UniCa UniCa News Notizie Per noi è 25 novembre tutto l’anno

Per noi è 25 novembre tutto l’anno

Giornata contro la violenza sulle donne, due affollatissimi incontri nell'ambito delle iniziative organizzate dal CUG di UniCa. Il Rettore Maria Del Zompo: “E’ un problema di mancanza di rispetto: anche sul web la violenza si scatena contro chi non la pensa nello stesso modo. Bisogna crescere insieme e i giovani ce la possono fare”. Nel frattempo lo spot di UniCa contro la violenza di genere è al centro di un impegno corale: diffuso in aeroporto, sui siti web del consiglio regionale e dell’INFN e sui mezzi del CTM, lunedì sarà mostrato prima della partita del Cagliari contro la Sampdoria. IMMAGINI, VIDEO e RASSEGNA STAMPA
26 novembre 2019
GUARDA IL VIDEO REALIZZATO DALL'ATENEO

Impegno corale delle istituzioni nato intorno allo spot "Chi ama non taglia le ali". Grandissima partecipazione ai due incontri organizzati nell’ambito dell’iniziativa voluta dal Rettore Maria Del Zompo, “25 novembre tutto l’anno” e curata dal CUG UniCa

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 novembre 2019 - Dalla settimana scorsa lo spot realizzato dall’Università di Cagliari “Chi ama non taglia le ali” nell’ambito della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne viene mostrato su tutti i monitor dell’Aeroporto Cagliari-Elmas, per tutto il mese di novembre è visibile da chi sale sui mezzi della flotta del CTM e lunedì prossimo sarà mostrato ai tifosi presenti alla Sardegna Arena prima della partita interna dei rossoblù contro la Sampdoria. Da oggi il video è anche sul sito e sulle pagine social del Consiglio Regione della Sardegna e dell’INFN, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

E’ l’effetto più bello della grande sensibilità mostrata dai vari enti sul tema e dell’impegno corale sollecitato dall’Ateneo di Cagliari. Oggi lo spot è stato mostrato anche in apertura di due importanti convegni nelle aule universitarie nell’ambito dell’iniziativa voluta dal Rettore Maria Del Zompo, “25 novembre tutto l’anno”, contro la violenza di genere e curata dal Comitato Unico di Garanzia dell’Ateneo.

Per il primo, organizzato con l’Ordine dei Giornalisti della Sardegna e Giulia Giornaliste Sardegna su “Fare i titoli. Le parole giuste per dirlo” è stato necessario utilizzare l’Aula magna Capitini (lo spazio affrescato da Manu Invisible e ribattezzato dall’artista “La stanza dei tesori”) e non l’Aula Motzo, inizialmente indicata, proprio per la grande partecipazione di studenti e studentesse accanto a numerosi giornalisti: più di 300 le persone presenti in sala, in tanti sono rimasti in piedi.

I relatori dell'incontro in Aula Capitini, questa mattina
I relatori dell'incontro in Aula Capitini, questa mattina
L'INTERVENTO DEL RETTORE A STUDI UMANISTICI

L'allarme del Rettore: "La violenza contro le donne parte da una mancanza di rispetto. Il nostro Ateneo è molto social: per questo sappiamo che sul web sono frequenti gli insulti contro chi la pensa diversamente. E' una questione di etica"

Ugualmente affollato il secondo evento, nell’Aula magna di Piazza d’Armi della Facoltà di Ingegneria e Architettura dal titolo “Escape room: ricominciare. Percorsi di uscita dalla violenza di genere”, che ha visto alternarsi al microfono numerose docenti dell’Ateneo sui vari aspetti del fenomeno. Dalla ricerca artistica ai racconti di architettura, passando dal Telefono Rosa e dagli approcci antropologici all’argomento, con storie di donne che ce l’hanno fatta e la necessità della prevenzione.

In entrambi i casi è intervenuta Maria Del Zompo, Rettore dell’Università di Cagliari: “E’ un tema su cui abbiamo insistito molto in questi anni – ha detto – Non sono d’accordo con chi vorrebbe dedicare la giornata di oggi alla violenza tout court. Sarebbe un modo di abbassare l’attenzione su un problema specifico. La violenza contro le donne parte da una mancanza di rispetto: la nostra Università è molto social, e per questo sappiamo bene che il web oggi è un luogo in cui – con o senza anonimato – sono frequenti gli insulti contro chi non la pensa nello stesso modo. Anche sui titoli dei giornali entra in gioco l’etica: qualche volta sono fatti solo per vendere qualche copia in più? Sono argomenti importanti su cui discutere, e l’iniziativa di oggi va in questo senso”.

Dalla professoressa un appello agli studenti e alle studentesse: “Quello di oggi deve essere un momento di crescita personale – ha rimarcato - ma anche di orgoglio di appartenenza alla nostra società. Serve tutto il vostro coraggio per testimoniare un messaggio di civiltà, rispetto ed etica. Il nostro Ateneo non mollerà mai su questi temi”.

“L’amore non è possesso – ha aggiunto pochi minuti dopo parlando agli studenti e alle studentesse riunite nell’Aula magna di Ingegneria – Non c’è niente di più lontano, ma purtroppo spesso il possesso prende il posto dell’amore. Voi siete giovani e avete il tempo di crescere su questo e fare una battaglia nei comportamenti di tutti i giorni: abbiate, tutti insieme, il coraggio di avere delle idee di crescita di una società davvero civile”.

Violenza di genere, l'incontro a Ingegneria
Violenza di genere, l'incontro a Ingegneria
L'INTERVENTO DEL RETTORE A INGEGNERIA

Link

Ultime notizie

03 agosto 2020

Le tecnologie di CentraLabs e il simulatore dell’AC75

Ricerca, scienze nautiche, professionalità. Nei laboratori della Cittadella universitaria di Monserrato l’innovativa classe di imbarcazioni, ideata per partecipare alla 36^ edizione dell’America’s Cup presented by Prada. L’intesa tra gli ingegneri coordinati da Paolo Fadda e 3D Aerospazio di Antonio Depau

01 agosto 2020

Double degree, ecco i primi laureati

Quattro studenti dell'indirizzo internazionale del corso di laurea in Economia e gestione aziendale hanno tagliato il traguardo perfettamente nei tempi, con il massimo dei voti e con la lode: ottengono, oltre al titolo italiano, anche quello rilasciato dalla University of Applied Sciences di Bielefeld (Germania). E sono stati più forti della pandemia. Maria Del Zompo, Rettore di UniCa: "Sono stati doppiamente coraggiosi, orgogliosa di guidare il nostro Ateneo". Il coordinatore del corso Alessandro Mura: "Quattro giovani davvero brillanti". Il corso è uno dei punti di forza dell'offerta didattica dell'Università di Cagliari. RASSEGNA STAMPA

31 luglio 2020

I premi AIDIC 2020 ai migliori studenti di UniCa in Ingegneria Chimica

Cerimonia online per l'assegnazione delle borse di studio di Sarlux Saras, Ecotec, Fluorsid e Aidic ai neoingegneri Edoardo Bertolotti, Eleonora Brughitta, Emanuela Gamboni e Lorenzo Agostino Cadinu che stanno proseguendo gli studi all’Università di Cagliari per la Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica e dei Processi Biotecnologici. L'iniziativa, coordinata dal professor Massimiliano Grosso, organizzata come ogni anno in collaborazione con l'Associazione Italiana di Ingegneria Chimica. SERVIZIO E VIDEO DELL'EVENTO

31 luglio 2020

Su REPUBBLICA la strada scelta dall’Università di Cagliari

L’Ateneo è presente nello Speciale che il quotidiano diretto da Maurizio Molinari dedica ai migliori atenei italiani. All’interno anche un servizio firmato da Cristina Nadotti, firma di punta del giornale, con alcune dichiarazioni del Rettore Maria Del Zompo e del Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu. Per capire, ancora una volta, perché vale davvero la pena di iscriversi

Questionario e social

Condividi su: