UniCa UniCa News Notizie HEInnovate, con tutto l’orgoglio di UniCa

HEInnovate, con tutto l’orgoglio di UniCa

L’intervento del Rettore alla tavola rotonda di presentazione del rapporto sul progetto promosso dalla Commissione Europea e dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), alla presenza del Ministro Fioramonti: Maria Del Zompo ha indicato il modello virtuoso e raccontato il percorso fatto dal Contamination Lab di UniCa guidato da Maria Chiara Di Guardo, ha annunciato i 400 anni dell’Ateneo e ha mostrato il trailer di “The shifters”, la prima webserie nata dal dialogo con i ricercatori che raccontano i loro studi
05 dicembre 2019
HEInnovate, Maria Del Zompo alla presentazione di questa mattina al MIUR mostra la sfida che attende il nostro Ateneo

L'Università di Cagliari indicata come modello di eccellenza nell'innovazione e nell'educazione all'imprenditorialità: il Contamination Lab di UniCa capofila dei CLab italiani esempio di talenti importanti e contagiosi

Sergio Nuvoli

Cagliari, 5 dicembre 2019 - Ha citato quanto realizzato dall’Università di Cagliari, il Rettore Maria Del Zompo, intervenendo questa mattina alla tavola rotonda dal titolo “Come rafforzare il potenziale innovativo del sistema universitario italiano?”, durante la presentazione del Rapporto conclusivo del progetto “HEInnovate”, promosso dalla Commissione Europea e dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE).

Un intervento appassionato, il suo, che ha suscitato l’apprezzamento di tutti i presenti: dopo aver sottolineato l’importanza delle università per gli ecosistemi locali, la professoressa ha indicato il modello virtuoso e raccontato il percorso fatto dal Contamination Lab di UniCa, che gli ha consentito di diventare modello di eccellenza e capofila degli altri atenei italiani all’interno dell’Italian Clab network. “Il Clabexpress del’Italian Clab network – ha dettagliato il Rettore – ha permesso di conoscere e contaminare tutti gli atenei”.

Il riferimento evidente è al tour itinerante a bordo di un camper compiuto nei mesi scorsi nelle isole maggiori e lungo tutta la penisola, per un totale di 17 giorni, 20 tappe e 19 CLab ospitanti.

Un momento dell'intervento del Rettore, che ha riassunto il percorso fatto dal nostro Ateneo
Un momento dell'intervento del Rettore, che ha riassunto il percorso fatto dal nostro Ateneo

il Ministro Lorenzo Fioramonti ha sottolineato l’importanza della Terza missione delle università, che a suo dire dovrebbe essere indicata per prima, perché riguarda l’impatto della loro azione

L’intervento del Magnifico si è concluso con l’annuncio dei 400 anni di UniCa e con il video di “The shifters”, la prima webserie nata dal dialogo con i ricercatori che raccontano i loro studi. “Si tratta – ha spiegato – di un progetto strategico nato nel nostro Ateneo, realizzato dal CREAUniCa dell'Università degli Studi di Cagliari, che racconta la ricerca con un linguaggio cinematografico”. 

Presente all’iniziativa di oggi il Ministro Lorenzo Fioramonti, che ha sottolineato l’importanza della Terza missione delle università, che a suo dire dovrebbe essere definita piuttosto come la prima, perché riguarda l’impatto della loro azione. Ma tutto il parterre dei partecipanti era particolarmente ricco: dal Presidente dell’ANVUR Paolo Miccoli al Presidente del Consiglio Nazionale degli Studi Universitari (CNSU) Luigi Leone Chiapparino, oltre a numerosi altri esponenti delle istituzioni e del mondo imprenditoriale, tra i quali Andrea Piccaluga (NETVAL) che ha evidenziato che l’educazione all’imprenditorialità (la “entrepreneurship education”) è la prossima grande sfida per il mondo universitario.

HEInnovate è un progetto finalizzato all’analisi del potenziale innovativo e di supporto all’imprenditorialità del sistema universitario italiano rispetto a quattro dimensioni: lo scambio di conoscenza e le collaborazioni con gli attori esterni, l’internazionalizzazione, la trasformazione digitale e l’organizzazione degli Atenei. Il Rettore di UniCa ha partecipato all’evento di stamani con il Prorettore all’Innovazione e ai Rapporti con il Territorio, Maria Chiara Di Guardo.

Il percorso di HEInnovate ha coinvolto alcuni atenei italiani, tra cui l’Università di Cagliari: l’incontro di questa mattina, nella sede del MIUR di viale Trastevere a Roma, è servito per presentare il rapporto conclusivo – stilato dagli esperti internazionali individuati da Commissione Europea e OCSE – che contiene l’analisi delle principali iniziative realizzate e alcune raccomandazioni per il miglioramento e rafforzamento delle politiche per l’innovazione e l’imprenditorialità.

Maria Del Zompo e la slide in cui comincia a parlare di "The shifters"
Maria Del Zompo e la slide in cui comincia a parlare di "The shifters"
GUARDA IL TRAILER DI "THE SHIFTERS"

Ultime notizie

17 gennaio 2020

Psicologia della Salute, c’è la Scuola di specializzazione

Domande di partecipazione alla selezione entro il 30 gennaio. Formerà psicologi specialisti nel campo della salute, in una prospettiva multidisciplinare, con un titolo che consente di poter partecipare ai concorsi per Dirigente Psicologo del Servizio Sanitario Nazionale e abilita all’esercizio della professione psicoterapeutica. ON LINE IL BANDO E LE ISTRUZIONI PER PARTECIPARE

16 gennaio 2020

Sviluppo sostenibile, via al dialogo con la Regione

Durante l’incontro tra il Rettore Maria Del Zompo e l’Assessore Gianni Lampis è stata rimarcata la condivisione di principi e obiettivi dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo sostenibile. Verso la costituzione di un gruppo di lavoro per organizzare insieme specifiche iniziative sul tema

15 gennaio 2020

Elezioni Consiglio Universitario Nazionale

Giovedì 16 gennaio ultima delle tre giornate di voto per eleggere nel CUN un professore di I fascia dell’area scientifico-disciplinare 14, un ricercatore dell’area scientifico-disciplinare 06 e un ricercatore dell’area scientifico-disciplinare 08. Seggio aperto in Rettorato dalle 11 fino alle 13.45

15 gennaio 2020

5G: l’Università di Cagliari tra i sei vincitori del Bando Mise

Progetto da oltre un milione di euro in collaborazione con Linkem e Tiscali. Un grande risultato per l’Università di Cagliari, capofila, grazie alla sperimentazione coordinata dal professor Luigi Atzori, del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, terza classificata tra le proposte relative al “Programma di supporto delle tecnologie emergenti nell'ambito del 5G”. Dimostrata ancora una volta la capacità dell'Ateneo di proporre ricerca scientifica di elevato valore nel settore delle comunicazioni di nuova generazione. Coinvolti anche l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, GreenShare, Flosslab, la Regione Sardegna, i comuni di Cagliari, Guspini e Iglesias, il CTM e Abbanoa

Questionario e social

Condividi su: