UniCa UniCa News Notizie Il ricordo, la memoria

Il ricordo, la memoria

La scomparsa di Antonietta Dettori, docente di Dialettologia, già Direttore del Dipartimento di linguistica e stilistica del nostro Ateneo. Nel corso della sua lunga carriera, ha pubblicato numerosi studi relativi alla storia linguistica del sardo, con particolare attenzione al periodo medioevale. Si è occupata inoltre di onomastica e di italiano regionale letterario, concentrando la sua attenzione su autori contemporanei come Sergio Atzeni, Marcello Fois, Salvatore Niffoi e Milena Agus
19 febbraio 2021
Antonietta Dettori nel 2011 in occasione dell’inaugurazione del convegno La Sardegna nello specchio dell’Europa: interpretare e tradurre la regionalità linguistica

Cagliari, 19 febbraio 2021 - E' scomparsa nei giorni scorsi la prof.ssa Antonietta Dettori, già ordinario di Dialettologia e Direttore del Dipartimento di linguistica e stilistica del nostro Ateneo. Pubblichiamo il ricordo che di lei ha scritto Nicoletta Puddu, docente al Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali.

 

È stata ordinaria di Dialettologia all’Università di Cagliari, e ha ricoperto vari ruoli istituzionali, tra i quali quello di Direttore del Dipartimento di Linguistica e stilistica, della Scuola di Studi sardi e del Master di secondo livello in Plurilinguismo e multiculturalismo in Sardegna. 

Nel corso della sua lunga carriera, ha pubblicato numerosi studi relativi alla storia linguistica del sardo, con particolare attenzione al periodo medioevale. Tra i suoi lavori più noti, la sezione Sardegna all’interno del terzo volume della Storia della lingua italiana a cura di Luca Serianni e Pietro Trifone.

Si è dedicata con impegno e passione alla ricerca sul campo, dalla quale sono scaturite varie opere legate alla lingua e cultura della pesca nelle acque interne e alle varietà gergali e paragergali (tra le tante, Parole e cose nella lavorazione e nella vendita del rame di Isili, Gerghi e varietà paragergali in Sardegna: denominazioni, tipologie, funzioni, Di gergo e di paraletteratura: l’importanza delle fonti scritte per la documentazione gergale).

Ha dedicato un cospicuo numero di studi alla lessicografia e alla lessicologia, con un’attenzione particolare alla ricerca sui termini di colore.

Si è occupata inoltre di onomastica e di italiano regionale letterario, concentrando la sua attenzione su autori contemporanei come Sergio Atzeni, Marcello Fois, Salvatore Niffoi e Milena Agus. In quest’ottica ha coordinato un progetto di ricerca sulla traduzione della regionalità linguistica.

Il suo ultimo lavoro, presentato a gennaio 2020 all’Accademia della Crusca, riguarda l’analisi delle voci di alcuni militari sardi registrate nel 1918 nei campi di prigionia austriaci.

La sua profonda umanità e il suo spirito cordiale, uniti alla sua passione per la ricerca e al suo amore per la didattica vivranno sempre nel ricordo dei colleghi e degli allievi.

Nicoletta Puddu

Antonietta Dettori nel 2011 in occasione dell’inaugurazione del convegno La Sardegna nello specchio dell’Europa: interpretare e tradurre la regionalità linguistica
Antonietta Dettori nel 2011 in occasione dell’inaugurazione del convegno La Sardegna nello specchio dell’Europa: interpretare e tradurre la regionalità linguistica

Ultime notizie

27 novembre 2021

Smart Grid Technologies, evento conclusivo del MOST project

Si svolgerà lunedì 13 dicembre alle 14 il webinar “The Smart Grid as Digital Superhero leading the Energy Transition", appuntamento conclusivo del master dedicato alla formazione di esperti ed esperte nella progettazione e gestione di tecnologie per le reti elettriche di nuova generazione. Il corso di alta formazione è coordinato dall'Università degli Studi di Cagliari e vede la partecipazione di atenei, enti di ricerca e imprese internazionali

27 novembre 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde

27 novembre 2021

Orto Botanico e Musei cittadini, verso il biglietto unico

Definito nei giorni scorsi un accordo che fa muovere i primi passi all'intesa firmata qualche settimana fa tra il Rettore Francesco Mola e il Sindaco Paolo Truzzu: Comune e Università favoriscono le visite ai beni culturali introducendo una speciale scontistica a favore di chi visita prima il polmone verde dell'Ateneo e poi i siti di proprietà del Comune, e viceversa. Cresce la sinergia a favore della cultura e della ricerca scientifica: la soddisfazione del Rettore, del Sindaco e dell'Assessora alla Cultura

26 novembre 2021

Cultura, formazione, supporto e inclusione per dire basta alla violenza sulle donne

Amministratori pubblici, docenti, magistrati, legali, giornalisti e associazioni di categoria assieme in un confronto utile ad innescare pratiche concrete e virtuose su un fenomeno dai numeri agghiaccianti: 109 “muliericidi” solo nel corso di quest’anno. In aula consiglio a Sestu le riflessioni di Maria Paola Secci, Ilaria Annis, Paolo De Angelis, Cristina Ornano, Elisabetta Gola, Antioco Floris, Susi Ronchi, Daniela Pinna e Valeria Aresti

Questionario e social

Condividi su: