UniCa UniCa News Notizie Comunicazione, tre lauree magistrali volte al futuro

Comunicazione, tre lauree magistrali volte al futuro

L’Università di Cagliari lancia Filosofia e teoria della comunicazione, Produzione multimediale e Innovazione sociale e comunicazione, naturale prosecuzione del percorso triennale maturato nel corso di Scienze della comunicazione. Formazione innovativa, tra competenze e saperi in continua evoluzione, modulata per figure professionali competitive, dinamiche e di qualità. Gli interventi di Elisabetta Gola, Valentina Onnis, Vinicio Busacchi, Antioco Floris, Emiliano Ilardi e Marco Pignotti. Il reportage della presentazione
26 maggio 2022
Cagliari. L'intervento a distanza di Valentina Onnis. Da sinistra, Antioco Floris, Emiliano Ilardi ed Elisabetta Gola

Studi umanistici al passo con i tempi. La facoltà mette la freccia e sorpassa

Mario Frongia

Una fucina di percorsi formativi declinati con e sulle esigenze delle nuove generazioni, del territorio, del tessuto imprenditoriale, degli enti e delle amministrazioni pubbliche e private. Carica di pathos, aspettative e con un filo di giustificata emozione: la presentazione delle tre lauree magistrali ha colto nel segno. Filosofia e teoria della comunicazione, Produzione multimediale e Innovazione sociale e comunicazione sono i capitoli di arricchimento della facoltà di Sa Duchessa. Decine di studentesse e studenti, laureati e laureandi, docenti hanno seguito stasera - giovedì 26 maggio nell’aula magna di Scienze della terra in via Trentino - la presentazione delle magistrali. Novanta minuti ricchi di visione, capacità di mettersi in gioco, passione e intuito. Uno scenario da cui è emerso un salutare connubio didattico, professionalizzante, di qualità.

Uno scorcio della platea dell'aula magna di Scienze della terra in via Trentino
Uno scorcio della platea dell'aula magna di Scienze della terra in via Trentino

Obiettivi, orientamento, occupazione. E la reputazione che cresce

ll corso di Scienze della comunicazione offre conoscenze teoriche e pratiche utili a tutti i rami del settore della comunicazione. I percorsi Linguaggi e comunicazione artistica (Lca) e Comunicazione scientifica e delle organizzazioni pubbliche e private (Cso) “aprono a professioni di alta qualificazione che spaziano dalla creazione di contenuti testuali, visivi e multimediali alla gestione delle relazioni interpersonali, dal giornalismo al social media management” aggiunge la professoressa Gola. Il corso viene proposto secondo un modello di didattica e-learning, che prevede lezioni in aula, videoconferenze e attività didattica interattiva svolta attraverso un ambiente virtuale (Piattaforma Efis).

Da sinistra, Emiliano Ilardi, Elisabetta Gola e Marco Pignotti
Da sinistra, Emiliano Ilardi, Elisabetta Gola e Marco Pignotti

Sociologia, filosofia, lingue e progettazione. Didattica avanzata, una sfida nella sfida

La soddisfazione di Elisabetta Gola. Gli auspici di Valentina Onnis. La gioia di Emiliano Ilardi. Le prospettive di Marco Pignotti. La pacatezza di Vinicio Busacchi. La determinazione di Antioco Floris: “Anziché fare la triennale oltre Tirreno, i nostri studenti potranno proseguire con noi perché siamo i più bravi”. Applausi. “La comunicazione è strategica, attuale e fondamentale per tutti: siamo animali sociali, non ne possiamo fare a meno. I tre nuovi corsi di laurea rendono più forte e competitiva la nostra Università” ha detto la professoressa Onnis, prorettrice Orientamento e alumni. “Il corso di studio fornisce una formazione multidisciplinare sociologico-comunicativa, politologica, economico-statistica, logico-linguistica, umanistica e giuridica. Un quadro - ha la professoressa Elisabetta Gola, responsabile corso di laurea in Scienze della comunicazione - che permetta al laureato di progettare interventi e iniziative nei campi dell’innovazione sociale, della costruzione di politiche pubbliche partecipate, della gestione di situazioni di crisi,  della sostenibilità ambientale, dell’inclusione sociale e della parità di genere. Continuate a darci fiducia!”. Le lauree magistrali interclasse vantano un percorso in comune. Ma, nella sostanza, completano un percorso consolidatosi nel tempo.

 

Antioco Floris, dirige il Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità
Antioco Floris, dirige il Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità

Lauree magistrali interclasse, percorso in comune che completa un viaggio consolidatosi nel tempo

“Negli ultimi dodici anni con Elisabetta abbiamo condiviso le triennali, per le quali ci sentiamo sicuri in termini di qualità didattica e formativa, che adesso sfociano nelle magistrali” ha rimarcato Marco Pignotti, responsabile di Linguaggi e comunicazione artistica. “Il nostro titolo vale in tutta Italia. Ma colgo l’occasione per dire ai nostri iscritti di andare all’estero. Sfruttate Erasmus, il confronto è basilare per crescere” tratteggia Vinicio Busacchi. Per Antioco Floris “l’offerta formativa è valida e dignitosa e non teme confronti su scala nazionale. Offriamo competenze accreditate e i saperi umanistici sono professionalizzati“. Emiliano Ilardi amplia gli orizzonti: “Le tre magistrali rappresentano anche un certo cambiamento ideologico. Parliamo di progettazione e innovazione sul campo, di integrazione delle scienze della politica con il pensiero critico, l’analisi del contesto, l’abilità e il ruolo della leadership. Mi spiego meglio: i rischi sociali, economici e politici su scala internazionale sono continui. Servirà sempre più saper progettare risposte e soluzioni innovative. Anche con le risorse del Pnrr non andranno a pioggia ma a progetto: saper monitorare l’insieme delle variabili serve a diminuire i rischi di default e ad esaltare l’inclusione”.

Emiliano Ilardi e Vinicio Busacchi
Emiliano Ilardi e Vinicio Busacchi

La facoltà di Studi umanistici e la comunicazione

Info. Innovazione sociale e comunicazione sic@unica.it; Facebook: SIC_Unica. Produzione multimediale @produzione.multmediale.unica; Instagram: multimediale_unica. Filosofia e teorie della comunicazione segrstudlettere@unica.it

Pubblicato il 26 maggio 2022 alle 22.18

Comunicazione, un brand di successo dell'ateneo del capoluogo
Comunicazione, un brand di successo dell'ateneo del capoluogo

Ultime notizie

06 luglio 2022

Esperti di logica e filosofia in arrivo a Cagliari da tutto il mondo

Il 22° workshop ‘'Trends in Logic’' si terrà nell’ateneo cagliaritano dal 18 al 20 luglio 2022. L’evento, intitolato '‘Strong & Weak Kleene Logics’', è organizzato dal gruppo di ricerca Alophis del Dipartimento di Pedagogia, Scienze psicologiche e Filosofia in collaborazione con il Dipartimento di Matematica e Informatica. Il professor Roberto Giuntini nel comitato scientifico internazionale che presiede i lavori

04 luglio 2022

UniCa4Ukraine, conclusi i corsi di italiano

Venti cittadine ucraine hanno seguito le lezioni tenute da studentesse e studenti dei corsi di laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed americane, Traduzione specialistica dei testi e in Filologie e letterature classiche e moderne. Nei giorni scorsi la consegna degli attestati di partecipazione

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie