UniCa UniCa News Notizie Pietro Ciarlo Costituzionalista emerito

Pietro Ciarlo Costituzionalista emerito

Il docente è stato nominato a larga maggioranza dal dipartimento di Giurisprudenza. A breve, il parere del Senato accademico e la formalizzazione del ministero. Tra gli esperti di diritto costituzionale, già preside e prorettore dell’Università di Cagliari, in quarant’anni di ricerca, consulenze e indirizzo ha affrontato i temi più caldi e dibattuti. Tra questi, federalismo, riforma della Costituzione, epidemia e didattica, legislazione regionale. Consulente di enti pubblici e governativi, da commissario ad acta nel 1995 ha curato la nomina dei direttori generali delle Asl sarde
29 novembre 2021
Pietro Ciarlo, da decano ha gestito le azioni amministrative inerenti il mandato rettorale di Francesco Mola

Delibera con un super quorum: il professore emerito è stato nominato con oltre i due terzi dei voti

Mario Frongia

 

Giovedì 18 novembre il dipartimento di Giurisprudenza ha nominato Pietro Ciarlo “Professore emerito”. Ordinario di Diritto costituzionale, già preside della facoltà di Giurisprudenza (1994/00) e prorettore alla Semplificazione e innovazione amministrativa (2015/21) dell’Università di Cagliari. La proposta degli ordinari Gianmario Demuro, Andrea Deffenu, Roberto Cherchi e Ilenia Ruggiu (attuale prorettore nella governance di Francesco Mola) è stata approvata dal Consiglio, presieduto dal direttore, Cristiano Cicero. L’approvazione è stata a larghissima maggioranza, oltre il quorum dei due terzi con votazione segreta. Il Senato accademico deve approvare la delibera per poi inviarla al ministero dell’Università per il conferimento formale del titolo. Il professor Ciarlo (Napoli, 27 marzo 1951), laurea con il massimo dei voti e la lode alla facoltà Giurisprudenza dell’Università Federico II, è stato borsista e assegnista all’Università di Macerata. Ha vinto il concorso di assistente alla Federico II, dove dal 1980 è stato associato. A seguire, la carriera da costituzionalista all’ateneo di Cagliari. Un percorso con una consolidata fama, reputazione e accreditamento da parte della comunità scientifica giuridica nazionale e internazionale.

Incarichi, ricerche e direzioni scientifiche di pregio su scala regionale e nazionale

Nel 1997 Pietro Ciarlo è stato nominato, in rappresentanza del Governo, componente Commissione paritetica Stato-Regione-adozione decreti legislativi di attuazione dello Statuto speciale, che ha presieduto fino al novembre 2001. È stato membro del Comitato scienze giuridiche del Cun e componente del Consiglio direttivo Conferenza nazionale presidi facoltà di Giurisprudenza. Inoltre, ha avuto la responsabilità scientifica di numerosi progetti di ricerca finanziati da Ministero, Cnr, Formez, Regioni ed Enti locali. Dal 1992 è nell’Associazione italiana costituzionalisti, componente del direttivo e del comitato scientifico di riviste di “classe A”. Dal 2004 fa parte dell’albo degli esperti del Comitato indirizzo per la valutazione della ricerca scientifica del Ministero. Nel 2013 è stato nominato nella “Commissione per l’elaborazione di proposte di riforma costituzionale e della connessa legislazione in materia elettorale”, voluta dal presidente del consiglio dei ministri, Enrico Letta. È stato componente del Comitato scienze giuridiche del Cun, responsabile scientifico programma Teseo, referee del Cnr e del Ministero. Ha coordinato il comitato di consulenza giuridica della Regione Sardegna. Fa parte dell’albo degli esperti del Comitato di indirizzo per la valutazione della ricerca scientifica del Ministero. È stato consulente dell’Anci e nel ’97, per il Governo, è stato nominato nella Commissione paritetica Stato-Regione per l’adozione dei decreti legislativi di attuazione dello Statuto speciale. Commissione che ha presieduto fino al 2001. Su delibera del Consiglio dei ministri, è stato commissario ad acta per la designazione dei direttori generali delle Aziende sanitarie della Sardegna. Ha fatto parte del team di esperti nominato dalla Regione Campania per progettare la riforma amministrativa e la progettazione legislativa dell’Ente. Ha svolto formazione e consulenza per la Scuola superiore pubblica amministrazione locale. consulente stabile della Giunta della Regione Sardegna, consigliere del Consiglio regionale campano. Il professor Ciarlo è giornalista pubblicista e collabora con vari quotidiani.

Cagliari. Il dipartimento di Giurisprudenza
Cagliari. Il dipartimento di Giurisprudenza

Pubblicazioni, progetti e coordinamento di team di ricerca: quarant'anni in prima fila

Pietro Ciarlo, dal 2002, ha curato i Progetti di ricerca di interesse nazionale (Prin) su vari temi. Dalle “Competenze normative tra Ue, Stato e Regioni, con riferimento a tutela di ambiente e istruzione” a “Organi e procedure di cooperazione tra Unione europea, Stato ed enti territoriali”, “L’acqua: risorsa non riproducibile, bene pubblico, fattore di sviluppo, causa di guerra”. Ha diretto e partecipato a comitati editoriali di riviste, collane editoriali, enciclopedie e trattati di pregio. È stato componente della direzione scientifica di Diritto pubblico, del Direttivo dell’Associazione italiana costituzionalisti, di Costituzionalismo.it. È membro dell’Associazione italiana costituzionalisti, ha fatto parte della Commissione di esperti per le proposte di riforma costituzionale e della legislazione in materia elettorale”, voluta dal premier Enrico Letta. È intervenuto e ha scritto - con altri insigni studiosi da Branca a Pitruzzella e Pizzorusso, per gli editori Zanichelli, Pipola, Giuffré, Maggioli, Aracne - su “Il ruolo del Presidente della Repubblica nelle crisi di Governo”, “Commentario della Costituzione”, “Federalismo fiscale e Mezzogiorno”, “Internazionalizzazione, normative oscure e occasionalismo interpretativo”, “Monocameralismo: unificare le due Camere in un unico Parlamento”, “L’assistenza sociale nella Regione Sardegna”. Di recente, si è espresso su “Epidemia e differenziazione territoriale” con Marco Betzu su BioLaw Journal-Rivista, “La scuola come contropotere critico (ovvero in difesa della didattica in presenza)”, “Epidemia e Mezzogiorno: la differenziazione necessaria”. Con Gianmario Demuro, il rettore Francesco Mola e la prorettrice Ilenia Ruggiu, ha redatto e si è espresso su “Rappresentati e rappresentanti ovvero di una cattiva pedagogia politica”.

Pietro Ciarlo
Pietro Ciarlo

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 agosto 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie