UniCa UniCa News Notizie European Digital UniverCity, a Cagliari la cabina di regia

European Digital UniverCity, a Cagliari la cabina di regia

Le scelte strategiche delle “università europee del futuro” nell’agenda del meeting dei prorettori alla Ricerca e dei prorettori all’Internazionalizzazione dei sei atenei del Progetto EDUC. Martedì 11 e mercoledì 12 febbraio gli incontri, ospitati nel Polo Aresu di via San Giorgio, per individuare le aree di ricerca prioritarie su cui incentrare le future collaborazioni e attività
12 febbraio 2020
Ciascuna "alleanza" del programma European Universities ha a disposizione un budget di cinque milioni di euro. I progetti, di durata triennale, sono stati avviati ufficialmente il primo ottobre scorso con  uno stanziamento globale di 85 milioni di euro (

(IC)

I prorettori per la Ricerca delle sei università del progetto EDUC-European Universities (Potsdam, Paris Nanterre, Pécs, Masaryk-Brmo, Rennes e Cagliari), riuniti in città l’11 e il 12 febbraio, insieme ai prorettori all’Internazionalizzazione (componenti dello Steering Committee, il direttivo di EDUC), per una full immersion nelle tematiche di ricerca sviluppate dalle diverse istituzioni impegnate in questa sfida.
 
EDUC WP9. L’incontro è inserito nell’ambito delle attività previste nel Work Package “Education meets Research”, la cui responsabilità attuativa è in capo alla Direzione Ricerca e Territorio di UNICA ed ha come obiettivo l’individuazione di sette aree tematiche di ricerca di comune interesse per i membri dell’Alleanza EDUC, da attivare per incrementare il numero di collaborazioni ed innalzarne il livello qualitativo, anche attraverso la sottomissione congiunta di progetti di ricerca per ottenere ulteriori finanziamenti dalla UE.

DELEGAZIONI. Qui di seguito i nomi dei rappresentanti giunti a Cagliari per le due giornate di riunioni EDUC. University of Potsdam (Germania): Florian Schweigert, Nadine Shovakar. University of Paris Nanterre (Francia): Sonia Lehman-Frisch, Hélène Aji (via Skype), Ludovic Collin. University of Pécs (Ungheria): Jòzsef Betlehem. University of Masaryk (Repubblica Ceca): Bretislav Dancák, Šárka Pospíšilová, Jan Pavlik, Lukáš Palko. University of Rennes (Francia): Sébastien Le Picard, Jean-François Carpentier (via Skype). Università di Cagliari (Italia): Alessandra Carucci, Micaela Morelli, Daniela Ghiani, Luigi Raffo.

OBIETTIVI. Per la professoressa Carucci, che coordinerà i lavori, “I due giorni di incontro all'Università di Cagliari assumeranno rilevanza strategica per tutti i prossimi step del Progetto EDUC, che incentrerà numerose attività rivolte ai ricercatori dei sei atenei europei, proprio sulle aree tematiche che saranno individuate come prioritarie per l’intera Alleanza del Progetto European Digital UniverCity”.

Coordinamento a cura della professoressa Alessandra Carucci, prorettore all'Internazionalizzazione delll'Università di Cagliari
Coordinamento a cura della professoressa Alessandra Carucci, prorettore all'Internazionalizzazione delll'Università di Cagliari

STUDIO TARGATO UNICA. Ai fini della scelta, i Prorettori per la Ricerca avranno a disposizione gli esiti dell’analisi delle collaborazioni in essere tra le diverse Università EDUC (prevalentemente collaborazioni bilaterali), svolta proprio dall’ateneo cagliaritano, sulla base delle pubblicazioni congiunte estratte da Web of Science, dell’indagine rivolta ai docenti/ricercatori delle varie università. e dei dati disponibili già raccolti in fase di predisposizione del progetto. Dovranno inoltre tener conto delle Smart Specialization Strategies (S3) adottate nelle regioni di riferimento, nonché delle 5 Missions identificate dalla Commissione Europea come sfide prioritarie della Programmazione Horizon Europe 2021-2027.

STEERING COMMITTEE. La decisione finale sulle aree di ricerca prioritarie e strategiche sarà assunta formalmente alla fine del meeting da parte dei componenti e delegati dello Steering Committee di EDUC, di cui fanno parte: Alessandra Carucci (Università di Cagliari), Florian Schweigert (University of Potsdam, Ungheria), Sonia Lehman-Frisch (University of Paris Nanterre, Francia), Jòzsef Betlehem (University of Pécs, Ungheria), Bretislav Dancák (University of Masaryk) e Sébastien Le Picard (University of Rennes).

I rappresentanti dei sei atenei europei all'Università di Cagliari l'11 e 12 febbraio 2020
I rappresentanti dei sei atenei europei all'Università di Cagliari l'11 e 12 febbraio 2020

Ciascuna "alleanza" del programma European Universities ha a disposizione un budget di cinque milioni di euro

EUROPEAN UNIVERSITIES. Tutto l’ateneo di Cagliari è coinvolto nel progetto EDUC, un'alleanza internazionale a sostegno dei valori europei, dell’inclusione e dell’innovazione nella didattica e nella ricerca. Tra i temi chiave, il confronto sul fondamentale ruolo di "fautore del cambiamento" che European Universities si propone per il prossimo futuro, grazie alla definizione e applicazione dei futuri standard comunitari per le università.
I progetti, di durata triennale, sono stati avviati ufficialmente lo scorso primo ottobre 2019 con uno stanziamento globale di 85 milioni di euro (5 milioni per ciascun consorzio). Oltre all’ateneo di Cagliari, le altre dieci "European Universities" italiane promosse a far parte delle Alleanze delle "università del futuro" sono: Bologna, Milano, Milano Bocconi, Padova, Palermo, Roma Sapienza, Roma Tor Vergata e Trento, con Accademia delle Belle Arti di Roma e Politecnico di Torino.


 

Il meeting ospitato da UniCa nei locali della Direzione Ricerca e Territorio, nel Polo universitario "Aresu", in via San Giorgio 12
Il meeting ospitato da UniCa nei locali della Direzione Ricerca e Territorio, nel Polo universitario "Aresu", in via San Giorgio 12

PROGETTO EDUC: le news precedenti su UniCa.it

Il progetto 'European Digital UniverCity, coordinato dall’Università di Potsdam (Germania), oltre all’ateneo cagliaritano coinvolge anche le università di Parigi-Nanterre, Rennes 1 (Francia), Masaryk (Brno, Repubblica Ceca), Pecs (Ungheria)
Il progetto 'European Digital UniverCity, coordinato dall’Università di Potsdam (Germania), oltre all’ateneo cagliaritano coinvolge anche le università di Parigi-Nanterre, Rennes 1 (Francia), Masaryk (Brno, Repubblica Ceca), Pecs (Ungheria)

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 agosto 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie