UniCa UniCa News Notizie Premio Gianni Massa, martedì 8 giugno la premiazione

Premio Gianni Massa, martedì 8 giugno la premiazione

Tra i lavori premiati nell’ambito del concorso promosso dal CORECOM Sardegna anche le tesi di laurea di due studenti dell’Università di Cagliari, Marco Marras e Sara Concas, che riceveranno il riconoscimento dalle mani del Rettore Francesco Mola. Si tratta della seconda edizione dell’iniziativa, e vanta tra i patrocini anche quello dei due atenei sardi
03 giugno 2021
La Giuria del Premio: da sinistra Francesco Birocchi (Ordine), Luigi Nonne (UniSS), Ignazio Putzu (UniCa), Susi Ronchi (CORECOM), Grazia Maria De Matteis

Alla cerimonia di premiazione - martedì 8 giugno alle 10,30 nel Transatlantico del Palazzo del Consiglio regionale in via Roma a Cagliari – interverrà anche il Rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola

Roberto Ibba

Cagliari, 1 giugno 2021 - Valentina Orgiu, Eleonora Bullegas e Maurizio Melis di Telecostasmeralda per la categoria “Radiotelevisiva”; Luciano Piras della Nuova Sardegna e Erika Pirina del Corriere Sardo (ex aequo) per la sezione “Carta stampata e web”; Elisabetta Messina dell’Unione Sarda per la sezione “Giornalismo per immagini”. Sono i vincitori della sezione “giornalismo” della seconda edizione del Premio Corecom Sardegna “Gianni Massa”.

Alla cerimonia di premiazione - martedì 8 giugno alle 10,30 nel Transatlantico del Palazzo del Consiglio regionale in via Roma a Cagliari – interverrà anche il Rettore dell’Università di Cagliari, Francesco Mola, che consegnerà il premio ai due studenti dell’Ateneo vincitori della sezione “Università” del Premio.

Hanno vinto la sezione “Scuola” la 5 C servizi socio sanitari dell’istituto tecnico S. Ruju di Sassari con il cortometraggio “Metamorfosi”, la 1 D dell’Istituto Primo Levi di Quartu Sant’Elena con il video “So vivere nella rete” e la 2 A Scienze umane dell’Istituto magistrale Baudi di Vesme di Iglesias con il video “Oltre le barriere”. Le videointerviste della classe 1 A dell’istituto tecnico Mattei di Decimomannu e del liceo Scientifico Michelangelo della classe 1C di Cagliari hanno ricevuto una menzione speciale.

Il Rettore Francesco Mola
Il Rettore Francesco Mola

Il Premio è patrocinato dal Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, dalle Università di Cagliari e Sassari, dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, dall’Associazione Stampa Sarda, dalla Garante per l’infanzia e l’adolescenza, dal MIUR

Per la sezione “Università” sono state scelte dalla giuria le tesi di Marco Marras dell’Università di Cagliari su “#educhiamociaprevenire: la media education nella prevenzione del bullismo e del Cyberbullismo”, di Sara Concas dell’Università di Cagliari “Deepfake detection using quality measures”, di Giulia Mura (Università di Sassari) “Cyberbullismo: analisi adolescenziale del pericolo e delle conseguenze delle nuove tecnologie", di Debora Moretti (Università di Sassari) su “Stereotipi e genere: barriere sociali e possibili soluzioni di supporto per persone transgender e gender nonconforming".   

Il Premio è patrocinato dal Presidente del Consiglio regionale Michele Pais, dalle Università di Cagliari e Sassari, dall’Ordine dei Giornalisti della Sardegna, dall’Associazione della Stampa Sarda, dalla Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, dal MIUR - Direzione scolastica regionale.

Un'immagine della prima edizione del Premio Gianni Massa: nel 2018 il professor Mola partecipò alla premiazione nelle vesti di Prorettore vicario
Un'immagine della prima edizione del Premio Gianni Massa: nel 2018 il professor Mola partecipò alla premiazione nelle vesti di Prorettore vicario

Il tema di questa seconda edizione del Premio Gianni Massa è stato il cyber bullismo. Il Premio è stato istituito dal CORECOM per favorire l'educazione ad un uso consapevole dei media e la capacità di analisi e di interpretazione critica dei linguaggi

La giuria, presieduta dalla Presidente del CORECOM Sardegna Susi Ronchi e composta da Ignazio Putzu, Prorettore alla didattica, al welfare studentesco e università diffusa dell’Università di Cagliari, Luigi Nonne, docente all’università di Sassari, Francesco Birocchi, Presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti e Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, ha esaminato complessivamente 67 proposte arrivate per i tre settori del premio.  

Il tema di questa seconda edizione del Premio Gianni Massa è stato il cyber bullismo. Il Premio è stato istituito dal CORECOM nell’ambito delle iniziative realizzate a tutela e garanzia dell’utenza e volte a favorire l’educazione ai media, nonché l’uso responsabile dei mezzi di comunicazione, la conoscenza, la capacità di analisi e di interpretazione critica dei linguaggi, dei contenuti e dei messaggi trasmessi.

Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza e docente di UniCa
Grazia Maria De Matteis, già Garante regionale per l'Infanzia e l'Adolescenza e docente di UniCa

Link

Ultime notizie

12 giugno 2021

Venerdì 18 giugno il 28mo Rapporto CRENoS sull'economia della Sardegna

Sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari, a presentare l'analisi condotta dai ricercatori dei due atenei sardi, autori di un documento riconosciuto come il punto di riferimento più autorevole e completo in materia. L'appuntamento è per le 10.30 nell'Aula A della Facoltà di Scienze economiche, politiche e giuridiche: i lavori saranno introdotti dalla neodirettrice del CRENoS Anna Maria Pinna e vedranno la partecipazione dei due rettori degli atenei sardi, Francesco Mola e Gavino Mariotti. Quindi la discussione dei dati con un panel di imprenditori. L'iniziativa sarà trasmessa in streaming sulla pagina facebook del CRENoS e sul canale YouTube di UniCa

10 giugno 2021

Amazon Women in Innovation, borsa di studio per una studentessa di UniCa

Claudia Fadda, studentessa in ingegneria elettrica, elettronica e informatica, ha vinto la borsa di studio bandita all'interno del programma Amazon in the Community, nato per incentivare le giovani donne a intraprendere un percorso di studi nell’ambito delle discipline STEM. Da quest’anno anche l’Università degli Studi di Cagliari aderisce all'iniziativa. Le quattro vincitrici avranno l’opportunità di sviluppare la propria carriera accademica grazie alle borse di studio della terza edizione del progetto che mira ad avvicinare le ragazze meritevoli alle discipline STEM, ad aiutarle a diventare le leader del domani e ad avere successo nel mondo della tecnologia e dell’innovazione. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: