UniCa UniCa News Notizie Master in Progettazione europea, sesta edizione

Master in Progettazione europea, sesta edizione

Venerdì 31 gennaio alle 11 nell’Aula Maria Lai Maria Del Zompo inaugura il corso, di durata annuale, che forma esperti nel settore dell’ideazione, dell’elaborazione, della valutazione, del monitoraggio e della rendicontazione di progetti a valere su strumenti finanziari comunitari. Presenti alla cerimonia anche Massimo Temussi, Direttore Generale dell’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL) e Vito Borrelli, Capo facente funzioni della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
31 gennaio 2020
Il logo del Master, tra i pochi in Italia ad assicurare competenze nel settore della progettazione europea

Sergio Nuvoli

Cagliari, 29 gennaio 2020 – Sarà inaugurato venerdì 31 gennaio alle 11 nell’Aula Maria Lai della Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche dell’Università degli Studi di Cagliari, il Master in Progettazione europea (MaPE). Si tratta di uno dei pochi master universitari italiani in Progettazione europea e, per la prima volta in Sardegna, permetterà l’ottenimento di un titolo di II livello in questa disciplina.

Obiettivo del Master, giunto alla sesta edizione e di durata annuale, è fornire agli allievi le principali nozioni in tema di istituzioni europee e di politiche comunitarie nonché le basi conoscitive e pratiche per la professionalizzazione nel settore dell’ideazione, dell’elaborazione, della valutazione, del monitoraggio e della rendicontazione di progetti a valere su strumenti finanziari comunitari.

Alla cerimonia di venerdì mattina interverranno Maria Del Zompo, Rettore dell’Università di Cagliari, Massimo Temussi, Direttore Generale dell’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL), Vito Borrelli, Capo facente funzioni della Rappresentanza in Italia della Commissione europea, ai quali si uniranno i saluti di Stefano Usai, Presidente della Facoltà e Direttore del Master e di Emanuela Marrocu, Direttrice del CRENoS (Centro Ricerche Economiche Nord Sud).

L’uditorio presente alla cerimonia di apertura del Master sarà composto prevalentemente dai docenti dell’Ateneo di Cagliari, dai professionisti del settore - docenti esterni e partner del MaPE, e dagli studenti. L’invito a partecipare è, inoltre, esteso a chiunque sia interessato ai temi della Progettazione europea.

L’appuntamento è alle ore 11 nell’aula Maria Lai, in via Nicolodi 102 a Cagliari.

Ulteriori informazioni sono disponibili al sito del Master MaPE e alla pagina Facebook @Mastermape

Emanuela Marrocu e Stefano Usai, rispettivamente direttrice del CRENoS e direttore del MaPE
Emanuela Marrocu e Stefano Usai, rispettivamente direttrice del CRENoS e direttore del MaPE

Ultime notizie

22 febbraio 2020

Premio Francovich al sito di Sant'Eulalia

Durante il TourismA nell’auditorium del Palazzo dei Congressi di Firenze, Paul Arthur, professore di Archeologia medievale all’università del Salento e presidente della Società degli Archeologi Medievisti Italiani ha premiato questa mattina il complesso archeologico in cui si sono formate centinaia di studenti di UniCa. Sul palco con la Presidente di Studi umanistici Rossana Martorelli i rappresentanti della riuscitissima alleanza tra istituzioni che ha consentito la riscoperta, la valorizzazione e la tutela del patrimonio culturale sardo. Durante i lavori è stata citata "UniCa&Imprese" come esempio virtuoso di collaborazione tra istituzioni e aziende, mentre Fabio Pinna ha illustrato il modello di intervento partecipato sui beni culturali attuato dal nostro Ateneo negli ultimi anni

22 febbraio 2020

CORONAVIRUS, i comportamenti da seguire

Per favorire una corretta informazione, diffondiamo il vademecum diffuso dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità in merito alla diffusione del virus. Esso contiene l'indicazione dei comportamenti da tenere per evitare il contagio.

21 febbraio 2020

Patrick George Zaky, l’Università di Cagliari al fianco del ricercatore detenuto in Egitto

Oggi Amnesty International, in occasione dell’udienza che si apre domani a Il Cairo, ha tenuto un presidio nella facoltà di Studi umanistici e nella biblioteca del Distretto di Scienze umane. Aperta la raccolta delle firme per chiedere il rilascio del giovane iscritto all’ateneo di Bologna. “È incredibile che situazioni simili possano ancora trovare asilo. Siamo fiduciosi nell’azione dell’Unione Europea e del Governo” dice Maria Del Zompo   

Questionario e social

Condividi su: