UniCa UniCa News Notizie Borsa Marie Curie a Rosella Carè

Borsa Marie Curie a Rosella Carè

La ricercatrice di Economia degli Intermediari finanziari del Dipartimento di Scienze economiche e aziendali si è classificata al primo posto nell’area Global Fellowship – Economics (GF-ECO) con il progetto di ricerca denominato “COPERNICUS – SoCial Finance for SOcial EnterPrisEs: TheoRy aNd PractICe to bUild a more incluSive society”, elaborato con la supervisione di Riccardo De Lisa
11 febbraio 2020
Rosella Carè, ricercatrice di Economia degli intermediari finanziari

Il progetto finanziato si propone di promuovere ed implementare lo sviluppo di un "ecosistema" per lo sviluppo della Finanza Sociale in Sardegna, a favore, in particolare, delle imprese sociali

Sergio Nuvoli

Cagliari, 11 febbraio 2020 - Una prestigiosa borsa “Marie Sk?odowska Curie Individual Fellowship”, è stata assegnata a Rosella Carè, ricercatrice in servizio al Dipartimento di Scienze economiche e aziendali dell’Università di Cagliari.

Il suo progetto di ricerca, denominato “COPERNICUS – SoCial Finance for SOcial EnterPrisEs: TheoRy aNd PractICe to bUild a more incluSive society”, si è classificato al primo posto nell’area Global Fellowship – Economics (GF-ECO).

COPERNICUS si propone di promuovere ed implementare lo sviluppo di un "ecosistema" per lo sviluppo della Finanza Sociale in Sardegna, a favore, in particolare, delle imprese sociali. Il Progetto prevede, inoltre, il coinvolgimento – in qualità di Host Institution - della Waterloo University e dei professori Riccardo De Lisa e Olaf Weber in qualità di supervisori delle attività di ricerca.

Si tratta di un nuovo, importante riconoscimento alla qualità della ricerca del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali e dell’Università di Cagliari: le azioni Marie Sk?odowska-Curie Individual Fellowships (IF) sono borse di ricerca individuali che mirano a sostenere la formazione alla ricerca e lo sviluppo di carriera dei migliori e più promettenti ricercatori europei, offrendo loro opportunità di acquisire nuove conoscenze e di lavorare in ambito di ricerca ed innovazione in un contesto europeo o extraeuropeo. Il finanziamento viene assegnato a proposte progettuali che hanno superato una rigorosa selezione sulla base di precisi criteri di aggiudicazione e una competizione a livello globale.

Nel 2014, la dottoressa Carè ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso il prestigiosissimo Conservatoire National des Arts et Métiers di Parigi. Assegnista di ricerca dal 2016 al 2018 presso l'Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro e dal 2018 ricercatrice presso l’Università di Cagliari, è stata Visiting Researcher nel 2016 presso la Waterloo University (Canada) e nel settembre 2018 ha conseguito l'Abilitazione Scientifica Nazionale a professore universitario di seconda fascia.
 

Riccardo De Lisa con Aldo Pavan, direttore del Dipartimento di Scienze economiche e aziendali
Riccardo De Lisa con Aldo Pavan, direttore del Dipartimento di Scienze economiche e aziendali

Ultime notizie

22 febbraio 2020

Premio Francovich al sito di Sant'Eulalia

Durante il TourismA nell’auditorium del Palazzo dei Congressi di Firenze, Paul Arthur, professore di Archeologia medievale all’università del Salento e presidente della Società degli Archeologi Medievisti Italiani ha premiato questa mattina il complesso archeologico in cui si sono formate centinaia di studenti di UniCa. Sul palco con la Presidente di Studi umanistici Rossana Martorelli i rappresentanti della riuscitissima alleanza tra istituzioni che ha consentito la riscoperta, la valorizzazione e la tutela del patrimonio culturale sardo. Durante i lavori è stata citata "UniCa&Imprese" come esempio virtuoso di collaborazione tra istituzioni e aziende, mentre Fabio Pinna ha illustrato il modello di intervento partecipato sui beni culturali attuato dal nostro Ateneo negli ultimi anni

22 febbraio 2020

CORONAVIRUS, i comportamenti da seguire

Per favorire una corretta informazione, diffondiamo il vademecum diffuso dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità in merito alla diffusione del virus. Esso contiene l'indicazione dei comportamenti da tenere per evitare il contagio.

21 febbraio 2020

Patrick George Zaky, l’Università di Cagliari al fianco del ricercatore detenuto in Egitto

Oggi Amnesty International, in occasione dell’udienza che si apre domani a Il Cairo, ha tenuto un presidio nella facoltà di Studi umanistici e nella biblioteca del Distretto di Scienze umane. Aperta la raccolta delle firme per chiedere il rilascio del giovane iscritto all’ateneo di Bologna. “È incredibile che situazioni simili possano ancora trovare asilo. Siamo fiduciosi nell’azione dell’Unione Europea e del Governo” dice Maria Del Zompo   

Questionario e social

Condividi su: