UniCa UniCa News Notizie Dal Giappone all'Università di Cagliari per studiare Visit South Sardinia

Dal Giappone all'Università di Cagliari per studiare Visit South Sardinia

Due intense giornate di incontri su turismo sostenibile, conservazione ambientale e promozione culturale: la Sardegna e UniCa modello anche per il Paese del Sol Levante. SERVIZIO E FOTO
09 novembre 2017
Delegazione giapponese all'Università di Cagliari con le professoresse Maria Chiara Di Guardo e Patrizia Modica

Delegazione giapponese all’Università di Cagliari

Cagliari, 8/9 novembre 2017
Ivo Cabiddu

 
Nelle due giornate di mercoledì 8 e giovedì 9 novembre si sono svolte le programmate visite di una delegazione del Ministero per il territorio, le infrastrutture, i trasporti e il turismo del Giappone. 
  

I rappresentanti ministeriali Masahiro Ito e Kenta Okui, sono giunti in città con Hitoshi Takenami e Yu Nagai, dirigente e ingegnere della società Sun Beam. Nella mattinata di mercoledì, alle 9, in via Ospedale 121, il primo appuntamento ufficiale è stato l’incontro di benvenuto con la professoressa Maria Chiara Di Guardo, Prorettore per il territorio e l’Innovazione dell’Università di Cagliari, nella sede del CREA (Centro Servizi di Ateneo per l’Innovazione e l’imprenditorialità), che ha ricevuto la delegazione insieme alla professoressa Patrizia Modica.

Tema dell’incontro i modelli di turismo sostenibile studiati dalla nostra università e applicati con successo in Sardegna.

La visita dei funzionari nipponici segue di pochi giorni la partecipazione della professoressa Modica alla Conferenza internazionale di Jeju, in Corea del Sud, sempre sul tema dei modelli di turismo sostenibile sperimentati con efficacia nella nostra regione. La grande attenzione dei governi e degli operatori asiatici è infatti concentrata ora sulla Sardegna meridionale, promossa ad  esempio di best practice da parte della Commissione Europea, che nel 2016 ha tributato a Visit South Sardinia il riconoscimento di prima destinazione sostenibile europea nell’applicazione dell’ETIS, l’European Tourism Indicator System

Riconoscimento europeo per "Visit South Sardinia"

PATRIZIA MODICA. Sulla scia di questi successi, la docente cagliaritana del Dipartimento di Scienze economiche e aziendali (Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche), Referente del Corso di laurea magistrale in “Management e monitoraggio del turismo sostenibile” (STMM), è stata recentemente contattata da Kenji Yoshida, Director for Policy Research del Ministero giapponese, per pianificare incontri di studio e confronto a Cagliari. Scopo delle visite il poter conoscere da vicino gli sviluppi delle ricerche e delle esperienze maturate dal nostro Ateneo, dalla Regione Sardegna e dai Comuni di Cagliari, Domus De Maria, Muravera, Pula e Villasimius, aderenti al piano coordinato di offerte e servizi turistici integrati Visit South Sardinia. “L’esperienza maturata da UniCa con i suoi studi e gli interventi sul territorio del Sud Sardegna, in particolare con le buone pratiche realizzate grazie al Laboratorio di Turismo sostenibile UniCA South Sardinia - spiega la professoressa - non solo identifica la nostra competenza in materia ma anche la disponibilità a condividerla e trasferirla ad altre realtà, esaminando insieme agli operatori locali le problematiche logistiche e organizzative connesse all’ambiente e al turismo sostenibile, quindi ai servizi per l’accoglienza e alle questioni irrinunciabili legate alla conservazione ambientale”.

Riunione al Centro Regionale di Programmazione
Riunione al Centro Regionale di Programmazione

RAFFAELE PACI. Mercoledì mattina alle 10,30, nei locali del Centro Regionale di Programmazione, è seguito l’incontro con Raffaele Paci, vicepresidente regionale e assessore al bilancio e programmazione della Sardegna e con la dottoressa Barbara Cadeddu, assessorato al Turismo Regione Sardegna. “In Sardegna abbiamo un ambiente naturale unico al mondo, così vario e reso ancora più esclusivo da questo splendido clima mite: una nostra grande ricchezza, che esiste da milioni di anni, patrimonio che lasceremo alle future generazioni e che è il primo fortissimo attrattore turistico della nostra regione, isola della longevità grazie a una altissima qualità della vita”, ha detto il professor Paci. “Ci sono poi le nostre tradizioni millenarie e la nostra cultura, con i canti a tenores, l’artigianato, l’abbigliamento e l’agroalimentare. Tutti questi sono elementi fondamentali per quello che cercano oggi visitatori e turisti, non solo un viaggio ma un’esperienza che passa appunto attraverso il cibo, l’artigianato, l’ambiente che noi offriamo ai turisti ma che attraverso l’alta tecnologia vogliamo allo stesso tempo portare nel mondo. La Giunta, da parte sua, sostiene fortemente e con importanti finanziamenti le politiche per un turismo sempre più sostenibile”.

Cagliari, 08/11/2017 - con la delegazione giapponese, da sinistra: Barbara Cadeddu, Patrizia Modica, Raffaele Paci
Cagliari, 08/11/2017 - con la delegazione giapponese, da sinistra: Barbara Cadeddu, Patrizia Modica, Raffaele Paci

BARBARA ARGIOLAS: "Oggi parlare di sostenibilità nel turismo - ha dichiarato l'assessora regionale al Turismo, artigianato e commercio - significa parlare prima di tutto del benessere delle nostre comunità, perché attraverso la valorizzazione delle nostre risorse culturali e ambientali possiamo disegnare un modello di sviluppo capace di generale valore ed economia e combattere al tempo stesso lo spopolamento. Le politiche dell’assessorato, e di tutta la giunta, vanno in questa direzione, cioè la promozione di nuovi tematismi capaci di mettere al centro la nostra storia e la nostra cultura, la fruizione “lenta”  del nostro ambiente, gli eventi sportivi che pongono al centro la convivenza uomo-natura, un valore sempre più cercato nelle esperienze di viaggio. Ancora una volta si vince insieme: nel turismo la condivisione dei progetti, delle strategie e delle azioni con cittadini, enti e imprese è l'elemento centrale per la creazione di una destinazione riconosciuta e riconoscibile per i suoi valori di sostenibilità".

ALTRE VISITE DELLA PRIMA GIORNATA. Prima del trasferimento a Villasimius - per una visita agli uffici dell’Area Marina Protetta e un meeting nella sede del comune, con il sindaco Gianluca Dessì e i rappresentanti delle imprese alberghiere - in mattinata la scaletta ha previsto anche la visita alla sede della Fondazione Sardegna Film Commission, che sostiene la produzione cinematografica e audiovisiva per promuovere il territorio regionale e offrire nuove opportunità alle professionalità del settore presenti nell'isola.

8/11/2017 - incontro al Comune di Villasimius
8/11/2017 - incontro al Comune di Villasimius

Per la direttrice della Sardegna Film Commission, Nevina Satta, l'incontro con la delegazione nipponica è stato molto positivo: "I colleghi giapponesi sono stati favorevolmente impressionati  dal protocollo Green isolano per rendere sostenibili le produzioni audiovisive Made in Sardegna. Hanno inoltre apprezzato la ricchezza della strategia di attrazione delle produzioni nazionali ed internazionali sviluppata in partnership con l'Assessorato al Turismo per la promozione delle destinazioni cineturistiche della Sardegna, in particolare la strategia promozionale della serie TV L'Isola Di Pietro."

La professoressa di UniCa Patrizia Modica (al centro) con la delegazione giapponese all'incontro con la Sardegna Film Commission
La professoressa di UniCa Patrizia Modica (al centro) con la delegazione giapponese all'incontro con la Sardegna Film Commission

GIOVEDI 9 NOVEMBRE. Come da agenda, la seconda giornata di appuntamenti della delegazione giapponese all'Università di Cagliari è iniziata con un seminario rivolto agli studenti del corso di "Economia e Gestione dei servizi turistici" e della nuova laurea magistrale in "Management e monitoraggio del turismo sostenibile", a cui sono state presentate le attuali politiche di sviluppo del turismo giapponese.

seminario sul sistema turistico giapponese
seminario sul sistema turistico giapponese

Il Paese asiatico sta conoscendo un’ondata di richieste internazionali proprio nell’ambito del turismo sostenibile e, da marzo 2016, punta a rivitalizzare questo settore seguendo il piano governativo nazionale “Tourism Vision to Support the Future of Japan”, con l'obiettivo dichiarato di raddoppiare i flussi degli arrivi entro il 2020.

9/11/2017 - foto di gruppo degli studenti cagliaritani con la delegazione giapponese e le professoresse Patrizia Modica e Carla Massidda
9/11/2017 - foto di gruppo degli studenti cagliaritani con la delegazione giapponese e le professoresse Patrizia Modica e Carla Massidda

A mezzogiorno la delegazione è giunta nel Palazzo del Municipio per incontrare il sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, e l’assessore al turismo e attività produttive Marzia Cilloccu (nella foto).
 

La delegazione al Comune di Cagliari, prima da destra Marzia Cilloccu
La delegazione al Comune di Cagliari, prima da destra Marzia Cilloccu

Nel pomeriggio trasferta a Domus de Maria per una riunione con il sindaco Concetta Spada e gli imprenditori locali che operano nel settore turistico.

Incontro a Domus De Maria
Incontro a Domus De Maria

Ultime notizie

11 agosto 2022

Dottorati di ricerca, boom delle borse di UniCa

Dalle 77 dell’anno precedente passano a 133 per il XXXVIII ciclo. Il rettore Francesco Mola: “Grande sforzo dell’Ateneo che punta decisamente sui propri giovani, dando loro una straordinaria opportunità di formazione avanzata e di crescita professionale, e sullo sviluppo del territorio, mirando a tematiche di grande urgenza e di alto impatto”

10 agosto 2022

Comunicazione, festoso approfondimento tv dei cinque corsi di laurea presentati al Poetto

La puntata sul successo della festosa, affascinante e inedita presentazione nel Lungomare è andata in onda all'interno di "Panorama sardo - speciale estate". "La cultura va alla città e viceversa" dice Antioco Floris. "Siamo qui per catturare un pubblico sempre più vasto" aggiunge Ester Cois. "Lavoriamo per essere sempre più vicini e inclusivi" rimarca Elisabetta Gola. All'interno il link per la visione

08 agosto 2022

Nuraghe project, nuove scoperte grazie ai rilievi LiDAR da drone del CNR ISPC

Grazie all’accesso ai laboratori dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR ISPC) parte dell’infrastruttura di ricerca per l’Heritage Science (E-RIHS), gli archeologi dell’Università di Cagliari guidati da Riccardo Cicilloni hanno ottenuto importanti risultati nel sito nuragico di Bruncu 'e s'Omu nel territorio di Villa Verde in provincia di Oristano

05 agosto 2022

Nasce «The Hadron Academy»

Aperte le iscrizioni al primo dottorato in Italia dedicato allo sviluppo tecnologico e biomedico dell’adroterapia, forma avanzata di radioterapia che utilizza particelle pesanti come protoni e ioni carbonio per trattare i tumori più complessi. Coordinato da Annalisa Bonfiglio, e promosso dal CNAO, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica e dalla Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia, insieme all’Università degli Studi di Cagliari, è aperto a 5 studenti meritevoli a cui saranno assegnate altrettante borse di studio, una delle quali messa a disposizione dal nostro Ateneo. Iscrizioni aperte a medici, fisici medici, biologi, bioingegneri, ingegneri di processo, fisici, giuristi, economisti, filosofi

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie