UniCa UniCa News Notizie Casa Gramsci di Ghilarza, al via il concorso internazionale

Casa Gramsci di Ghilarza, al via il concorso internazionale

Grazie alla sinergia tra Comune, Fondazione Casa Museo Antonio Gramsci di Ghilarza e Fondazione Berlinguer prenderà vita un nuovo polo museale contemporaneo, con la consulenza scientifica e gli studi di fattibilità sviluppati dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e Architettura (DICAAR) dell’Università di Cagliari, con il coordinamento di Carlo Atzeni, coordinatore del corso di laurea in Scienze dell’Architettura
15 luglio 2020
A Ghilarza nascerà un Polo museale contemporaneo dedicato al pensatore sardo

Presupposti, obiettivi e contenuti del concorso sono stati elaborati sulla base di un protocollo di intesa tra Comune, Fondazione Casa Museo Antonio Gramsci di Ghilarza e Fondazione Berlinguer

Sergio Nuvoli

Cagliari, 15 luglio 2020 - Il Comune di Ghilarza ha recentemente lanciato il concorso Internazionale di progettazione per il nuovo Polo Museale Casa Antonio Gramsci di Ghilarza che consisterà nel dare luogo, finalmente e dopo tanti anni, al primo spazio culturale e museale dedicato alla vita e alle opere di Antonio Gramsci proprio a partire dalla sua Casa di Ghilarza. Si tratta del “paesaggio” culturale e sociale che fa da sfondo alla formazione della sua complessa identità, luogo fondativo a cui farà sempre riferimento, pur nella sua proiezione di intellettuale e politico che opera e interagisce a livello internazionale.

Presupposti, obiettivi e contenuti del concorso sono stati elaborati sulla base di un protocollo di intesa tra Comune, Fondazione Casa Museo Antonio Gramsci di Ghilarza e Fondazione Berlinguer.

I principali esponenti di queste Istituzioni - Giorgio Macciotta (presidente della Fondazione Casa Gramsci di Ghilarza), Alessandro Defrassu (sindaco del Comune di Ghilarza), Francesco Berria (presidente della Fondazione Berlinguer) - hanno saputo gestire la regia di un complesso processo di elaborazione che ha fissato i lineamenti di un Polo Museale contemporaneo, con la consulenza scientifica e gli studi di fattibilità sviluppati dal gruppo di ricerca del Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e Architettura (DICAAR) dell’Università di Cagliari, con il coordinamento di Carlo Atzeni (professore ordinario di Architettura Tecnica e coordinatore del CdS in Scienze dell’Architettura).

Nel novembre 2017 il nostro Ateneo - con il Rettore Maria Del Zompo - ha firmato un protocollo di intesa specifico con la Fondazione Casa Gramsci di Ghilarza, presieduta da Giorgio Macciotta (vedi la notizia sul nostro sito).

Un'immagine del progetto del Polo museale
Un'immagine del progetto del Polo museale

Si tratta di uno straordinario esempio di cooperazione virtuosa fra Istituzioni alla quale il DICAAR collabora sin dal 2017 per definire gli studi di fattibilità del progetto

Il Polo si propone come un progetto che rappresenti la portata universale del pensiero di Gramsci, e contemporaneamente entri stabilmente a far parte della Rete Museale Regionale, mettendo in comunicazione la sua comunità d’origine con la grande storia, di cui è stato protagonista.

La Fondazione Berlinguer e il Comune di Ghilarza mettono a disposizione gli immobili coinvolti (la stessa casa Gramsci, l’edificio ottocentesco della ex Pretura di Ghilarza, la ex sede del PCI e un fabbricato ad esso annesso e recentemente acquisito), per poter dar luogo a un nuovo complesso inclusivo e accessibile, gestito dalla Fondazione Casa Antonio Gramsci di Ghilarza che sarà dotato di spazi espositivi e laboratoriali destinati agli studiosi del pensiero gramsciano ad integrazione della casa di Gramsci, nodo focale dell’intero Polo.

Si tratta di uno straordinario esempio di cooperazione virtuosa fra Istituzioni alla quale il DICAAR collabora sin dal 2017 per definire gli studi di fattibilità del progetto che, fra l’altro, hanno consentito di ottenere un finanziamento di un milione di euro da parte della Regione Autonoma della Sardegna.

Il concorso di progettazione internazionale bandito per la definizione del gruppo di progettazione degli spazi e dell’allestimento, elaborato proprio nell’ambito a questa importante collaborazione istituzionale, rafforza in modo significativo l’importanza dell’intero processo, adeguato al riconoscimento ormai planetario della centralità di Gramsci nella storia e nel pensiero del ‘900, e costituisce una straordinaria occasione per l’Ateneo cagliaritano di trasferire sul territorio modalità di intervento strategico-operative di qualità.

Un'altra immagine del progetto del Polo museale
Un'altra immagine del progetto del Polo museale

Soggetti coinvolti nell'iniziativa

 

Fondazione Casa Museo Antonio Gramsci di Ghilarza (presidente prof. Giorgio Macciotta, direttore del Museo Antonio Piquereddu)

Comune di Ghilarza (Sindaco Alessandro Defrassu)

Fondazione Berlinguer (presidente Francesco Berria)

DICAAR – Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura – UNICA (direttore Giorgio Massacci)

Giorgio Macciotta (a sinistra) con Maria Del Zompo, Rettore dell'Università di Cagliari. Al centro, il professor Francesco Atzeni
Giorgio Macciotta (a sinistra) con Maria Del Zompo, Rettore dell'Università di Cagliari. Al centro, il professor Francesco Atzeni

Link

Ultime notizie

28 gennaio 2022

Fotovoltaico ad alto rendimento, gli studi all’Università di Cagliari

CELLE SOLARI A PEROVSKITE. Gli esperti del Dipartimento di Fisica, guidati dal professor Giovanni Bongiovanni, in prima linea nel gruppo internazionale al lavoro per creare applicazioni pratiche di nuova generazione e altamente performanti. Pubblicato dalla rivista scientifica ‘’Energy & Environmental Science’’ uno studio del gruppo di ricerca in fotonica e optoelettronica - prima firma della giovane ricercatrice Angelica Simbula - con i risultati ottenuti grazie a sofisticate misure effettuate nei laboratori universitari del Centro Servizi di Ateneo (CeSAR)

26 gennaio 2022

UniCa per la Giornata della Memoria

Visitabile nell’atrio di Palazzo Belgrano fino a fine mese la mostra "A 80 anni dalle leggi razziali": l’esposizione ricostruisce il clima che determinò l’emanazione delle norme per effetto delle quali vennero espulsi Doro Levi, Camillo Viterbo e Alberto Pincherle. Rimandata di qualche mese a causa della pandemia la posa delle tre pietre di inciampo con i loro nomi

24 gennaio 2022

Un pensiero per cancellare la violenza di genere

La Facoltà di Ingegneria e Architettura lancia un concorso di idee per individuare una citazione che rappresenti in modo significativo la campagna di sensibilizzazione nei confronti del contrasto alla violenza di genere. La frase prescelta sarà incisa su una targa collocata in prossimità della panchina rossa nel giardino della Facoltà, dipinta il 25 novembre scorso in occasione della manifestazione “Una pennellata per cancellare la violenza di genere”. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: