UniCa UniCa News Notizie LO STATO SOCIALE Incontra online gli studenti dell’Università di Cagliari

LO STATO SOCIALE Incontra online gli studenti dell’Università di Cagliari

Martedì 16 febbraio alle 15 con il coordinamento di Ignazio Macchiarella, moderano Marco Lutzu e Diego Pani. La band bolognese torna con una nuova, incredibile, sfida: 5 dischi per 5 artisti, uno per ogni componente della band, un’operazione assolutamente unica nel suo genere che presenta in anteprima agli studenti e alle studentesse del nostro Ateneo. IL LINK PER ISCRIVERSI
14 febbraio 2021
S.A.D Stati A Distanza: l'immagine della band bolognese scelta per l'iniziativa

Potranno partecipare all'incontro on line, che si svolgerà sulla piattaforma Zoom, i primi 450 studenti e studentesse che compileranno l'apposito form

Sergio Nuvoli

Cagliari, 10 febbraio 2021 - Martedì 16 febbraio alle 15, sulla piattaforma Zoom, si terrà un incontro speciale con Lo Stato Sociale per l’Università di Cagliari. La band bolognese torna con una nuova, incredibile, sfida: 5 dischi per 5 artisti, uno per ogni componente della band, un’operazione assolutamente unica nel suo genere.

5 dischi per 5 personalità dunque, ognuna con la propria direzione creativa: “Abbiamo sempre cercato di spostare costantemente l'attenzione del pubblico dall’uno all'altro, sfuggendo l’idea di leadership e, se questa cosa e? abbastanza chiara per i fan di vecchia data, non e? scontato che lo sia per chi ci scopre per la prima volta”.

Per partecipare all’incontro è necessario iscriversi al seguente link (posti disponibili 450):

https://forms.gle/tCN8VDKS1LmKdsdQ9

**Dalle ore 14.00 di martedì 16 febbraio i primi 450 iscritti riceveranno il link zoom dal quale sarà possibile collegarsi all’incontro.

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 16 febbraio 2021

Spettacoli - pagina 46

Su Zoom con Cagliari

Lo Stato Sociale va all'Università

Questo pomeriggio alle 15 Lo Stato Sociale sarà protagonista di un incontro speciale organizzato con gli studenti dell'Università di Cagliari per presentare il nuovo progetto del collettivo: cinque dischi per cinque artisti, uno per ogni componente della band, un'operazione assolutamente unica nel suo genere.
L'evento, tutto virtuale, organizzato sulla piattaforma Zoom e riservato a 450 studenti dell'Ateneo, si chiama S.A.D., acronimo di Stati A Distanza, simile scherzosamente alla modalità telematica attraverso cui i ragazzi di tutta Italia hanno seguito, e in parte continuano a seguire, lezioni e attività scolastiche. A moderare l'incontro l'etnomusicologo Marco Lutzu (Università di Cagliari) e lo studioso di popular music Diego Pani (Memorial University of Newfoundland - Canada), con il coordinamento di Ignazio Macchiarella, docente di etnomusicologia e musiche popolari contemporanee.
«Potevamo fare la cosa più strana nel momento più strano... e l'abbiamo fatta». Così la band di Bologna commenta la nuova sfida discografica. Un tentativo di chiarire sempre di più chi sono i singoli individui che formano il collettivo. Dopo le esaltanti prove di Bebo e Checco, tocca a Carota compiere il giro di boa con le sue cinque tracce: un lavoro variopinto, dal trip hop al cantautorato, per raccontare il senso di inadeguatezza di una generazione.

La notizia su L'Unione Sarda del 16 febbraio 2021 a pagina 46
La notizia su L'Unione Sarda del 16 febbraio 2021 a pagina 46

Ultime notizie

17 settembre 2021

Transizione energetica, la roadmap della Sardegna

Università di Cagliari, Sotacarbo ed Enea curano la due giorni sul tema chiave per lo sviluppo del sistema Italia. Tecnologie, scenari e politiche di riqualificazione, formazione e neutralità climatica al centro del dibattito con le massime cariche regionali e nazionali del comparto. Apertura dei lavori con i rettori Francesco Mola e Gavino Mariotti. Nel team organizzativo lo staff di Fabrizio Pilo, prorettore per Innovazione e territorio

16 settembre 2021

Cagliari capitale mondiale delle scienze computazionali

Organizzata con successo dal DICAAR la ventunesima conferenza internazionale ICCSA su “Computational Science and its Applications”. Inaugurate il 13 settembre dal prorettore vicario Gianni Fenu, le quattro giornate di lavori in modalità mista, in presenza e online, ospitate dalla facoltà di Ingegneria di UniCa, contano oltre 400 partecipanti di ben 58 diverse nazioni. Oggi la conclusione e l’appuntamento in Spagna per la prossima edizione

16 settembre 2021

CyberChallenge 2021, i campioni premiati dal rettore

Stamani in aula magna i sei giovani vincitori e il team dell’Università di Cagliari che nell’ultima edizione ha superato la concorrenza di trentuno atenei e due scuole militari conquistando il titolo nazionale nelle sfide di difesa e attacco informatico. Francesco Mola: “Portiamo l’orientamento e la divulgazione nei singoli Comuni e in tutte le scuole”

Questionario e social

Condividi su: