UniCa UniCa News Notizie Il ricordo, la memoria

Il ricordo, la memoria

La scomparsa di Alberto Ventura, illustre islamologo che ha operato per circa un decennio nel nostro ateneo
09 settembre 2022
Alberto Ventura

Martedì 9 luglio è morto a Cosenza il prof. Alberto Ventura, uno dei più grandi specialisti italiani del mondo islamico e massimo esperto di Sufismo. Fu uno degli allievi prediletti del grande Alessandro Bausani.

Nato a Roma il 26 settembre 1953, dopo la laurea conseguita nel 1977 in lingua e letteratura araba presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza di Roma, lavorò inizialmente presso l’Istituto per l’Oriente (Roma) fino alla metà degli anni Ottanta, quando entrò nel ruolo dei ricercatori universitari presso l’Istituto di Studi Africani e Orientali (Isao) della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Cagliari, dove divenne successivamente professore associato. Durante il suo periodo cagliaritano diede lustro al nostro Ateneo che per un breve periodo, anche grazie alla presenza di altri bravi accademici dello stesso ambito, come Claudio Lojacono, con cui condivideva lo studio, Concetta Feryal Barresi e Bruno Manca, divenne riferimento in ambito nazionale. La fama di Alberto Ventura divenne tale che fu chiamato dalla prestigiosa Università degli Studi di Napoli L’Orientale, dove, dal 1995, fu titolare della cattedra di Islamistica. Dal 2007 si trasferì sulla cattedra di Storia dei Paesi islamici dell’Università della Calabria.

Oltre alle consuete attività didattiche e scientifiche, non cessò mai di proporsi in ambiti fuori dall’accademia: dibattiti pubblici, quotidiani, radio, con l’impegno di dimostrare che il radicalismo islamico non è un fenomeno tradizionale, ma eminentemente moderno.

Con la signorilità che lo contraddistingueva, si rese promotore di varie iniziative tese a combattere gli stereotipi radicati nel mondo “occidentale” sul mondo islamico, lì dove l’islamofobia impera. Come è avvenuto in occasione della recente crisi afgana quando, nelle vesti di delegato rettorale all'internazionalizzazione dell’Ateneo calabrese, promosse una serie di incontri e interviste mirate all'integrazione degli studenti stranieri presenti in gran numero nel più grande campus universitario d'Italia.

Gli studenti del nostro Ateneo per decenni hanno instancabilmente studiato, e studiano ancora, sui suoi testi. Tra le sue opere più importanti, i saggi contenuti nell’opera collettanea diretta da Giovanni Filoramo (Islam, Laterza 1999), al-Hallaj. Il Cristo dell’Islam (Mondadori, 2007), L’esoterismo islamico (Adelphi, 2017), Sapienza sufi (Edizioni Mediterranee, 2016), Lo yoga dell’Islam (Edizioni Mediterranee, 2019) e, nel 2010, una nuova edizione del Corano per Mondadori che fu donata pubblicamente al Papa Benedetto XVI.

Nicola Melis

SPol, Dipartimento di scienze politiche e sociali

Ultime notizie

06 ottobre 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

05 ottobre 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

05 ottobre 2022

Innovation Campus, Samsung e Università di Cagliari annunciano la prossima edizione

Mentre è in conclusione il corso 2022 - a fine ottobre le premiazioni dei migliori finalisti - l'ateneo e la company coreana confermano l'iniziativa anche per il 2023. Intelligenza artificiale e Internet of things al centro dei training a cui potrà partecipare gratuitamente una selezione di studenti e studentesse provenienti dalle facoltà STEM di UniCa. Il prorettore vicario con delega all'ICT, Gianni Fenu: "Un’ulteriore esperienza di crescita per i partecipanti, in termini di arricchimento professionale e funzionale al miglior inserimento nei contesti lavorativi pubblici e privati”

05 ottobre 2022

Archeologia, le scoperte di Nora

Una statuetta in maiolica di un babbuino del VII secolo avanti Cristo, proveniente probabilmente dall’Egitto. Tombe integre contenenti piccole statue e monili: sono queste i ritrovamenti emersi dagli scavi nella necropoli. Il lavoro dei ricercatori dell'ateneo, e delle Università di Padova, Genova e Milano, si è aperto nel 2013. Ieri, l'area archeologica è stata visitata dal rettore Francesco Mola e dal direttore del dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali, Ignazio Putzu. Alla visita hanno preso parte i docenti Marco Giuman, Rossana Martorelli, Romina Carboni ed Emiliano Cruccas

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie