UniCa UniCa News Notizie Beni Architettonici e del Paesaggio, al via la Scuola di Specializzazione

Beni Architettonici e del Paesaggio, al via la Scuola di Specializzazione

Lunedì 26 settembre, alle 18.30 nell’aula magna “Gaetano Cima” della Facoltà di Ingegneria e Architettura, all’ex complesso Mauriziano in via Corte d’Appello 87, si svolgerà l’OPEN DAY. La Scuola, già presente con nove sedi sul territorio nazionale (Bari, Genova, Ferrara, Firenze, Milano, Napoli, Roma, Torino, Venezia), intende offrire al territorio regionale un percorso formativo di III livello
23 settembre 2022
Il logo della Scuola

Il percorso formativo prevede due anni di studio, strutturati in attività didattiche contraddistinte da una vocazione prevalentemente progettuale

Lunedì 26 settembre 2022, alle 18.30 nell’aula magna “Gaetano Cima” della Facoltà di Ingegneria e Architettura, all’Ex complesso Mauriziano in via Corte d’Appello, 87, si svolgerà l’OPEN DAY della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio, promossa dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura dell’Università di Cagliari.

La Scuola, già presente con nove sedi sul territorio nazionale (Bari, Genova, Ferrara, Firenze, Milano, Napoli, Roma, Torino, Venezia), intende offrire al territorio regionale un percorso formativo di III livello attraverso cui accrescere le competenze professionale delle figure chiamate a occuparsi di tutela del patrimonio architettonico e paesaggistico presente sull’isola.

Nello specifico, l’obiettivo è quello di formare specialisti di elevata qualificazione professionale nel settore della tutela, del restauro, della conservazione, della valorizzazione e della gestione del patrimonio architettonico e paesaggistico, attraverso il rilascio di un titolo accademico di III livello, riconosciuto a livello nazionale come preferenziale per la partecipazione ai bandi della Soprintendenza e del Ministero della cultura, nonché alle gare d’appalto per il restauro del patrimonio.

Il percorso formativo prevede due anni di studio, strutturati in attività didattiche contraddistinte da una vocazione prevalentemente progettuale, a cui si affiancano approfondimenti teorici sia rivolti a questioni culturali che ad aspetti tecnico-amministrativi.

Oggetto di approfondimento è il patrimonio culturale alle differenti scale, territoriale, urbana e architettonica, con uno sguardo privilegiato verso i paesaggi che contraddistinguono il contesto mediterraneo, e in particolare quello sardo: archeologici, rurali, militari, produttivi e protetti.

 

Contatti:

ssbap@unica.it

Instagram ssbap_cagliari

Allegati

Ultime notizie

30 settembre 2022

Sharper 2022, la ricerca tra futuro del cibo e del clima, lauree in carcere, bullismo, fakenews, crisi idrica, farmaci anti cancro, scarti e materiali innovativi

Oggi l’Orto botanico ospita la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori. Stili di vita, robotica, astronomia, fascino della fisica e della matematica. Oltre cinquanta tra eventi, talk, esperimenti divulgativi e giochi per i bimbi curati da specialisti e partner dell’ateneo. Prevista anche una caccia al tesoro scientifica. Ieri a Massama il rettore Francesco Mola ha presenziato alla discussione della tesi in Scienze economiche di un detenuto

29 settembre 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie