Martedì 14 gennaio 2020

Rassegna quotidiani locali a cura dell’Ufficio stampa e redazione web
14 gennaio 2020

L'Unione Sarda


 

1 - L’UNIONE SARDA di martedì 14 gennaio 2020 / CAGLIARI - Pagina 16

COMUNE. Su Internet il quesito proposto dall’Università

UNA CAMPAGNA PER RIDURRE IL TRAFFICO

Rispondere a quesiti che riguardano la viabilità per vincere un premio. “Cagliari SVolta” è il titolo della campagna d'indagine promossa dal Comune per ridurre il traffico in città. L'inziativa si svolge attraverso un questionario da compilare attraverso Internet.

Svegliarsi all'alba per poi trascorrere ore incolonnati in mezzo al traffico a respirare i gas di scarico di migliaia di automobili. Oppure, andare al lavoro o all'Università con mezzi di trasporto più sostenibili dal punto di vista ambientale, della salute e della spesa: la scelta compete a ciascun cittadino.

Proprio partendo da questa consapevolezza, prosegue il cammino del progetto “Cagliari SVolta” promosso dal Comune e dall'Università, nel quale sono coinvolti altri soggetti pubblici tra i quali il Ctm, l'Arst, la Regione e il ministero dell'Ambiente.

Chiunque può contribuire e ottenere il proprio piano della mobilità personalizzato: basta compilare il questionario on-line su www.svoltacagliari.it entro lunedì prossimo. Tanti i premi in palio: kit pin bike, biciclette pieghevoli, biciclette pieghevoli elettriche, gadget pro mobilità sostenibile, smartwach, monopattini, overboard e buoni mobilità.

 

 

 

2 - L’UNIONE SARDA di martedì 14 gennaio 2020 / Speciale LAVORO OGGI - Pagina III
FORMAZIONE&TIROCINI
Specializzazione in “Psicologia della salute”
Corso dell’Ateneo di Cagliari, domande entro il 30 gennaio

L'Università di Cagliari ha bandito la selezione per l'ammissione alla scuola di specializzazione in “Psicologia della salute”, del Dipartimento di Pedagogia, psicologia e filosofia, per l'anno accademico 2019/2020, riservato ai non medici. I posti disponibili sono quattordici.

Per l'accesso al corso, la cui durata è di cinque anni, si richiede la laurea in psicologia (vecchio ordinamento, specialistica o magistrale). Ai candidati si richiede anche il titolo di abilitazione all'esercizio della professione di psicologo. La formazione specialistica dei laureati non medici ammessi alle Scuole si svolge a tempo pieno, con la partecipazione alla totalità delle attività formative previste. Per ogni anno di corso sono previste più prove d'esame, che possono essere ripetute una sola volta purché entro l'anno, pena la decadenza dagli studi. L'inizio dell'attività didattica e formativa per l'anno accademico 2019/2020 è prevista lunedì 2 marzo.

Le domande dovranno essere presentate, utilizzando obbligatoriamente la procedura on-line, entro le ore 12 di giovedì 30 gennaio. Le prove di ammissione prevedono uno scritto, un orale e la valutazione titoli. Le prove si svolgeranno mercoledì 12 e giovedì 13 febbraio, alle ore 10, nella Facoltà di studi umanistici, in via Is Mirrionis 1 a Cagliari. Il testo del bando è consultabile nel sito Internet dell'Ateneo: https://www.unica.it/unica/it/studenti_s01_ss04_sss02.page. (g. dep.)



 

3 - L’UNIONE SARDA di martedì 14 gennaio 2020 / Speciale LAVORO OGGI - Pagina VI
A CAGLIARI
Tre ricercatori per l'università

L'Università degli studi di Cagliari ha indetto le procedure di selezione per la copertura a tempo determinato di durata triennale di tre posti di ricercatore nei seguenti settori concorsuali: statistica; didattica, pedagogia speciale e ricerca educativa; design e progettazione tecnologica dell'architettura, rispettivamente per i Dipartimenti di scienze economiche e aziendali; lettere, lingue e beni culturali; ingegneria civile, ambientale e architettura.

DOMANDE. Le domande di ammissione ai concorsi dovranno essere presentate entro lunedì 20 gennaio.

DOVE TROVARE I BANDI. Copie integrali dei tre bandi, con la descrizione dettagliata dei requisiti richiesti ai candidati e delle procedure concorsuali, sono disponibili nel sito web http://dirpersonale.unica.it/concorsi/index.

Gli avvisi sono nella gazzetta ufficiale 100 di venerdì 20 dicembre. (g. dep.)

 

 

 

4 - L’UNIONE SARDA di martedì 14 gennaio 2020 / Speciale LAVORO OGGI - Pagina VI
ATENEO DI SASSARI
Nove professori di prima fascia

L'Università degli studi di Sassari ha bandito le procedure comparative di selezione per la chiamata in ruolo di nove professori universitari di prima fascia, per i seguenti Dipartimenti: agraria; architettura, design e urbanistica; chimica e farmacia; giurisprudenza; scienze biomediche; scienze umanistiche e sociali; storia, scienze dell'uomo e della formazione.

LA DATA. Le domande dovranno essere presentate entro le 12 di lunedì 20 gennaio. I testi integrali dei singoli bandi sono reperibili nel sito internet dell'Ateneo sassarese www.uniss.it/ateneo/bandi/bandi-docenti-e-ricercatori-scadenza. L'avviso è nella Gazzetta ufficiale 100 di venerdì 20 dicembre. Per ulteriori informazioni contattare l'Ufficio concorsi dell'Università degli studi di Sassari, telefono 079/228879, e-mail: a.manzoni@uniss.it. (g.dep.)

 

 

5 - L’UNIONE SARDA di martedì 14 gennaio 2020 / Speciale LAVORO OGGI - Pagina VII
PADOVA
Assunzioni all'Università

L'Università degli studi di Padova ha bandito due selezioni, con eventuale preselezione, per esami, per la copertura di venti posti nell'area amministrativa, di cui dieci a tempo pieno e indeterminato di supporto alla didattica e dieci con contratto di formazione e lavoro, di addetto alla segreteria studenti, anche per studenti internazionali (operatore di front office e di back office).

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro le ore 17 di giovedì. I testi dei due bandi, con la descrizione dei requisiti dei candidati e le procedure concorsuali sono su https://protocollo.unipd.it/albo/viewer e www.unipd.it/selezioni-personale-indeterminato. Gli avvisi sono stati pubblicati nella Gazzetta ufficiale del 17 dicembre. (g. dep.)



 

La Nuova Sardegna

 

 

 


6 - LA NUOVA SARDEGNA di martedì 14 gennaio 2020 / CULTURA & SPETTACOLI - Pagina 29
Due giornate di studio dedicate all'archeologo che ha scoperto Monte d'Accoddi
L'UNIVERSITÀ RICORDA ERCOLE CONTU

SASSARI Due giornate di studio dedicate alla memoria dell'archeologo Ercole Contu - l'ultimo pioniere dell'archeologia sarda - a novantasei anni dalla nascita e a due dalla scomparsa. Il 17 e il 18 gennaio, dalle 9 alle 19, l'aula magna dello storico palazzo dell'ateneo ospiterà "La Sardegna e il Mediterraneo: dall'archeologia alla società", appuntamento promosso dal Centro studi identità e memoria, dai dipartimenti di Storia e di Scienze umanistiche dell'ateneo, dal Museo scientifico dell'Università (Muniss), dalla Soprintendenza archeologia per le province di Sassari e di Nuoro. Il convegno, che può contare sul contributo dell'Istituto superiore etnografico della Sardegna (Isre), ha avuto il patrocinio del Comune di Sassari, dell'Università di Cagliari, e del ministero per i Beni e le attività culturali.
Parteciperanno alle giornate di studio decine di esperti, in diverse sessioni. Gli argomenti affrontati andranno dal Neolitico fino all'età post-classica, senza tralasciare il quadro generale della Sardegna nel Mediterraneo, le metodologie di indagine archeologica e di conservazione.In apertura saranno proposte le testimonianze di quanti hanno conosciuto e amato la straordinaria figura dello studioso. Sarà inoltre proiettato il documentario "Ercole Contu e la scoperta della Tomba dei vasi tetrapodi", recentemente premiato all'Archeofilmfestival di Firenze. Contu, nato a Villanovatulo il 18 gennaio del 1924, è stato uno dei maggiori protagonisti del panorama dell'archeologia sarda fino alla sua morte, avvenuta il 7 gennaio 2018. Laureato in Lettere a Cagliari nel 1948 (relatore Giovanni Lilliu), Contu è stato assistente di un grande archeologo, Ranuccio Bianchi Bandinelli. Dopo una carriera all'interno dell'amministrazione delle Antichità e belle arti, cominciata a Bologna e culminata a Sassari come soprintendente nel 1975, Contu ha sposato il mondo dell'Università, diventando professore ordinario nel 1980. Dal 1978 è stato più volte direttore dell'Istituto di antichità dell'allora Facoltà di Magistero, e dal 1979 preside della stessa Facoltà. Le sue fondamentali ricerche archeologiche nei sito di Monte d'Accoddi, tra Sassari e Porto Torres, iniziate nel 1952 su impulso di Antonio Segni, sono proseguite fino al 1958, anno in cui Contu è stato ammesso alla prestigiosa Scuola archeologica di Atene e agli scavi di Creta.
L'ingresso alle giornate di studio è aperto a tutti.

Questionario e social

Condividi su: