UniCa UniCa News Notizie HEInnovate, con tutto l’orgoglio di UniCa

HEInnovate, con tutto l’orgoglio di UniCa

L’intervento del Rettore alla tavola rotonda di presentazione del rapporto sul progetto promosso dalla Commissione Europea e dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), alla presenza del Ministro Fioramonti: Maria Del Zompo ha indicato il modello virtuoso e raccontato il percorso fatto dal Contamination Lab di UniCa guidato da Maria Chiara Di Guardo, ha annunciato i 400 anni dell’Ateneo e ha mostrato il trailer di “The shifters”, la prima webserie nata dal dialogo con i ricercatori che raccontano i loro studi
05 dicembre 2019
HEInnovate, Maria Del Zompo alla presentazione di questa mattina al MIUR mostra la sfida che attende il nostro Ateneo

L'Università di Cagliari indicata come modello di eccellenza nell'innovazione e nell'educazione all'imprenditorialità: il Contamination Lab di UniCa capofila dei CLab italiani esempio di talenti importanti e contagiosi

Sergio Nuvoli

Cagliari, 5 dicembre 2019 - Ha citato quanto realizzato dall’Università di Cagliari, il Rettore Maria Del Zompo, intervenendo questa mattina alla tavola rotonda dal titolo “Come rafforzare il potenziale innovativo del sistema universitario italiano?”, durante la presentazione del Rapporto conclusivo del progetto “HEInnovate”, promosso dalla Commissione Europea e dall’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE).

Un intervento appassionato, il suo, che ha suscitato l’apprezzamento di tutti i presenti: dopo aver sottolineato l’importanza delle università per gli ecosistemi locali, la professoressa ha indicato il modello virtuoso e raccontato il percorso fatto dal Contamination Lab di UniCa, che gli ha consentito di diventare modello di eccellenza e capofila degli altri atenei italiani all’interno dell’Italian Clab network. “Il Clabexpress del’Italian Clab network – ha dettagliato il Rettore – ha permesso di conoscere e contaminare tutti gli atenei”.

Il riferimento evidente è al tour itinerante a bordo di un camper compiuto nei mesi scorsi nelle isole maggiori e lungo tutta la penisola, per un totale di 17 giorni, 20 tappe e 19 CLab ospitanti.

Un momento dell'intervento del Rettore, che ha riassunto il percorso fatto dal nostro Ateneo
Un momento dell'intervento del Rettore, che ha riassunto il percorso fatto dal nostro Ateneo

il Ministro Lorenzo Fioramonti ha sottolineato l’importanza della Terza missione delle università, che a suo dire dovrebbe essere indicata per prima, perché riguarda l’impatto della loro azione

L’intervento del Magnifico si è concluso con l’annuncio dei 400 anni di UniCa e con il video di “The shifters”, la prima webserie nata dal dialogo con i ricercatori che raccontano i loro studi. “Si tratta – ha spiegato – di un progetto strategico nato nel nostro Ateneo, realizzato dal CREAUniCa dell'Università degli Studi di Cagliari, che racconta la ricerca con un linguaggio cinematografico”. 

Presente all’iniziativa di oggi il Ministro Lorenzo Fioramonti, che ha sottolineato l’importanza della Terza missione delle università, che a suo dire dovrebbe essere definita piuttosto come la prima, perché riguarda l’impatto della loro azione. Ma tutto il parterre dei partecipanti era particolarmente ricco: dal Presidente dell’ANVUR Paolo Miccoli al Presidente del Consiglio Nazionale degli Studi Universitari (CNSU) Luigi Leone Chiapparino, oltre a numerosi altri esponenti delle istituzioni e del mondo imprenditoriale, tra i quali Andrea Piccaluga (NETVAL) che ha evidenziato che l’educazione all’imprenditorialità (la “entrepreneurship education”) è la prossima grande sfida per il mondo universitario.

HEInnovate è un progetto finalizzato all’analisi del potenziale innovativo e di supporto all’imprenditorialità del sistema universitario italiano rispetto a quattro dimensioni: lo scambio di conoscenza e le collaborazioni con gli attori esterni, l’internazionalizzazione, la trasformazione digitale e l’organizzazione degli Atenei. Il Rettore di UniCa ha partecipato all’evento di stamani con il Prorettore all’Innovazione e ai Rapporti con il Territorio, Maria Chiara Di Guardo.

Il percorso di HEInnovate ha coinvolto alcuni atenei italiani, tra cui l’Università di Cagliari: l’incontro di questa mattina, nella sede del MIUR di viale Trastevere a Roma, è servito per presentare il rapporto conclusivo – stilato dagli esperti internazionali individuati da Commissione Europea e OCSE – che contiene l’analisi delle principali iniziative realizzate e alcune raccomandazioni per il miglioramento e rafforzamento delle politiche per l’innovazione e l’imprenditorialità.

Maria Del Zompo e la slide in cui comincia a parlare di "The shifters"
Maria Del Zompo e la slide in cui comincia a parlare di "The shifters"
GUARDA IL TRAILER DI "THE SHIFTERS"

Ultime notizie

12 giugno 2021

Venerdì 18 giugno il 28mo Rapporto CRENoS sull'economia della Sardegna

Sarà Gianfranco Atzeni, docente di Economia politica all'Università di Sassari, a presentare l'analisi condotta dai ricercatori dei due atenei sardi, autori di un documento riconosciuto come il punto di riferimento più autorevole e completo in materia. L'appuntamento è per le 10.30 nell'Aula A della Facoltà di Scienze economiche, politiche e giuridiche: i lavori saranno introdotti dalla neodirettrice del CRENoS Anna Maria Pinna e vedranno la partecipazione dei due rettori degli atenei sardi, Francesco Mola e Gavino Mariotti. Quindi la discussione dei dati con un panel di imprenditori. L'iniziativa sarà trasmessa in streaming sulla pagina facebook del CRENoS e sul canale YouTube di UniCa

10 giugno 2021

Amazon Women in Innovation, borsa di studio per una studentessa di UniCa

Claudia Fadda, studentessa in ingegneria elettrica, elettronica e informatica, ha vinto la borsa di studio bandita all'interno del programma Amazon in the Community, nato per incentivare le giovani donne a intraprendere un percorso di studi nell’ambito delle discipline STEM. Da quest’anno anche l’Università degli Studi di Cagliari aderisce all'iniziativa. Le quattro vincitrici avranno l’opportunità di sviluppare la propria carriera accademica grazie alle borse di studio della terza edizione del progetto che mira ad avvicinare le ragazze meritevoli alle discipline STEM, ad aiutarle a diventare le leader del domani e ad avere successo nel mondo della tecnologia e dell’innovazione. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: