UniCa UniCa News Notizie «E’ il momento di fare squadra con chi vuole ripartire»

«E’ il momento di fare squadra con chi vuole ripartire»

Il commento del Rettore Francesco Mola dopo la firma dell’accordo quadro dell’Ateneo con il Comune di Cagliari. Tra i punti qualificanti dell’intesa l’impegno per la mobilità sostenibile, l’innovazione sociale e la creazione di una rete civica museale. Il sindaco Paolo Truzzu: “Una firma fondamentale su un accordo di grande valenza strategica”. RASSEGNA STAMPA
20 settembre 2021
La stretta di mano tra il sindaco Paolo Truzzu e il rettore Francesco Mola

Progettazione strategica, mobilità sostenibile, prevenzione e gestione del cybercrime, economia circolare e valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico: questi i punti chiave della rinnovata intesa tra Ateneo e Comune

Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 settembre 2021 - Il Rettore Francesco Mola e il sindaco Paolo Truzzu hanno firmato questa mattina un accordo quadro tra Università degli Studi di Cagliari e Comune di Cagliari con il quale le due istituzioni si impegnano a collaborare per la realizzazione di obiettivi inerenti ad attività di comune interesse nei settori della progettazione strategica, della mobilità sostenibile, della prevenzione e gestione del cybercrime, del green public procurement e dell’economia circolare e della valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico attraverso l’istituzione di una rete museale condivisa.

“Questo è il momento di fare squadra con tutti quelli che amano ripartire – è il commento del Rettore Francesco Mola – Sentiamo molto il dovere di lavorare per il territorio. In questo senso Cagliari città universitaria, intendendo in questo concetto anche la più ampia città metropolitana, è l’impegno di ogni giorno: tutti noi in Ateneo abbiamo vogliamo di impegnarci, e c’è la massima disponibilità a lavorare insieme”.

Presenti alla firma a Palazzo Belgrano i Direttori Generali dei due enti, Aldo Urru e Giorgio La Spisa, il Prorettore vicario Gianni Fenu, l’assessora ai Rapporti con l'Università Rita Dedola, la Dirigente Michela Deiana, il Capo di Gabinetto Alessandra Orrù, la funzionaria Daniela Zedda.

L'incontro che ha preceduto la firma dell'intesa
L'incontro che ha preceduto la firma dell'intesa

“Considero fondamentale la firma di questo accordo che stabilisce rapporti proficui e duraturi tra Cagliari e l'Università – ha detto il sindaco Paolo Truzzu - Voglio che l'Ateneo sia coinvolto su tutte le scelte strategiche"

“Considero fondamentale la firma di questo accordo che stabilisce rapporti proficui e duraturi tra Cagliari e l'Università – ha detto il sindaco Paolo Truzzu - Voglio che l'Ateneo sia coinvolto su tutte le scelte strategiche, con un contributo originale e ricco di spessore scientifico. Considero il rapporto con l'Università fondamentale per la crescita della città. Firmiamo un accordo che ha valenza strategica per i prossimi anni”.

L’intesa punta a migliorare la qualità della vita della cittadinanza, anche per favorirne la partecipazione sia sulla gestione della cosa pubblica sia nei processi decisionali, a produrre innovazione sociale anche attraverso le nuove tecnologie, e a sviluppare processi di condivisione sui temi dell’inclusione sociale, della sostenibilità ambientale, della valorizzazione del patrimonio architettonico e culturale, dello sviluppo economico sostenibile.

Più nel dettaglio, il programma delle attività prevede la creazione di una rete civica museale che faciliti la conoscibilità e la fruizione – anche grazie alla digitalizzazione – delle collezioni d’arte e dei musei dei due enti, compreso l’Orto Botanico dell’Università di Cagliari.

Il momento della firma dell'accordo di cooperazione tra i due enti
Il momento della firma dell'accordo di cooperazione tra i due enti

Università e Comune si impegnano infine a mettere in atto adeguate forme di comunicazione e promozione di Cagliari come città universitaria

Una migliore sostenibilità ambientale e sociale è tra gli obiettivi del patto siglato questa mattina, insieme alla qualificazione degli acquisti pubblici per la fornitura di beni e servizi attraverso il rafforzamento del ricorso al Green Public Procurement e l’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi.

Università e Comune si impegnano infine a mettere in atto adeguate forme di comunicazione e promozione di Cagliari come città universitaria in relazione alle positive ricadute in termini di immagine e di sviluppo economico e sociale del territorio.

Link

Ultime notizie

24 giugno 2022

International Smart City School 2022: the challenge of climate change

SUMMER SCHOOL EUROPEA A CAGLIARI. Dal 20 giugno sono iniziate le attività della scuola internazionale sulle smart cities e la sfida imposta dal cambiamento climatico. L’iniziativa dell’Università di Cagliari, curata dal docente Luigi Mundula e organizzata insieme agli altri atenei Ue dell’alleanza Educ - Paris Nanterre, Rennes 1, Potsdam, Masaryk, Pécs - impegnerà studenti e professori delle sei università fino al primo luglio. In programma un ricco calendario di lezioni in lingua inglese, eventi, aperiNET, lavori di gruppo, visite di studio e culturali, con ampio spazio all’interazione dei partecipanti internazionali

24 giugno 2022

Un percorso che punta sulle persone: inaugurato oggi il master in gestione delle risorse umane

“L’obiettivo è agire sul territorio per rilanciarlo attraverso la formazione di profili di alta professionalità”: così Gianni Fenu, prorettore vicario dell’Università di Cagliari, ha aperto l’incontro inaugurale del master di II livello in Gestione e sviluppo delle risorse umane, che formerà 36 professioniste e professionisti nel settore della gestione e valorizzazione del personale.

23 giugno 2022

Gestione e sviluppo delle risorse umane: il 24 giugno l’evento inaugurale del master

Nasce in collaborazione con l’ASPAL il nuovo master dell’Università di Cagliari dedicato a formare nuovi manager delle risorse umane. Si tratta di figure chiave per le imprese, sempre più impegnate non solo nel controllo, ma anche nella valorizzazione del personale. L’evento di inaugurazione si svolgerà alle 10 nell’Aula Magna del Rettorato, in via Università 40

23 giugno 2022

Antonio Pigliaru Workshop on Social Norms & Cultural Codes

Si svolgerà sabato 25 giugno nell’Aula Maria Lai una conferenza internazionale ispirata all'opera di Antonio Pigliaru sul Codice della Vendetta Barbaricina, a 100 anni dalla nascita del giurista, filosofo ed etnografo sardo. Organizzata in occasione della nuova edizione della famosa opera del grande studioso sardo, l'iniziativa metterà a confronto studiosi e ricercatori provenienti da tutto il mondo sulla persistenza e sull'evoluzione delle norme sociali e sul ruolo dei codici culturali e dei codici d’onore

Questionario e social

Condividi su: