UniCa UniCa News Notizie “Ciò che più conta è la condivisione”

“Ciò che più conta è la condivisione”

Con queste parole il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura, Giorgio Massacci, ha aperto il convegno internazionale “Le strade con fondale”, in programma sino a venerdì 17 giugno nell’Aula Magna di Architettura. Il prof. Massacci ha portato anche i saluti del Rettore Francesco Mola a tutti i partecipanti, sia online che in presenza, provenienti dall’Italia e da tutta Europa.
15 giugno 2022
L'Aula Magna di Architettura "Gaetano Cima"

“Do il benvenuto ai colleghi nazionali ma soprattutto stranieri, alcuni dei quali anche amici. Il tema di oggi è fondamentale perché si lega a molti altri, come ad esempio al tema dell’ambiente di cui mi occupo personalmente da oltre 30 anni”. Così Giorgio Massacci, Direttore del DICAAR, ha accolto stamattina i partecipanti al convegno internazionale dedicato alle strade con fondale.

“Si tratta di un tema ampiamente inclusivo” ha precisato il Direttore della rivista Storia dell’Urbanistica Ugo Soragni, “che include numerose discipline come la storia dell’architettura e l’urbanistica”. Soragni, moderatore della prima giornata del convegno, ha poi ringraziato l’Università di Cagliari: “Un programma ricchissimo che ha richiesto sicuramente un importante sforzo organizzativo. Ringrazio tutta l’Università e in particolare il prof. Marco Cadinu che ha organizzato questa importante iniziativa.”

I professori Giorgio Massacci e Ugo Soragni
I professori Giorgio Massacci e Ugo Soragni
Il prof. Cadinu presenta il convegno

Il programma è davvero molto ricco: 45 relatori provenienti da tutta Europa, suddivisi in tre giornate, analizzeranno sistematicamente le soluzioni progettuali utilizzate dall’anno 1000 sino ai giorni nostri per costruire strade con il preciso obiettivo di enfatizzare le bellezze architettoniche in esse presenti.

“Questo convegno è il risultato di un lungo lavoro, cominciato 4 anni fa e che ora finalmente, dopo la pandemia, riusciamo a portare a termine”, dice Marco Cadinu, responsabile scientifico dell’iniziativa.

“Si tratta del coronamento delle attività del DICAAR in collaborazione con l’Associazione Storia della Citta, anche grazie a quanto fatto nell’ambito del Progetto PRIN sul Rinascimento italiano nel Meridione, portato avanti con l’Università di Napoli Federico II, capofila del progetto, e con le Università di Palermo e Messina”.

Il convegno tratterà oggi del Medioevo e del Rinascimento, analizzando i secoli dal X al XV, e proseguirà ancora per due giornate arrivando sino ai giorni nostri. L’evento può essere seguito anche online, tramite il link sul sito www.storiadellacitta.it.

Marco Cadinu, Ugo Soragni e Giorgio Massacci
Marco Cadinu, Ugo Soragni e Giorgio Massacci

Link

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 agosto 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie