UniCa UniCa News Notizie Green Deal, dalla transizione ecologica al progetto e al governo del territorio

Green Deal, dalla transizione ecologica al progetto e al governo del territorio

Oggi pomeriggio focus su temi di forte attualità per la terza conferenza sulla ricerca del Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e architettura. Apertura dei lavori affidata al rettore Francesco Mola. Partecipano anche Luciano Colombo, Daniele Cocco, Giorgio Massacci, Ester Cois, Antonello Sanna, Giorgio Querzoli e Arnaldo Cecchini
15 ottobre 2021
Le comunità urbane, la ricerca, il territorio, gli esperti e una riflessione a 360 gradi

Ricerche, studi, soluzioni e approfondimenti: la ricerca che guarda lontano

Mario Frongia
 

Oggi, venerdì 15 ottobre, dalle 15 l’aula magna della facoltà di Ingegneria e architettura - via Marengo n.2, Cagliari - ospita la conferenza inaugurale “Transizioni. Il futuro vi sorprenderà”.

da sinistra: Giorgio Massacci, Daniele Cocco, Luciano Colombo e Francesco Mola
da sinistra: Giorgio Massacci, Daniele Cocco, Luciano Colombo e Francesco Mola

L’evento si tiene in presenza e viene trasmesso anche in streaming. I lavori sono introdotti da Giorgio Massacci (direttore Dicaar). Il percorso della Conferenza viene presentato da Giovanna Cappai e Sabrina Lai (comitato organizzatore). All’incontro intervengono il rettore Francesco Mola, il prorettore per la ricerca, Luciano Colombo, e il presidente della facoltà di Ingegneria e architettura, Daniele Cocco.

Sei conferenze tematiche, convegno di sintesi e presentazione dei risultati, rassegna ricerche del Dicaar ed eventi collaterali fino a febbraio 2022

La terza conferenza della Ricerca del dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura. Sugli argomenti clou del Green Deal, il Dicaar promuove un percorso articolato in sei conferenze tematiche, un convegno conclusivo di sintesi e di presentazione dei risultati, una rassegna delle ricerche del Dipartimento e una serie di eventi collaterali.

Da sinistra: Antonello Sanna, Arnaldo Cecchini, Giorgio Querzoli, Ester Cois
Da sinistra: Antonello Sanna, Arnaldo Cecchini, Giorgio Querzoli, Ester Cois

Il percorso curato dal Dicaar si sviluppa fino al febbraio del prossimo anno

Il tema della conferenza tematica viene trattato nel dibattito tra Giorgio Querzoli (docente di Idraulica), Antonello Sanna (Architettura tecnica), Ester Cois (prorettrice e sociologa ambiente e territorio) e Arnaldo Cecchini (Tecnica e pianificazione urbanistica, Università di Sassari, ateneo in cui ha diretto il dipartimento di Architettura, design e urbanistica, mentre prima ha insegnato all’Università Iuav di Venezia).

Un patto per una società più equa e nuove relazioni tra specie umana e ambiente

La terza conferenza della Ricerca curata dal Dicaar arriva in un momento storico cruciale, in cui la comunità scientifica deve riorganizzare le sue priorità alla luce del cambiamento climatico e del fenomeno pandemico, con le relative lezioni apprese e in via di apprendimento in termini di interconnessione planetaria e relazioni tra azione locale ed effetti globali. Con la conferenza il Dipartimento intende offrire all’ateneo ed alla comunità locale, tavoli di discussione e confronto sugli argomenti portanti della visione del Green Deal proposta dall’Unione Europea. Una visione che chiama la comunità scientifica e gli attori sociali ed economici a contribuire ad un profondo ripensamento e riorganizzazione in vari campi del vivere e dell’agire umano. Tra questi, i processi produttivi, per costruire una credibile economia circolare che consenta di dissociare la crescita economica dal consumo di risorse. Ma fanno parte del percorso i grandi sistemi energivori, come i sistemi urbani e infrastrutturali, l’edilizia e la mobilità; la produzione energetica, ad oggi improntata su un modello basato sulle fonti fossili e da abbandonare a favore di nuovi modelli fondati sull’utilizzo di fonti rinnovabili.

“Senza scordare il patto per una società più equa, utile a progettare nuove relazioni non solo tra la specie umana e l’ambiente, ma anche tra persone, con la costruzione di spazi di vita e di lavoro più sani e sostenibili per tutti. Occorre, quindi, un approccio basato sulla cultura della complessità, che superi i modelli di sviluppo lineari e unidimensionali e investa sull’esplorazione di nuove frontiere delle relazioni tra le discipline e i saperi” dice il professor Massacci.  
 

INFORMAZIONI

News su Conferenza della ricerca, eventi e sulla cerimonia di venerdì 15, su:

 

 

Un percorso divulgativo articolato in sei conferenze tematiche con eventi collaterali e un convegno conclusivo di sintesi e di presentazione dei risultati delle ricerche
Un percorso divulgativo articolato in sei conferenze tematiche con eventi collaterali e un convegno conclusivo di sintesi e di presentazione dei risultati delle ricerche

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 agosto 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie