UniCa UniCa News Notizie Posidonia, non rifiuto ma risorsa

Posidonia, non rifiuto ma risorsa

Lunga intervista con Sandro Demuro, docente di geomorfologia e conservazione dei litorali, al TGR RAI Sardegna sulla pianta superiore i cui cascami si depositano lungo le coste. “La sua stratificazione produce una serie di effetti positivi per i litorali. Occorre un cambio di mentalità, che ne sconsigli la rimozione, specie attraverso mezzi meccanici”. VIDEO
18 marzo 2021
Intervista con Sandro Demuro realizzata da Alice Monni sulla spiaggia del Poetto il 17 marzo 2021 all'interno di Buongiorno Regione Sardegna condotto in studio da Elisabetta Atzeni

Il docente di geomorfologia e conservazione dei litorali è stato intervistato da Alice Monni in collegamento con la spiaggia del Poetto durante “Buongiorno Regione” Sardegna

Sergio Nuvoli

Cagliari, 17 marzo 2021 – L’importanza della posidonia oceanica per la salute dei nostri mari e delle nostre coste è stata spiegata questa mattina da Sandro Demuro in diretta su RaiTre. Il docente di geomorfologia e conservazione dei litorali è stato intervistato da Alice Monni in collegamento con la spiaggia del Poetto durante “Buongiorno Regione” Sardegna, la striscia informatica quotidiana curata dai giornalisti della redazione giornalistica del Tg regionale della RAI.

Introdotto in studio da Elisabetta Atzeni, l’intervento del professore è servito per illustrare i benefici della permanenza sul litorale di quella che normalmente è considerata un’alga (mentre si tratta di una pianta superiore). “La stratificazione della posidonia oceanica riduce l’energia del mare – ha detto ad esempio Demuro durante la lunga conversazione con la giornalista – e produce di una serie di altri benefici a protezione dell’intero ecosistema. I dati scientifici in nostro possesso dimostrano che più la togliamo, più eliminiamo materiale fondamentale per la vita della nostra spiaggia”.

Un momento dell'intervista
Un momento dell'intervista
Il servizio di Alice Monni andato in onda il 17 marzo 2021 nell'edizione delle 14 del TGR RAI Sardegna

“Da sei anni teniamo sotto controllo l’evoluzione della linea di costa del Golfo degli Angeli – ha spiegato il professore – Sarebbe opportuna un’adeguata campagna di informazione che rovesci il modo di pensare alla posidonia"

Con il MEDCOASTLAB l’Università di Cagliari sorveglia le modifiche della linea di costa e la salute del Golfo degli Angeli. “Da sei anni teniamo sotto controllo l’evoluzione – ha spiegato il professore – Sarebbe opportuna un’adeguata campagna di informazione che rovesci il modo di pensare alla posidonia. Rovesciamo l’idea e sconsigliamo la sua rimozione, soprattutto attraverso l’utilizzo di mezzi meccanici che rovinano la spiaggia”.

Nelle edizioni del TG odierne, andrà in onda un’intervista che riassume i concetti espressi.

MEDCOASTLAB, il taglio del nastro (luglio 2019): Rosa Cidu, Francesco Mola, Sandro Demuro
MEDCOASTLAB, il taglio del nastro (luglio 2019): Rosa Cidu, Francesco Mola, Sandro Demuro

Link

Ultime notizie

19 maggio 2022

Unica&Imprese, al via l’Agrifood edition 2022

Tecnologie e applicazioni avanzate, prodotti, processi, promozione e commercializzazione. Il confronto tra ricercatori e imprese del territorio coinvolte nell’agroalimentare in Sardegna. “L’Università di Cagliari è da anni impegnata a promuovere e alimentare il processo di produzione di valore fungendo da motore di sviluppo e generatore di innovazione del settore” dice Fabrizio Pilo. Le iscrizioni all’evento del Crea si chiudono il 10 giugno. All'interno il link per formalizzare l'adesione

18 maggio 2022

Ricerca, quattro dipartimenti dell’Università di Cagliari al top in Italia

Giurisprudenza, Ingegneria elettrica ed elettronica, Matematica e Informatica, Scienze politiche e sociali hanno superato la prima selezione e sono in corsa per entrare nella lista dei 180 Dipartimenti di eccellenza. Confermato il trend positivo dei risultati ottenuti sulla VQR. L’orgoglio dell’Ateneo nelle parole del Rettore Francesco Mola: “Risultato importante e incoraggiante”. RASSEGNA STAMPA

17 maggio 2022

Dottorato di ricerca, e poi? Le tante prospettive per il post-doc

IL 24 MAGGIO IN DIRETTA WEB. Grazie agli interventi di molti ex studenti di UniCa, oggi affermati professionisti in diversi contesti lavorativi di ottimo livello, che racconteranno la loro esperienza di successo, l’incontro ‘’Dottorato di ricerca: quale futuro "oltre" l'accademia?’’ permetterà di evidenziare le molteplici opportunità occupazionali al di fuori del mondo accademico. Organizzato dalla Consulta dei Coordinatori dei corsi di dottorato, presieduta dal professor Giuseppe Sergioli, l’evento sarà preceduto dagli interventi del magnifico rettore Mola e dei prorettori Putzu, Colombo e Carucci. COLLEGAMENTO SU TEAMS DALLE 15,30

17 maggio 2022

UniCa sempre più cardioprotetta

Un nuovo defibrillatore installato nella sede della Scuola di Architettura, alla presenza del Prorettore alla Didattica, del Direttore del DICAAR e della vicepresidente della Facoltà di Ingegneria e Architettura. L’apparecchio donato dall’associazione Luca Noli si aggiunge a quelli già presenti in vari punti dell’Ateneo. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: