacinotti” di Cagliari che hanno presentato un video sui "Fenomeni delle maree del Mediterraneo: il mareografo del Porto di Cagliari" con il supporto dei docenti Alfredo Loi e Francesca Cherchi. Le ragazze dell'Istituto "Einaudi" di Muravera si sono cimentate su "Non solo le carote di Bugs Bunny". Al loro fianco, gli specialisti Cristina Buttau, Titi Melis e la studentessa Miriana Pani. Alla Giornata dell'11 febbraio scorso hanno preso parte le delegazioni degli Istituti “GA Pischedda” Bosa, “De Sanctis-Deledda” Cagliari, “G. M. Angioy” e “Gramsci-Amaldi” Carbonia, “Asproni” e “Fermi, Iglesias, “Leonardo da Vinci” Lanusei; “Einaudi-Bruno” Muravera, “Alessandro Volta” Nuoro, “Falcone e Borsellino” Palau, “San Giuseppe Calasanzio Sanluri, “Einaudi” Senorbì e “Luigi Oggiano” Siniscola; i licei “Pitagora” Selargius, “Azuni” e Convitto Canopoleno Sassari, “Marconi-Lussu” San Gavino, “Benedetto Croce” Oristano, “Antonio Gramsci” e “Lorenzo Mossa” Olbia, “Pacinotti”, “Michelangelo” e “L. B. Alberti” Cagliari.  

Stefania Da Pelo impegnata in una attività divulgativa sul territorio
Stefania Da Pelo impegnata in una attività divulgativa sul territorio

Un impegno maturato nel tempo, tra aule e laboratori

Un pool motivato. Dedito con rigore ed empatia all'avvicinamento delle nuove generazioni alle scienze geologiche. Alla Giornata, così come ad altri eventi didattici e di ricerca spalmati sull’intero territorio isolano, hanno preso parte e contribuito alla buona riuscita docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti. Tra questi, Maria Chiara Porru, Michela Ebau, Francesca Podda, Elisabetta Dore, Daniela Medas, Marcello Franceschelli, Gabriele Cruciani, Franco Frau, Alfredo Idini, Daniel Zoboli,  Stefano Columbu, Irene Marras, Alfredo Loi e Carla Buosi. Alla performance hanno contribuito anche gli studenti Christian Ambu, Yelena Caddeo, Gianluca D’Ippolito, Agata Masala, Vittorio Fancello, Francesca Cherchi e Veronica Corda.

La mappa dei luoghi coinvolti nell'International day 2021
La mappa dei luoghi coinvolti nell'International day 2021

Geologia e prevenzione, maree e minerali, acque e fossili. Con un occhio di riguardo alla cattedrale e ai portici di via Roma a Cagliari

Tematiche varie, attuali, di particolare curiosità. Gli argomenti dibattuti alla Giornata hanno avuto per cornice “La geologia come chiave per la prevenzione dei rischi naturali”, “Influenza della litologia sulla composizione chimica delle acque”, “Attività mineraria e impatto sulla qualità delle acque”, “Il granito, dall’affioramento al suo utilizzo”, “Sai riconoscere un minerale?”, “Ferro e piombo, in quali minerali li troviamo?”, “Copiare il passato: i calchi dei fossili tra didattica e musei”, “I materiali lapidei della Cattedrale di Cagliari: caratterizzazione, petrografica e loro degrado”, “I fenomeni delle maree del Mediterraneo: il mareografo del porto di Cagliari” fino ai “I microfossili raccontano: climi e ambienti del passato”. Sono stati questi i temi studiati e approfonditi grazie al lavoro del dipartimento di Scienze chimiche e geologiche all’International day 2021.  

Un'immagine dei lavori tenuti di recente dai docenti del dipartimento a Posada
Un'immagine dei lavori tenuti di recente dai docenti del dipartimento a Posada

Giuria super qualificata, Masterclass ad hoc, elaborati e progetti. Con i docenti dell'ateneo anche i rappresentanti della sezione velica della Marina militare

La valutazione è stata integrata dal giudizio di una giuria di esperte. Tra queste, Daniela Ducci (unico ordinario donna area Geo-Napoli Università Federico II), Silvia Giuliani (ricercatore Cnr, coordinatrice progetto Engi), Claudia Meisina (una dei due ordinari donna area Geo-Università Pavia) e Viviana Re (ricercatrice socio-idrogeologia). Da segnalare la Masterclass special con attività destinate agli studenti del minerario “Asproni”, curata dalla professoressa Da Pelo con Stefano Naitza, Matteo Deidda e Lorenzo Sedda. Il percorso di potenziamento è stato co-progettato con i docenti della scuola del Sulcis, Martina Fanari, Giampaolo Orrù e Pierpaolo Medda. L'evento - con la partecipazione della sezione velica della Marina militare - ha fatto parte di una serie di eventi indirizzati alle geoscienze, promosse dall'Associazione Pangea e dalla Società geologica italiana

Informazioni

http://sites.unica.it/pls/le-nostre-ospiti-una-giuria-deccezione/

https://www.youtube.com/channel/UCoiNfYw5QbfBMqxIVJb2HTw/videos?view=2&live_view=503

 

La moderazione della Giornata a cura della professoressa Da Pelo
La moderazione della Giornata a cura della professoressa Da Pelo

Ultime notizie

05 marzo 2021

Natura e Artificio. Giuseppe Carta all’Orto Botanico

L'Ateneo ospita un'installazione diffusa delle opere dell'artista di Banari, pittore e scultore riconosciuto a livello internazionale, negli spazi nel suo polmone verde di viale Sant'Ignazio. Attraverso le opere sapientemente inserite nei viali e nei diversi settori, lo spazio naturale dell’Orto si trasforma, germoglia di nuovi simboli fruttiferi e vitali che si diramano animando i verdi prati di vibranti e colorate presenze, suggerendo connessioni inattese. RASSEGNA STAMPA

05 marzo 2021

Un Ateneo giovane dalle radici antiche

Cerimonia di inaugurazione del 400mo Anno Accademico sentita e partecipata nonostante i limiti imposti dalla pandemia: le congratulazioni del Presidente del Consiglio, del Ministro dell'Università e della Ricerca, del Presidente della Regione Sardegna. Dopo la prolusione di altissimo livello tenuta da Alberto Mantovani, nelle relazioni il bilancio dei sei anni da Rettore di Maria Del Zompo, che al termine ha ringraziato tutti trattenendo a stento la commozione. GUARDA LE FOTO, I VIDEO E LA RASSEGNA STAMPA con i servizi andati in onda in TUTTI i TG

04 marzo 2021

Inaugurazione dell'Anno Accademico, cerimonia il 4 marzo

Si svolgerà alle 10.30 la cerimonia di inaugurazione dell'Anno Accademico 2020/2021. La prolusione affidata ad Alberto Mantovani, immunologo e oncologo di fama mondiale, avrà come tema "Immunità, dal cancro a COVID-19: sogni e sfide". Dopo gli interventi istituzionali e la relazione del Rettore Maria Del Zompo, sarà scoperta una targa commemorativa per i 400 anni dal Regio Privilegio di Fondazione del 1620. DIRETTA STREAMING della cerimonia sul sito e sui canali social di UniCa. RASSEGNA STAMPA

03 marzo 2021

Scoperte «Aurore Boreali» su una stella di neutroni

Pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Astronomy un articolo sulla scoperta di pulsazioni in ottico ed ultravioletto che si ripetono ogni 2.5 millesimi di secondo, da parte della Stella di Neutroni SAX J1808.4-3658, a cui Luciano Burderi ed Andrea Sanna, ricercatori di Fisica dell’Università di Cagliari, partecipano come co-autori. Il prof. Burderi: “Scoperta straordinaria: permetterà enormi progressi nella comprensione dei meccanismi dei campi magnetici”. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: