UniCa UniCa News Notizie Nessuno è rimasto indietro

Nessuno è rimasto indietro

Il Rettore Maria Del Zompo - ospite della trasmissione di approfondimento “Monitor” curata dalla redazione giornalistica del TG di VIDEOLINA – ha raccontato il grande lavoro di squadra portato avanti: con lei in video il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu e il Delegato di Ateneo per l’ICT Gianni Fenu. L’emittente televisiva del Gruppo “L’UNIONE SARDA” ha dato conto, con le domande di Andrea Sechi e le risposte dei presenti, del lavoro fatto dall’Ateneo nei mesi di lockdown legati alla pandemia. GUARDA LA REGISTRAZIONE DELLA TRASMISSIONE
15 giugno 2020
del zompo monitor.jpg

L'attenzione agli studenti prima di tutto. "Avete mai temuto di non riuscire a salvare l'Anno accademico?", ha chiesto il conduttore. Nessuna esitazione: "Ha vinto il gioco di squadra", ha replicato il Magnifico


VAI ALLA PAGINA DEL SITO DI VIDEOLINA CON LA REGISTRAZIONE DELLA TRASMISSIONE


Sergio Nuvoli

Cagliari, 13 giugno 2020 - "Da qualche anno siamo stabilmente tra gli atenei italiani con il maggior incremento di immatricolati: le famiglie sarde hanno un approccio sempre più fiducioso e valido nei confronti dell'Ateneo cagliaritano”. Lo ha detto ieri sera Maria Del Zompo, Rettore dell’Università di Cagliari, rispondendo alle domande di Andrea Sechi durante la puntata speciale di “Monitor”, la trasmissione di approfondimento curata dalla redazione giornalistica del TG di Videolina, e interamente dedicata all’Università di Cagliari.

Con il Magnifico – a rispondere alle domande del giornalista – c’erano in collegamento Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica, e Gianni Fenu, Delegato di Ateneo per l’ICT. “Da parte nostra c'è un recupero sempre maggiore sul numero degli iscritti – ha proseguito la prof.ssa Del Zompo - sia verso chi ha un reddito che non permetterebbe di andare a studiare in altri atenei, ma anche verso quelli che pur potendoselo permettere, scelgono consapevolmente di stare a Cagliari per la qualità offerta dai nostri corsi”.

Nessun risparmio e nessuna reticenza da parte di nessuno dei tre nel rispondere ad un vero fuoco di fila di domande, neppure quando il Rettore ha replicato sull’ipotesi di sinergia tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria e gli ospedali Businco e Microcitemico. Pochi giorni fa l’audizione sul tema davanti alla Commissione Salute del Consiglio Regionale della Sardegna, in cui la prof.ssa ha espresso gli stessi concetti.

Le riprese di Massimo Piras nella stanza del Rettore
Le riprese di Massimo Piras nella stanza del Rettore

"In questa esperienza ci siamo in qualche modo ‘vaccinati’ all'utilizzo di tecnologie – ha chiosato il professor Fenu - Abbiamo sviluppato ricerca specifica su questi campi su cui studiamo da anni e abbiamo fatto tutti insieme una bella esperienza umana"

Quella andata in onda ieri è stata un’intera puntata dell’importante e seguitissima trasmissione dell’emittente televisiva del Gruppo editoriale di Sergio Zuncheddu realizzata per raccontare com’è andata e come andrà, tutta sull’Università di Cagliari, per la regia di Francesco Lattuca (e le riprese in Rettorato di Massimo Piras). Anche sui canali social di UniCa - che hanno rimbalzato la trasmissione condividendone i contenuti - si sono registrati ascolti record.

Dalle difficoltà affrontate e risolte per trasferire on line tutta l’offerta formativa (in poco più di 10 giorni) alla ripresa di settembre: “Stiamo avviando un progetto pilota per tutta Italia – ha spiegato il Magnifico - Alla ripresa le lezioni on line saranno affiancate da incontri in presenza con il docente che dettaglia la ricerca che sta portando avanti, coinvolge colleghi che lavorano all'estero su argomenti molto moderni e attuali e interagisce con professionisti che applicheranno la teoria alla pratica. L'obiettivo è stimolare la curiosità dei nostri studenti e delle nostre studentesse, aiutandoli a diventare cittadini consapevoli capaci di prendere decisioni non con la pancia, ma con il cuore, al limite con il cervello".

"In questa esperienza ci siamo in qualche modo ‘vaccinati’ all'utilizzo di tecnologie – ha chiosato il professor Fenu - Abbiamo sviluppato ricerca specifica su questi campi su cui studiamo da anni e abbiamo fatto tutti insieme un'esperienza umana certamente bella, qualche volta anche rispondendo fino a tarda ora alle perplessità degli studenti".

Gianni Fenu durante la trasmissione
Gianni Fenu durante la trasmissione

La trasmissione è stata ulteriormente impreziosita dalle parole di Francesco Aracu, Presidente del Consiglio degli Studenti. Il Rettore: "Abbiamo dimostrato di saper condividere non solo i problemi, ma anche le soluzioni"

Il professor Putzu – commentando il progetto in itinere per la ripresa autunnale - ha anche illustrato le novità sui corsi di laurea attivati e sottolineato come il nuovo sistema on line abbia consentito di raggiungere anche una quota di studenti che avrebbero rischiato di restare tagliati fuori dalle lezioni tradizionali, non potendo spostarsi dal proprio paese per effetto delle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria.

La trasmissione è stata ulteriormente impreziosita dalle parole di Francesco Aracu, Presidente del Consiglio degli Studenti. "Volevamo che i nostri studenti fossero tranquilli – ha detto ancora il Rettore - Non volevamo lasciare indietro nessuno, dando un forte segnale di normalità. Assicurare di seguire le lezioni secondo un normale calendario ha significato anche questo: è stata una scelta sofferta, ma pienamente consapevole. Ce l'abbiamo fatta perchè è stata una scelta di squadra: il nostro Ateneo ha mostrato che è importante condividere il problema, ma anche la soluzione". 

Non è certamente un caso che la trasmissione curata dalla redazione del TG diretto da Emanuele Dessì abbia riservato anche questo spazio all’Università di Cagliari, che da mesi sta fornendo – con i suoi docenti e i ricercatori – il punto di vista della scienza su quanto accade in Sardegna e in Italia con il coronavirus.

Attraverso le interviste e i commenti organizzati dal Portavoce del Rettore in collaborazione con tutti gli organi di informazione sardi, e non solo, l’Ateneo fa sentire forte e chiara la sua voce, e consolida il suo ruolo leader nella cultura e nella ricerca: dalle agenzie di stampa agli stessi TG, dalla carta stampata alle radio, dai siti web giornalistici fino ai social, con i canali ufficiali di UniCa che hanno raggiunto un engagement rate altissimo, tra le prime università in Italia. Appena una settimana fa, l'editoriale sulla prima pagina de "L'Unione Sarda" firmato da Maria Del Zompo.

Autorevolezza culturale, competenza scientifica ed equilibrio, per un Ateneo che continua a crescere.

Il collegamento con il professor Putzu (in studio Andrea Sechi)
Il collegamento con il professor Putzu (in studio Andrea Sechi)

Link

Ultime notizie

10 maggio 2021

Università e 'Spazio' per i 400 anni di UniCa

Venerdì 21 aprile alle 9 la Facoltà di Ingegneria e Architettura celebrerà i 400 anni dell'Università degli Studi di Cagliari con una mostra e un seminario sul tema "Università e ‘Spazio’. Acqua, Aria, Terra". La mostra sarà visitabile nelle due sedi dell'Aula magna ‘Mario Carta’ in Via Marengo 2 e dell'Aula della Scherma in Via Corte d’Appello 48 a Cagliari. Al l'evento seminariale, che si svolgerà sulla piattaforma Teams e sarà trasmesso in diretta streaming sui social dell'Ateneo, interverranno il presidente dell'ASI Giorgio Saccoccia, l'astronauta Maurizio Cheli, l'architetto paesaggista João Ferreira Nunes e Horacio Carabelli del Luna Rossa Prada Pirelli Team

07 maggio 2021

Parità di genere: in Ateneo due iniziative di formazione

I corsi, previsti dal Piano di uguaglianza di genere di ateneo, saranno utili ad approfondire i temi delle discriminazioni e degli stereotipi che possono condizionare i percorsi di carriera. Il primo corso è rivolto a studenti e studentesse di corsi di dottorato e specializzazione e a titolari di assegni e borse di ricerca e il secondo al personale tecnico, amministrativo e bibliotecario

04 maggio 2021

Indicazioni a seguito del passaggio della Sardegna in zona arancione

Messaggio del Rettore a seguito dell’ordinanza del Ministero della salute del 30.04.2021: le attività didattiche e i servizi agli studenti (segreterie studenti, orientamento e counseling psicologico, biblioteche e sale studio) riprenderanno a svolgersi con le stesse modalità adottate prima del passaggio in zona rossa. Le lezioni riprenderanno ad essere erogate in presenza (e contestualmente online) sulla base delle opzioni già acquisite a partire da lunedì 10 maggio secondo i calendari definiti a inizio semestre e consultabili nell’Agenda web studente. Il sistema di prenotazione del posto in aula sarà nuovamente attivo, per le studentesse e gli studenti già abilitati, a partire dal pomeriggio di lunedì 3 maggio.

Questionario e social

Condividi su: