UniCa UniCa News Notizie Cinque donne e quattro uomini nel pool dei prorettori dell’Università di Cagliari

Cinque donne e quattro uomini nel pool dei prorettori dell’Università di Cagliari

E con la delega per le Pari opportunità virano al rosa le nomine di Francesco Mola, con il parere positivo del Senato accademico. “Saremo uniti, forti e competitivi nel rispondere alla popolazione universitaria e alla collettività” rimarca il rettore. Al debutto tematiche cardine e strategiche quali Orientamento e Alumni, Welfare per gli studenti, Università diffusa e Comunicazione e immagine 
27 aprile 2021
Cagliari. Uno scorcio del rettorato in via Università

Nove prorettori, altrettanti scenari da cullare con perizia, passione e competenza

Mario Frongia

Oggi, martedì 27 aprile, il rettore Francesco Mola ha avuto dal Senato accademico, tenutosi in rettorato, il parere favorevole delle nomine dei nove prorettori delegati dell’Università di Cagliari per il 2021/27. Con il prorettore vicario Gianni Fenu, insediatosi nei giorni scorsi, sono nel team di lavoro le professoresse Alessandra Carucci (Internazionalizzazione), Paola Fadda (presidio di Monserrato), Elisabetta Gola (Comunicazione e immagine), Valentina Onnis (Orientamento e Alumni), Ilenia Ruggiu (Ottimizzazione e armonizzazione della gestione dei processi amministrativi), Luciano Colombo (Ricerca), Giorgio La Nasa (Attività sanitarie), Fabrizio Pilo (Territorio e innovazione) e Ignazio Putzu (Didattica, welfare degli studenti e Università diffusa). Alla professoressa Ester Cois la delega per l’uguaglianza di genere, attribuita per la prima volta in ateneo. Il rettore ha confermato le deleghe ai professori Cristina Cabras, Donatella Petretto, Luigi Raffo e Massimo Vanzi.  Dal team di docenti dell’Università di Cagliari giunge al professor Mola e agli altri organi accademici un corale e sincero sentimento di gratitudine. Aria che sa di buono, capace di unire e avvicinare. Una squadra propositiva e appassionata, con una visione a 360 gradi, abile nel trovare soluzioni e cercare risposte rapide e puntuali per la popolazione universitaria.

 

Gianni Fenu e, in primo piano, Francesco Mola
Gianni Fenu e, in primo piano, Francesco Mola

Attualità e sviluppo, tra condivisione e prospettive di pregio

“Sono orgoglioso di poter contare sulla professionalità, la disponibilità e le competenze delle colleghe e dei colleghi che mi affiancheranno in questa importante sfida. Ho l’onore di guidare un team coeso e motivato, affiancato dal personale tecnico amministrativo e bibliotecario di alta professionalità. Pronto a cogliere le migliori opportunità in ambito locale, nazionale ed estero. Con un obiettivo: dare risposte precise e puntuali in tutti i settori disciplinari ai nostri studenti e al territorio”. Con queste parole Francesco Mola ha battezzato stamani la nomina dei prorettori che lo affiancheranno nella guida dell’Università di Cagliari nei prossimi sei anni di mandato. Il professor Mola ha aperto a tematiche attuali e strategiche per l’ateneo del capoluogo, quali Orientamento e Alumni, Welfare per gli studenti, Università diffusa e Comunicazione e immagine. Settori di prospettiva, visione e identità.

Palazzo Bacaredda. Da sinistra, il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu nel recente incontro con il rettore Francesco Mola
Palazzo Bacaredda. Da sinistra, il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu nel recente incontro con il rettore Francesco Mola

Le deleghe per Internazionalizzazione, Cittadella universitaria di Monserrato e Comunicazione e immagine

Alessandra Carucci. Ordinario di Ingegneria sanitaria-ambientale, da prorettrice ha portato l’Università di Cagliari nell’Alleanza Educ-European Digital UniverCity. È stata presidente della facoltà di Ingegneria e architettura. “Il nuovo mandato mi dà l’opportunità di proseguire il lavoro avviato negli ultimi sei anni. Penso all’aumento degli studenti in mobilità, ai corsi erogati in lingua inglese, alle modalità di scambio innovative utili per una maggiore integrazione della didattica e della ricerca”. Paola Fadda. Ordinario di Farmacologia, componente del Comitato unico di garanzia, di Medicina e chirurgia e della Commissione paritetica del corso di studi, è coordinatrice del dottorato internazionale in Neuroscienze. Ha all’attivo oltre 90 pubblicazioni, si occupa di psicofarmacologia, dai disordini alimentari alla dipendenza dalle droghe. "Sono molto onorata e motivata dalla prestigiosa nomina. Mi batterò per la crescita della nostra Università al massimo delle proprie potenzialità”. Elisabetta Gola. Docente di Filosofia e teorie dei linguaggi (dipartimento Pedagogia, psicologia e filosofia). Dal 2009 coordina il corso di Scienze della comunicazione. È impegnata in processi di comprensione, aspetti teorici e pratici delle metafore, linguaggi dei social media. “L’attenzione mostrata dal rettore per la comunicazione è una grande opportunità. Sono molto felice di far parte di questo progetto e di poter contribuire alla valorizzazione del nostro ateneo”. 

Da sinistra, Alessandra Carucci, Elisabetta Gola e Paola Fadda
Da sinistra, Alessandra Carucci, Elisabetta Gola e Paola Fadda

Marcia spedita per Orientamento e Alumni, Ottimizzazione e armonizzazione della gestione dei processi amministrativi e Ricerca

Valentina Onnis. Docente di Chimica farmaceutica (dipartimento Scienze vita e ambiente). Si occupa, tra l’altro, dello studio di metodologie sintetiche per sistemi eterociclici a potenziale attività biologica e progettazione. È coautrice di 115 articoli su riviste scientifiche internazionali. “Sono onorata di mettermi al servizio dell’ateneo per le attività di orientamento e collaborazione con le scuole fondamentali per i futuri studenti e di valorizzazione degli Alumni”. Ilenia Ruggiu, ordinario di Diritto costituzionale, ha diretto il master universitario in “Governance e governo locale”. È autrice di “Il giudice antropologo” (FrancoAngeli). “Auspico di poter assolvere al meglio il ruolo di responsabilità che mi è stato affidato. Credo molto nell’Università come comunità coesa anche per l’impatto che può dare al progresso della Sardegna”. Luciano Colombo. Insegna dal 2002 Fisica teorica della materia. Sulla fisica dei (nano)materiali per applicazioni avanzate ha pubblicato 276 lavori su riviste internazionali e 8 libri. “Sono grato al rettore e consapevole del bisogno di confronto e condivisione con le realtà di ricerca in ateneo”.

 

Da sinistra, Valentina Onnis, Luciano Colombo e Ilenia Ruggiu
Da sinistra, Valentina Onnis, Luciano Colombo e Ilenia Ruggiu

Attività sanitarie, Territorio e innovazione e Didattica, welfare degli studenti e Università diffusa. Accelerata di pregio per le Pari opportunità

Giorgio La Nasa. Riconfermato prorettore per le Attività sanitarie, è ordinario di Ematologia, dirige il dipartimento di Scienze mediche e sanità pubblica, l’Ematologia e il Centro trapianti di midollo osseo del “A. Businco” e Armas “G. Brotzu”. Ha pubblicato oltre 230 lavori su trapianto allogenico non correlato di cellule staminali ematopoietiche e immunogenetica delle malattie emato-oncologiche. “Sono felice e orgoglioso di poter proseguire un percorso di pregio per lo sviluppo della mia Università”. Fabrizio Pilo. Ordinario di Sistemi elettrici per l’energia, presiede il CT 316 del Comitato elettrotecnico italiano (Cei), dirige il dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica e si occupa di pianificazione e gestione dei sistemi energetici, integrazione delle fonti rinnovabili ed efficienza energetica. È autore di oltre 160 lavori scientifici. “Mi metto al servizio dell’Ateneo per rafforzare il legame con il territorio e promuovere la terza missione”. Ignazio Putzu. Ordinario di Glottologia e linguistica, si occupa di linguistica storica e teorica e di psicologia sociale. Dirige il dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali. “Sono onorato di poter continuare il lavoro nella didattica. In questi anni abbiamo colto risultati importanti, adesso dobbiamo potenziare l’offerta formativa, curando l’effettivo diritto allo studio e l’inclusione”. Infine, Ester Cois. Sociologa del territorio al dipartimento di Scienze politiche e sociali, insegna Sociologia urbana. Ha contribuito alla redazione del primo Piano di uguaglianza di genere dell’Università di Cagliari. “È un grande onore rivestire il ruolo di prima delegata per l’uguaglianza di genere dell’ateneo”.

Foto: ha collaborato Ivo Cabiddu

 

Da sinistra, Giorgio La Nasa, Fabrizio Pilo, Ester Cois e Ignazio Putzu
Da sinistra, Giorgio La Nasa, Fabrizio Pilo, Ester Cois e Ignazio Putzu

Ultime notizie

21 maggio 2021

Università e 'Spazio' per i 400 anni di UniCa

Venerdì 21 aprile alle 9 la Facoltà di Ingegneria e Architettura celebrerà i 400 anni dell'Università degli Studi di Cagliari con una mostra e un seminario sul tema "Università e ‘Spazio’. Acqua, Aria, Terra". All'evento, che si svolgerà sulla piattaforma Teams e sarà trasmesso in diretta streaming sui social dell'Ateneo, interverranno il Rettore Francesco Mola, i precedenti rettori Maria Del Zompo, Giovanni Melis e Pasquale Mistretta, il presidente dell'ASI Giorgio Saccoccia, l'astronauta Maurizio Cheli, l'architetto paesaggista João Ferreira Nunes e Horacio Carabelli del Luna Rossa Prada Pirelli Team

07 maggio 2021

Parità di genere: in Ateneo due iniziative di formazione

I corsi, previsti dal Piano di uguaglianza di genere di ateneo, saranno utili ad approfondire i temi delle discriminazioni e degli stereotipi che possono condizionare i percorsi di carriera. Il primo corso è rivolto a studenti e studentesse di corsi di dottorato e specializzazione e a titolari di assegni e borse di ricerca e il secondo al personale tecnico, amministrativo e bibliotecario

Questionario e social

Condividi su: