UniCa UniCa News Notizie L’ Università di Cagliari ha ospitato con successo Medcom 2020+1

L’ Università di Cagliari ha ospitato con successo Medcom 2020+1

Linguaggi, inclusione, media e parità di genere. La sesta conferenza mondiale sui media e la comunicazione, curata con l’Aou di Cagliari e l’Università di Tor Vergata, si è chiusa sabato scorso. All’evento multidisciplinare online sono stati presentati dieci lavori di studiosi dell’ateneo. Il rettore Francesco Mola, i presidenti di Corecom, Ordine dei giornalisti e Assostampa, Susi Ronchi, Francesco Birocchi e Celestino Tabasso, hanno preso parte ai saluti inaugurali
25 giugno 2021
La buona e proficua riuscita di MedCom nell'immagine di gruppo

Innovazione tecnologica, social media, trasversalità e strutture di comunicazione: un domani da disegnare al meglio

Mario Frongia

Sabato 19 giugno, si è chiusa online la Sesta conferenza mondiale su media e comunicazione (6th World Conference on Media and Mass Communication 2020+1). Medcom 2020+1 fa parte dei principali eventi del settore multimediale. L’appuntamento, previsto nel 2020 inizialmente in presenza a Cagliari, è stato posticipato e declinato “ da remoto” a causa della pandemia da Covid-19. In sostanza, tre giornate che hanno coniugato con successo multidisciplinarietà e futuro. Una sfida a tutto campo che incrocia comunicatori ad ampio respiro e trasversali. Abili nel cercare risposte rapide e funzionali alle tematiche attuali, innovative, tecnologiche. 

Foto di gruppo con sorriso dal Medcom edizione 2019
Foto di gruppo con sorriso dal Medcom edizione 2019

Dalla retorica allo storytelling passando per videogames e mondo post patriarcale

Alla conferenza internazionale hanno partecipato i docenti del Dipartimento lettere, lingue e beni culturali, Michela Giordano e Maria Antonietta Marongiu  con le relazioni su "Socioretorica e tecnologie per la didattica”, Fabio Pinna  e Maria Sanna Montanelli su "Archeologia, valorizzazione e comunicazione". Maria Polo, Anna Concas e Anna Pierri (Dipartimento matematica e informatica) hanno presentato un lavoro su "Didattica della matematica attraverso lo storytelling", Alessandro Lovari (Dipartimento scienze politiche e sociali) è intervenuto con "Corporate communication". Per il Dipartimento di pedagogia, psicologia, filosofia sono intervenute Alice Guerrieri (dottoranda) su “Metafore visive", Andrea Piano (borsista) su “Videogames", Alessio Pisci (docente a contratto) su "Mondo post patriarcale e nuovi modi ci comunicare". Ai lavori hanno preso parte come chair Ivan Blecic, Francesca Ervas, Cristina Cabras, Daniela Francesca Virdis, Elisabetta Gola, Emiliano Ilardi, Alessandro Lovari, Luca Lecis, Antonietta Marra, Valeria Melis, Fabrizio Meloni, Marco Pignotti, Marco Pitzalis, Franciscu Sedda e Maria Grazia Rossi (Universidade Nova, Lisbona). La tre giorni ha messo assieme nove relazioni di studiosi e studiose di alto profilo in sessione plenaria e oltre cento contributi in trenta sessioni parallele. L'evento è stato fruito sul sito ufficiale della conferenza https://mediaconference.co/.

Cagliari. Uno scorcio della facoltà di Studi umanistici
Cagliari. Uno scorcio della facoltà di Studi umanistici

Un filo verde, cullato dall'Università di Cagliari, che si snoda tra accademia, territorio e linguaggi

La conferenza è stata organizzata dall'International institute for knowledge management (Tiikm), con l'Università e l'Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari, l'Università Tor Vergata di Roma. I coordinatori dei lavori sono stati Elisabetta Gola (prorettrice Comunicazione e immagine, Università Cagliari), Fabrizio Meloni (responsabile Comunicazione e relazioni esterne, Azienda ospedaliero-universitaria, Cagliari) e Andrea Volterrani (sociologo, docente di Processi culturali e comunicativi, Università Roma Tor Vergata). Alla cerimonia inaugurale sono intervenuti i rettori Francesco Mola (Cagliari) e Orazio Schillaci (Tor Vergata) e Agnese Foddis (direttrice Aou). Saluti di buon auspicio da Christian Solinas, presidente Giunta regionale, Carlo Mannoni, direttore generale Fondazione di Sardegna, Susi Ronchi, presidente Corecom Sardegna, Francesco Birocchi, presidente Ordine dei giornalisti della Sardegna, Celestino Tabasso, presidente dell'Associazione della stampa regionale, e Francesco Di Costanzo, presidene Pa social.

 

Medcom ha offerto un mosaico pregiato di idee, servizi, progetti
Medcom ha offerto un mosaico pregiato di idee, servizi, progetti

Parità di genere, contaminazioni, inclusione: gli scenari dell'impegno e delle competenze

“Il mondo della comunicazione corre veloce e necessita di figure pronte nell’affrontare le sfide poste dall’innovazione e le preferenze dei cittadini” ha detto la professoressa Gola. Medcom 2020+1 è teatro naturale di un dibattito sulla comunicazione e i cambiamenti culturali. Uno scenario attento al sociale, alla salute, all’inclusione, al superamento di divari e discriminazioni. Un'attenzione è rivolta ai cambiamenti sul modo di fare informazione ed editoria anche nel post-pandemia. La conferenza nasce nel rispetto delle politiche di parità di genere, promosse attivamente dall’ateneo di Cagliari. Di fatto, un momento di confronto per accademici, ricercatori strutturati e indipendenti, artisti e professionisti della comunicazione e dei media. L’appuntamento è fondamentale perché fa dialogare e confrontare ogni anno centinaia di ricercatori ed esperti dai cinque continenti. Con riverberi positivi su pubblica amministrazione editoria, comunicazione aziendale, social network.

Comunicazione senza confini con ricercatori e studiosi dai cinque continenti (archivio Medcom 2019)
Comunicazione senza confini con ricercatori e studiosi dai cinque continenti (archivio Medcom 2019)

Ultime notizie

27 novembre 2021

Orto Botanico e Musei cittadini, verso il biglietto unico

Definito nei giorni scorsi un accordo che fa muovere i primi passi all'intesa firmata qualche settimana fa tra il Rettore Francesco Mola e il Sindaco Paolo Truzzu: Comune e Università favoriscono le visite ai beni culturali introducendo una speciale scontistica a favore di chi visita prima il polmone verde dell'Ateneo e poi i siti di proprietà del Comune, e viceversa. Cresce la sinergia a favore della cultura e della ricerca scientifica: la soddisfazione del Rettore, del Sindaco e dell'Assessora alla Cultura

26 novembre 2021

Cultura, formazione, supporto e inclusione per dire basta alla violenza sulle donne

Amministratori pubblici, docenti, magistrati, legali, giornalisti e associazioni di categoria assieme in un confronto utile ad innescare pratiche concrete e virtuose su un fenomeno dai numeri agghiaccianti: 109 “muliericidi” solo nel corso di quest’anno. In aula consiglio a Sestu le riflessioni di Maria Paola Secci, Ilaria Annis, Paolo De Angelis, Cristina Ornano, Elisabetta Gola, Antioco Floris, Susi Ronchi, Daniela Pinna e Valeria Aresti

26 novembre 2021

Concerto di beneficenza ''Ti regalo una nota''

Domenica 28 novembre è in programma nell’Aula magna del rettorato "Artisti del Teatro lirico per i bambini del Libano". Stefania Bandino (flauto), Lisa De Renzio (flauto) e Gianluca Pischedda (violoncello) eseguiranno musiche di Vivaldi, Hoffmeister e Haydn. L’iniziativa è organizzata in aiuto al popolo libanese ed è abbinata anche ad una raccolta di farmaci che saranno inviati con un volo speciale operato dal Governo Italiano. Informazioni tramite whatsapp, al numero 347.3416852

26 novembre 2021

‘’Funtaneris’’ vince il Fiorenzo Serra Film Festival

L’edizione 2021 premia su tutte l’opera firmata dal regista Massimo Gasole e nata da una ricerca del professor Marco Cadinu, docente dell’Università di Cagliari che conduce gli studi sull’architettura e l’arte di antichi acquedotti, lavatoi, abbeveratoi e fontane di importanza storica della Sardegna. Grazie alla mappatura di circa 500 monumenti, censiti finora in oltre 160 comuni dell'Isola nell’arco di vari anni, il film-documentario si rivela un formidabile strumento di divulgazione promosso dall’Ateneo, utile alla conoscenza e alla valorizzazione di un ingente patrimonio culturale che merita di essere maggiormente apprezzato e tutelato

Questionario e social

Condividi su: