UniCa UniCa News Notizie L’esperienza dell’Università di Cagliari nel consorzio europeo Educ. Bilancio della cooperazione internazionale e prossime novità

L’esperienza dell’Università di Cagliari nel consorzio europeo Educ. Bilancio della cooperazione internazionale e prossime novità

EVENTO ONLINE, mercoledì 23 novembre, su stato dell’arte, risultati e prospettive del progetto “European Digital UniverCity”, di cui UniCa fa parte dal 2019 in alleanza con altri cinque atenei europei per realizzare attività e ricerche multidisciplinari e offrire corsi innovativi tramite nuovi modelli di mobilità per studenti, docenti e staff. Alessandra Carucci, prorettrice all’internazionalizzazione, spiega: “Nel 2023 inizia la seconda fase, con l’allargamento ad altre università partner e l’obiettivo di concretizzare un unico vero campus europeo di cui Cagliari sarà uno dei poli di eccellenza”. STREAMING SU FACEBOOK E YOUTUBE DALLE 10
23 novembre 2022
Da gennaio 2023 al via la seconda fase del progetto comunitario che vede l'Università di Cagliari in prima fila tra le European Universities

L’Alleanza EDUC permette di mettere in comunicazione un totale di circa 200mila studenti e 31mila tra ricercatori, docenti e staff tecnici-amministrativi

Il progetto ''European Digital UniverCity'' (Educ), coordinato dall’Università di Potsdam (Germania), oltre all’ateneo di Cagliari coinvolge nella cooperazione anche le università di Masaryk (Brno, Repubblica Ceca), Pecs (Ungheria), Paris-Nanterre Rennes 1 (Francia), già coinvolte nella fase pilota dal 2019. In prossimità della seconda fase del programma si sono recentemente aggiunte le università Jaume I (Spagna), South-Eastern Norway (Norvegia) e, in qualità di partner associato, la "Vasyl Stefanyk" Precarpathian National University (Ucraina).

  

  • Entro il 2027 Educ ha l’obiettivo di creare una nuova comunità universitaria transnazionale, indirizzata allo sviluppo di inclusione, multilinguismo, interdisciplinarietà e tecnologie digitali, per fornire agli iscritti le migliori competenze spendibili sul mercato europeo e utili per affrontare le sfide della società del futuro
.
.

Grazie al progetto cofinanziato dal programma Erasmus+, l’Università di Cagliari è maggiormente e definitivamente proiettata e operativa su scala europea e internazionale

A coordinare gli interventi da Cagliari durante la diretta web sarà la prorettrice Alessandra Carucci, delegata di UniCa per il progetto, che presenta così l’iniziativa: “L’evento online EDUC rappresenta lo spartiacque tra la fase pilota del progetto, che giunge ormai a conclusione, e la seconda fase di sviluppo, che avrà inizio a gennaio 2023, con l’allargamento ad altre due università, una spagnola e una norvegese”. Insieme al tema conduttore la docente ha inoltre precisato gli obiettivi dell'iniziativa: “Sarà l’occasione per valutare i risultati raggiunti finora, insieme a tutti i partner dell’Alleanza e, attraverso le testimonianze di studenti, docenti e ricercatori che hanno preso parte alle attività proposte in questi tre anni. I loro suggerimenti e punti di vista e lo scambio con i partecipanti all’evento, che auspichiamo numerosi, ci aiuteranno nel migliorare la strategia dell’Alleanza Educ prevista per i prossimi quattro anni, e a promuovere le numerose opportunità che saranno offerte per creare un vero ‘Campus Europeo’  e per rafforzare la dimensione internazionale del nostro ateneo”.

Alessandra Carucci, docente ordinaria del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura e Prorettrice all'internazionalizzazione di UniCa
Alessandra Carucci, docente ordinaria del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura e Prorettrice all'internazionalizzazione di UniCa

 

  • L’evento del 23 novembre 2022, con inizio alle ore 10, si terrà in lingua inglese e verrà trasmesso in diretta web sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di EDUC.

 

A fondo pagina i link ai siti e ai social network dell'Alleanza EDUC
A fondo pagina i link ai siti e ai social network dell'Alleanza EDUC

L’importanza strategica di EDUC per rispondere alle sfide presenti e future, anche in tema di sviluppo sostenibile, cambiamenti climatici, salute, innovazione, lavoro e politiche per un'Europa unita

L’appuntamento è dedicato ad esaminare e approfondire il contributo di EDUC per realizzare una rete europea di alta formazione e di ricerca innovativa, competitiva e attraente, sulla base dell’esperienza maturata nel primo triennio. L’incontro è infatti organizzato in prossimità della conclusione della fase pilota del progetto, a dicembre 2022. L’obiettivo è di fare un bilancio e diffondere i risultati della collaborazione strutturata e della stretta sinergia su cui fondare successive attività, per aprire definitivamente a nuovi scenari sul fronte dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica. A gennaio 2023 avrà quindi inizio la “fase 2”, già finanziata dalla Commissione Europea, con l’adesione di due nuove università e prossimo traguardo fissato a dicembre 2027.

Oltre alla professoressa Carucci, per l’ateneo cagliaritano sono attesi gli interventi di vari studenti e docenti di UniCa, tra cui il professor Ivan Blecic (Dicaar), che parleranno delle loro esperienze e dei progetti in cui sono coinvolti

Insieme alla disamina delle best practice e delle diverse opportunità sviluppate e da sviluppare, ci sarà modo di ascoltare le testimonianze degli studenti che hanno preso parte, in modalità fisica e virtuale, ai diversi corsi, seminari e workshop organizzati durante la fase pilota dalle sei università fondatrici dell’European Digital UniverCity. Studenti e studentesse avranno così l’occasione di raccontare ad una platea internazionale la loro esperienza e l’impatto nel proprio percorso accademico e professionale.

Il professor Ivan Blecic, docente ordinario di Estimo (Ingegneria civile ed architettura) del Dicaar di UniCa
Il professor Ivan Blecic, docente ordinario di Estimo (Ingegneria civile ed architettura) del Dicaar di UniCa

L’unione fa la forza e comporta l'assunzione di un nuovo ruolo, come polo universitario di eccellenza europea e non più solo di riferimento territoriale e nazionale

Tra gli argomenti da affrontare nel corso del collegamento con tutti gli atenei partner, i passi compiuti dall’Alleanza EDUC attraverso la cooperazione transnazionale, in risposta alle sfide del nostro tempo quali l’innovazione, la sostenibilità ambientale, l’inclusione e la parità di genere, i valori democratici europei e la lotta alla disoccupazione giovanile. "L’evento sarà inoltre occasione per porre domande e discutere insieme ad esperti, ricercatori e allo staff internazionale del team EDUC, la cabina di regia che - con approccio multidisciplinare e internazionale - negli ultimi anni è riuscita a portare avanti diversi progetti, volti a rispondere agli obiettivi e rafforzare la dimensione europea nell’educazione superiore e nella ricerca".

  • Per maggiori informazioni sul programma e per tutti i futuri aggiornamenti si consiglia di seguire le pagine Educ di Unica.it, il sito ufficiale e i social network dell’Alleanza


Link UniCa


Link EDUC

Ultime notizie

06 dicembre 2022

Laureandi dell’Università di Cagliari a Ecomondo

Transizione ecologica e innovazione tecnologica, i corsi di UniCa precorrono i tempi e preparano gli specialisti per un mondo più sostenibile e vivibile. Report della visita tecnica di studentesse e studenti del corso di laurea magistrale in Ingegneria ambientale per lo sviluppo sostenibile dell’ateneo agli stand dell’esposizione internazionale che si è svolta a Rimini dal 10 al 12 novembre scorso. Ad accompagnare e guidare il gruppo il professor Aldo Muntoni (Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura)

06 dicembre 2022

CAREER DAY 2023 (#incontrailtuofuturo). Aperte le registrazioni ai colloqui di selezione

Il 12 e il 13 gennaio 2023 sono in calendario le due giornate organizzate dall’Università di Cagliari con l’Assessorato regionale del Lavoro e con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal) per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da una parte laureati/e, studenti e studentesse di UniCa e dall’altra le imprese del territorio impegnate nella ricerca di giovani preparati per garantire un apporto innovativo alle esigenze aziendali presenti e future. CHALLENGE A PREMI: IL 28 DICEMBRE LA SCADENZA PER PARTECIPARE ALLE "SFIDE"

06 dicembre 2022

Piano nazionale di ripresa e resilienza, 85 milioni di euro per i progetti curati da UniCa

Approvate da Senato accademico e Cda le nomine dei ventidue referenti scientifici dell’ateneo di Cagliari per il Pnrr. Mobilità sostenibile, terapie geniche, scenari energetici, rischi ambientali, malattie infettive, biofarmacologia, economia, medicina di previsione, ecosistema dell’innovazione e cybersecurity tra gli ambiti delle ricerche

05 dicembre 2022

Ricercatori e ricerca d'eccellenza, strategia e visione per brillare anche in Europa

L’Università di Cagliari e gli step per l’award 'HR Excellence in Research. Aperto da Francesco Mola e Alessandra Carucci il seminario su Strategia dell’ateneo, Struttura interna e Cabina di regia. Il passaggio permette di ottenere il riconoscimento ufficiale dalla Commissione Europea. "Siamo un Paese debole nell'innovare" ha detto Fulvio Esposito dell'Università di Camerino. "Attrarre giovani talentuosi per una buona ricerca è fondamentale" ha aggiunto Chiara Biglia, Politecnico di Torino

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie