UniCa UniCa News Rassegna stampa Martedì 12 novembre 2019

Martedì 12 novembre 2019

Rassegna quotidiani locali a cura dell’Ufficio stampa e redazione web
12 novembre 2019

L'Unione Sarda

 
 

1 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / PRIMA

L’INTERVENTO. Un governo di pere e mele

di Aldo Berlinguer
Anche in politica, si sa, i numeri sono importanti; si è visto anche di recente e ancor di più durante la prima Repubblica. In tanti anni il dato di fondo non è cambiato: non esiste, a tutt'oggi, una forza politica che, da sola, sia in grado di governare il Paese.

Bisogna pertanto ricorrere, ogni volta, a possibili alleanze che non sempre soddisfano tutti. Anzi, sono spesso fonte di continue frizioni e di una latente instabilità che per troppo tempo ha attanagliato questo nostro Paese. E i risultati si vedono.

Occorre dunque compiere sforzi immani per trovare una mediazione che però non sempre è possibile. Viene quindi spontaneo chiedersi: fino a dove e con chi è lecito spingersi nel costruire una coalizione di Governo? Forse, a proposito di numeri, può venire in aiuto una nozione matematica: la commensurabilitá. Secondo gli studiosi: due grandezze si dicono incommensurabili quando non hanno alcun sottomultiplo comune, ovvero il loro rapporto non è una frazione. L'esempio più frequente è quello del lato di un quadrato e della sua diagonale. La misura di uno rispetto all'altra non è infatti un numero razionale.

Questo concetto è ampiamente utilizzato anche in altri settori, come dimostrano le tante espressioni colorite usate in varie lingue. Ad esempio gli inglesi esprimono il concetto con arance e mele, tra loro non comparabili. I francesi distinguono le arance dalle pere; gli spagnoli, le pere e le mele (sumar peras con manzanas). Altri usano espressioni ancora diverse. (...) SEGUE A PAGINA 12

 
COMMENTI - Pagina 12

UN GOVERNO DI PERE E MELE

(...) I russi vedono incommensurabili il caldo e il morbido, i serbi le nonne e i rospi, i romeni nonne e mitragliatrici, o le vacche e l'orticaria, gli argentini l'amore e l'occhiello dell'ascia, i polacchi pane, zenzero e i mulini a vento.

E in Italia? Forse da noi un buon esempio potrebbe essere l'attuale Governo, atteso che le forze che lo sostengono non sembrano avere davvero nulla in comune. Gli uni affezionati alle scuole di Partito, gli altri limitati a quella dell'obbligo; i primi paladini dell'operaismo, gli altri della deindustrializzazione; alcuni invocano l'articolo 1 della Costituzione (la Repubblica fondata sul lavoro), altri ambiente e reddito di cittadinanza; taluni si dicono garantisti, talaltri non sanno immaginare un mondo senza sbarre, si sentirebbero disorientati. Anche sui fondamentali della democrazia non si parla la stessa lingua essendo taluni orientati al proporzionale, altri al maggioritario, alcuni per la democrazia diretta, altri per quella rappresentativa, alcuni per ridurre gli stipendi ai parlamentari, altri per eliminarli, altri ancora ambedue le cose insieme. Allora viene spontaneo chiedersi: le forze in campo sono commensurabili? qual'é il loro sottomultiplo comune? L'abbiamo fatta lunga ma forse la risposta è fin troppo semplice: lo stesso Governo.

ALDO BERLINGUER

UNIVERSITÀ DI CAGLIARI

 

 

2 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / ECONOMIA Pagina 13

CREDITO. Il progetto concluso ieri a Roma. Oggi a Cagliari convegno sul ricambio generazionale
Collaborazione Università-Intesa, vincono tre start up cagliaritane

Sono tre start up sarde le aziende che si sono aggiudicate la palma delle più meritevoli nell'ambito del progetto di collaborazione tra Università e Intesa SanPaolo. L'iniziativa è stata illustrata a Roma al termine del percorso di collaborazione tra l'istituto di credito e le università di Cagliari, Catania, Palermo, Sassari e Tuscia.

L'obiettivo è quello di condurre i giovani verso progetti di collaborazione con l'ateneo che scaturiscano in iniziative d'impresa. Secondo il comitato scientifico, le tre migliori idee d'impresa sono tutte cagliaritane: Bacfarm, vincitrice anche del C-Lab di Cagliari, ha brevettato una metodologia per estrarre una sostanza con elevate proprietà antiossidanti e protettive ai raggi Uv; ReGenFix, che ha messo a punto un processo di rigenerazione di costosi dispositivi di laboratorio per ottenere le proteine; infine, Relaxis, che produce il primo latte funzionale, ad alta digeribilità, per il benessere psichico e intestinale.

Il progetto, ha spiegato Pierluigi Monceri, direttore regionale per Lazio, Sardegna e Sicilia di Intesa, «rappresenta un percorso virtuoso di incontro tra atenei e imprese, partendo dall'analisi dei bisogni e dalla mappatura dei progetti universitari».

Oggi, invece, alle 11.30 nell'aula magna del rettorato di Cagliari, si parlerà di ricambio generazionale nelle aziende, durante un convegno promosso sempre da Intesa SanPaolo e Srm (Studi e ricerche per il Mezzogiorno).

 

 

3 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / CAGLIARI - Pagina 16

VIALE SANT’IGNAZIO. Danneggiamento
Lancia transenne sulle auto degli studenti universitari: giovane finisce in manette

Ha afferrato una transenna, scaraventandola contro alcune auto parcheggiate in via Sant'Ignazio davanti alla biblioteca della facoltà di Economia. E avrebbe ripetuto il gesto più volte prima di allontanarsi a piedi davanti alle proteste di diversi studenti universitari attirati dalla folle azione del giovane. Sono stati i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia a rintracciare il 26enne quartese, Andrea Valdes, con qualche piccolo precedente alle spalle: «Ero nervoso», ha detto ai militari. Per lui è scattato l'arresto con l'accusa di danneggiamento aggravato.

L'allarme

Il movimentato episodio è avvenuto ieri mattina. Senza alcun apparente motivo, il giovane nel passare sul marciapiede di viale Sant'Ignazio ha dato un calcio a una transenna. Poi l'ha afferrata, gettandola sulle auto in sosta. Avrebbe ripetuto l'azione altre volte, danneggiando alcune vetture. I proprietari, attirati dal rumore e dalle urla del giovane, sono corsi cercando di fermare l'individuo che a quel punto si è allontanato. Immediata la chiamata al 112. Sono intervenuti i militari del nucleo radiomobile della compagnia, comandati dal maggiore Luca Vasaturo e coordinati dal capitano Stefano Martorana.

Le ricerche

I carabinieri hanno ascoltato la ricostruzione di quanto successo dai diversi testimoni. Con in mano alcuni dettagli - la descrizione del giovane e dell'abbigliamento - hanno avviato le ricerche. Dopo un po' hanno notato una persona, in via Roma, che corrispondeva alle descrizioni. Lo hanno fermato e accompagnato nella caserma di via Nuoro. Valdes non è riuscito a dare una spiegazione al suo gesto: «Ero nervoso e ho perso la testa», ha detto ai militari. È apparso dispiaciuto per l'episodio. Oggi si presenterà in Tribunale per il processo per direttissima. Dovrà raccontare al giudice la sua versione e difendersi dalle accuse. (m. v.)

 

 

4 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / CAGLIARI - Pagina 17
LA POLEMICA. I corsi

L'Università e i crediti formativi

Le incertezze sui criteri d'accesso ai concorsi per docente nella scuola secondaria di primo e secondo grado, chiarite dal Governo di Roma con la conferma dei 24 crediti formativi universitari come prerequisito, hanno penalizzato i laureati cagliaritani. A denunciarlo è Salvatore Deidda, deputato di Fratelli d'Italia, con un'interrogazione al ministro dell'Istruzione, accusando l'Ateneo di Cagliari di aver determinato una discriminazione nei confronti degli studenti.

«Assurdo che i laureati per un ritardo dell'Università siano costretti a recuperare i crediti per l'accesso al concorso pubblico nazionale per docenti», dichiara Deidda, precisando che «la stessa Università non solo non sta rilasciando le certificazioni acquisite ma neanche sta organizzando percorsi per i crediti universitari e accademici». L'Università ribadisce però la sua attenzione alla formazione degli insegnanti: «L'Ateneo non ha riattivato il corso per mancanza di un chiaro indirizzo politico dal Miur. Nella rinnovata certezza politica, l'Ateneo ha deciso di riattivare il corso: la decisione è stata presa dal centro per la didattica e l'inclusione (Cediaf) il 15 ottobre mentre il 5 novembre si è costituito il consiglio del corso, avviando il percorso per far partire le lezioni entro novembre».

Lisa Ferreli

 

 

5 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / AGENDA - Pagina 19

RETTORATO. Progetto degli studenti sulla parità di genere

“Una stanza tutta per sé” all'Università: la mostra diffusa di tre artiste sarde

Sarà presentato giovedì, alle 12, nell'aula Magna del rettorato il progetto espositivo “Una stanza tutta per sé. Artiste contemporanee all'Università degli Studi di Cagliari”, nato come esito finale del laboratorio didattico “Storia delle esposizioni e pratiche curatoriali”, che ha coinvolto gli studenti del corso di laurea magistrale in Archeologia e Storia dell'Arte - Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali, facoltà di Studi umanistici, con il coordinamento delle docenti Simona Campus e Rita Ladogana, e di Agnieszka Smigiel, tutor didattico. All'iniziativa in rettorato sarà presente la rettrice Maria Del Zompo.

IL PROGETTO. A conclusione del laboratorio gli studenti diventano i curatori di una mostra diffusa, che espone le opere di tre giovani artiste sarde - Daniela Frongia, Egle Picozzi, Francesca Sanna - in altrettanti luoghi dell'Ateneo cagliaritano. Attraverso tre differenti e complementari declinazioni, quella che si delinea è un'indagine antiretorica, a tratti poetica, sull'identità di genere. Il titolo scelto per la mostra, “Una stanza tutta per sé”, cita esplicitamente il capolavoro della scrittrice Virginia Woolf, che opponendosi alla società maschilista e patriarcale, nel primo Novecento rivendicava per le donne accesso alla cultura e indipendenza economica. Dopo la presentazione in rettorato, saranno inaugurate le tre sedi della mostra diffusa alla presenza delle artiste, che introdurranno le proprie opere e dialogheranno con i visitatori. I “Percorsi” di Daniela Frongia saranno esposti a Palazzo Belgrano, la “Serra delle piante succulente” di Francesca Sanna la Madonna del latte” di Egle Picozzi nella stanza rosa della facoltà Studi umanistici.

ALTRE INIZIATIVE. Nell'arco della giornata sono previste attività complementari che abbracciano le diverse declinazioni e i differenti linguaggi espressivi dell'arte contemporanea: all'Orto botanico un reading di alcuni frammenti estratti dal saggio di Woolf, messi in scena da Claudia Dettori e Rebecca Anichini, a Sa Duchessa la performance della compagnia Dancefactory di Maurizio Montis, eseguita da Effort. Sarà visitabile anche la collezione “Luigi Piloni” su prenotazione (collezione piloni@unica.it), il 18, 21, 27, 29 novembre.

 

 

6 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / LAVORO OGGI - Pagina I

OPPORTUNITÀ. Ateneo di Sassari
9 RICERCATORI UNIVERSITARI

Opportunità di carriera nel mondo della ricerca e della didattica nell'ateneo sassarese. L'Università degli studi di Sassari ha bandito le procedure comparative di selezione per nove posti di ricercatore, di cui tre junior nei settori concorsuali di Psicologia clinica e dinamica, Bioingegneria e Geografia. I restanti sei posti, senior, saranno assegnati ai seguenti dipartimenti: agraria; scienze mediche, chirurgiche e sperimentali; scienze umanistiche e sociali; scienze economiche e aziendali; chimica e farmacia; architettura design e urbanistica. Le domande di ammissione, redatte su carta semplice, in conformità allo schema allegato ai singoli bandi e indirizzate al Magnifico rettore dell'Università degli studi di Sassari, dovranno essere presentate entro le ore 12 di lunedì 18 novembre. I testi integrali dei singoli bandi sono disponibili nel sito: www.uniss.it. Gli avvisi sono stati pubblicati nella Gazzetta ufficiale 83 del 18 ottobre scorso. Per ulteriori informazioni contattare l'Ufficio concorsi dell'Ateneo sassarese, telefono 079/228879, e-mail: a.manzoni@uniss.it. (g. dep.)

 


 

 

7 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / LAVORO OGGI - Pagina VI

CAGLIARI E SASSARI
Un docente associato e un medico

L'Università degli studi di Cagliari ha indetto una procedura di selezione per la chiamata di un professore associato, per il Dipartimento di Scienze mediche e sanità pubblica. Le domande scadono giovedì 14 novembre. Il testo integrale del bando è consultabile nel sito http://dirpersonale.unica.it. L'avviso è nella Gazzetta ufficiale 82 di venerdì 15 ottobre.

AOU. L'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari ha bandito un concorso, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato di un posto di dirigente medico specializzato in malattie dell'apparato respiratorio. Le domande dovranno essere presentate entro giovedì 14 novembre. Il testo integrale del bando è disponibile nel sito www.aousassari.it alla voce “concorsi e selezioni” (info: Settore acquisizione risorse umane, telefono 079/2830653-36). (g. dep.)

 

 

8 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / LAVORO OGGI - Pagina VI

BANDI NELL’ISOLA

L'Università di Cagliari assume amministrativi
La selezione è riservata esclusivamente ai disabili

Nuove assunzioni per l'Ateneo del capoluogo della Sardegna. L'Università degli studi di Cagliari ha indetto un concorso, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno e indeterminato nel triennio 2019-2021 di 7 posti di addetto alle attività di supporto amministrativo per le esigenze delle strutture d'Ateneo, interamente riservato ai soggetti appartenenti alle categorie di disabili.

I REQUISITI. I candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana o di uno dei Paesi Ue; godimento dei diritti civili e politici; appartenenza a una delle categorie di cui all'articolo 1 della legge 68/1999; iscrizione nelle liste dei disabili disoccupati (articolo 8 della legge 68/1999); assenza di condanne penali che possano impedire l'instaurarsi del rapporto di impiego; diploma quinquennale; assenza di vincoli di parentela e affinità, fino al quarto grado compreso, con il rettore, il direttore generale o con un componente del consiglio di amministrazione dell'ateneo; non essere stati licenziati per motivi disciplinari o destituiti o dispensati dall'impiego in una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarati decaduti da un impiego statale. Inoltre, è richiesta la conoscenza dei principali software applicativi (Microsoft Office o equivalenti open source) degli strumenti di navigazione sul web e di gestione della posta elettronica, nonché la conoscenza della lingua inglese di livello almeno A2 (Qcer).

COME PARTECIPARE. Le domande dovranno essere inviate entro lunedì 18 novembre. Il testo integrale del bando, con la relativa modulistica, è disponibile nella pagina “Selezioni per personale tecnico e amministrativo” del sito web http://dirpersonale.unica.it/concorsi. L'avviso è nella Gazzetta ufficiale 83 di venerdì 18 ottobre (info: telefono 070/6752320-055-375-378). (g. dep.)

 

 

9 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / LAVORO OGGI - Pagina VIII

NUMERO CHIUSO
Libri, corsi e quiz. Come prepararsi per i testi d’ingresso

Il dibattito sull'abolizione o meno del numero chiuso nelle Università da tempo non trova una decisiva conclusione, abbandonando gli studenti che si avvicinano al mondo universitario a porsi ogni anno, prima della maturità, la stessa domanda: come ci si prepara ai test universitari?

MANUALI E LEZIONI. Le risposte e i luoghi di formazione sono vari: internet innanzitutto, con un'infinità di simulazioni online (anche gratuite) dei test; i manuali poi, con prove e approfondimenti, come i libri pubblicati da Alpha Test, casa editrice e società di formazione tra le più note. Infine, tra le possibilità che il mercato nato dietro i test d'ingresso offre, ci sono i corsi di preparazione a pagamento, con lezioni e simulazioni, disponibili sia online che con lezioni frontali: il tutto con prezzi che variano da un minimo di 180 fino a oltre 3.000 euro.

IN SARDEGNA. Per gli studenti sardi interessati a una preparazione specifica ai test, le opportunità sono varie: sia a Cagliari che a Sassari, tra le società che operano offrendo corsi di formazione, c'è WAU!. Uno staff formato da docenti, ex studenti e tutor offre a chi si iscrive (tramite il sito www.wauniversity.it) lezioni, percorsi personalizzati e materiale didattico tramite corsi annuali o primaverili. Una formula simile viene offerta anche da UniD Formazione, sia a Cagliari che a Sassari, tramite un'ampia scelta di corsi annuali, semestrali, summer school e tanto altro: iscriversi è semplice e veloce tramite il sito www.unidformazione.com. Solo a Cagliari invece Unidocet Sardegna, associazione culturale, propone non corsi ma lezioni individuali con programmi personalizzati: inviando una mail info@unidocet.com è possibile avere informazioni e prenotare la propria lezione.

Dictatum Discere, associazione culturale tra le più note in materia di preparazione ai test, continua a radicarsi nell'Isola aprendo un corso a Tortolì. Già presente a Cagliari, Sassari, Nuoro e Oristano, l'associazione offre corsi da ottobre (o novembre) ad aprile, corsi estivi e corsi intensivi. Anche in questo caso iscriversi è semplice: sul sito www.dictatumdiscere.it è possibile consultare e prenotare i diversi corsi a disposizione.

Lisa Ferreli

 

 

10 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / LAVORO OGGI - Pagina VIII

MEDICINA A CAGLIARI
Preparazione estiva dopo il diploma

Anche l'Ateneo di Cagliari offre agli studenti delle scuole secondarie, corsi di formazione utili ad affinare la preparazione dei futuri universitari alle prese con i test d'ingresso della Facoltà di Medicina e Chirurgia.

La Scuola estiva proposta da Unica, ha come obiettivo lo sviluppo nei giovani delle nozioni base della logica e del ragionamento logico, delle scienze fisiche, chimiche e biologiche, col fine di preparare gli studenti a un ottimale svolgimento del test, anche attraverso esercitazioni e simulazioni.

78 ORE PER 250 POSTI. Rivolta agli studenti iscritti al quarto e quinto anno delle scuole secondarie, l'anno scorso ha aperto le porte a 250 studenti, con un piano didattico della durata complessiva di 78 ore articolate su cinque giorni settimanali. L'ammontare complessivo della tassa d'iscrizione per la Scuola estiva è pari a 200 euro, oltre all'imposta di bollo. Nel portale della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Cagliari è possibile trovare maggiori informazioni e modalità di iscrizione, nell'area dedicata all'interno del menu Preparazione ai test. (l. f.)
 

11 - L’UNIONE SARDA di martedì 12 novembre 2019 / LAVORO OGGI - Pagina VIII

ATENEO DI SASSARI
Sardegna nuragica, una borsa di ricerca

Scade il 15 novembre alle 13 il bando di selezione per l'assegnazione di una borsa di ricerca post lauream nell'ambito del progetto di ricerca “Termine - Territori minerari della Sardegna nuragica”, da svolgere nel Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell'Università degli studi di Sassari. Per una durata di cinque mesi, con una borsa dall'importo complessivo pari a 10.000 euro, l'attività di studio e ricerca ha fra i suoi obiettivi la ricostruzione dell'assetto geomorfologico del territorio oggetto di studio, ai fini dell'interpretazione generale dei contesti territoriali, ambientali e archeologici.

Come candidarsi

Per la partecipazione al concorso requisito d'accesso principale è la laurea in Lettere, con voto non inferiore a 108/110, conseguita entro il termine ultimo di presentazione della propria candidatura. Alla valutazione di titoli e curriculum seguirà inoltre un colloquio, il quale si terrà a Sassari il 21 novembre. La guida alla presentazione della propria candidatura è presente sul bando, disponibile online sul sito Uniss nella sezione Bandi. (l. f.)

La Nuova Sardegna

 

12 - LA NUOVA SARDEGNA di martedì 12 novembre 2019 / CULTURA E SPETTACOLI - Pagina 30
Oggi e domani a Sassari il workshop organizzato dal festival "Pensieri e parole"

IL CINEMA, LE IMMAGINI E LA SCRITTURA

SASSARI Il programma del festival "Pensieri e parole - Libri e film all'Asinara", evento che da anni indaga i rapporti tra la scrittura cinematografica e quella letteraria, si chiuderà oggi e domani con una due giorni di workshop e di conferenze intensive e residenziali. Il workshop si terrà presso il dipartimento di Scienze economiche e sociali, dove confluiranno gli studenti dei corsi di cinema, antropologia visuale, letteratura, lingue e sociologia dai diversi atenei isolani e da diverse scuole professionali nonché dalle scuole di cinema nazionali partner del progetto. Il programma del workshop si snoderà in due giornate: oggi (la mattina dalle 10.30 alle 13, il pomeriggio dalle 15 alle 17.30) avrà luogo "Scrivere per cinema e tv", che vedrà la presenza di Ivan Carlei, vicedirettore di Rai Fiction, Daniele Cesarano, direttore della Fiction Mediaset, e del regista Antonello Grimaldi, past president della Fondazione Sardegna Film Commission, che modererà l'incontro. Esso affronterà tematiche relative a tecniche e stili di elaborazione testuale per la serialità internazionale, prodotti destinati ai broadcaster come Rai e Sky e destinati ai listini produttivi degli over the top globali come Netflix, Amazon e Apple. La seconda giornata (domani di mattina dalle 10.30 alle 13.30) sarà invece dedicata al tema "Scrivere di cinema e tv". Interverrà il critico cinematografico Antonello Catacchio e modererà Sante Maurizi, direttore artistico di "Pensieri e parole". Questa sessione di lavoro sarà focalizzata sui temi della scrittura di cinema intesa come critica: si proporrà un potenziamento delle esistenti competenze e un approfondimento delle caratteristiche della scrittura critica e analitica dell'opera cinematografica, orientando i partecipanti ad un posizionamento del proprio lavoro nel mercato editoriale e multimediale nazionale. «Chiudiamo l'edizione 2019 del festival - spiega Maurizi - fedeli a un'idea di promozione del cinema attraverso la scrittura e viceversa. Si fa un gran parlare della serialità che supera il cinema, o della critica cinematografica al tramonto. Abbiamo ospiti ai massimi livelli dei due mondi della fiction e della critica con i quali sarà interessante misurarsi. Ci fa piacere la collaborazione con l'Università: sono i giovani i destinatari primi delle nostre attività, così come a marzo avevamo coinvolto decine di studenti con il concorso "Scrivi la tua recensione"».

Questionario e social

Condividi su: