UniCa UniCa News Notizie All’Università di Cagliari arriva il lavoro agile

All’Università di Cagliari arriva il lavoro agile

Approvato e disponibile on line il Regolamento sullo smart working: nel 2020 una sperimentazione riguarderà – su domanda specifica - almeno il 10% del personale che potrà lavorare, in base ad un accordo con l’Ateneo, in parte all’interno dei locali del luogo di lavoro e in parte all’esterno, senza precisi vincoli di orario e di luogo di lavoro grazie al supporto della tecnologia. Due seminari per capirne di più il 5 e il 9 dicembre
25 novembre 2019
Lavoro agile: un'immagine simbolo usata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 novembre 2019 - Arriva anche all’Università degli Studi di Cagliari il lavoro agile (o smart working), l’innovativa modalità di esecuzione della prestazione lavorativa che può essere resa, previo accordo tra il datore di lavoro e il/la dipendente, in parte all’interno dei locali del luogo di lavoro e in parte all’esterno, senza precisi vincoli di orario e di luogo di lavoro, mediante il possibile utilizzo di strumenti tecnologici, entro i soli limiti di durata massima dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale, fermo restando il rispetto delle norme e dei principi in tema di sicurezza, riservatezza dei dati e verifica dell’adempimento della prestazione lavorativa.

Per un giorno alla settimana i dipendenti del personale tecnico-amministrativo-bibliotecario dell’Università di Cagliari, dirigenti inclusi, potranno lavorare in autonomia, all’esterno dei locali dell’Università, da casa o da qualunque altro luogo adeguato. Il lavoro agile è stato adottato dal nostro Ateneo per tutelare le cure parentali, agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, promuovere lo sviluppo del lavoro per obiettivi e risultati, incrementare la produttività del lavoro, promuovere la mobilità sostenibile.

Questa nuova e innovativa forma di lavoro sarà sperimentata nel 2020 da almeno il 10% del personale in servizio, ove il personale stesso lo richieda. Nelle prossime settimane sarà pubblicato, a cura della Direzione per il Personale guidata da Fabrizia Biggio, l’apposito bando rivolto ai/alle dipendenti, mentre sul sito di UniCa è stato pubblicato il Regolamento in materia.

Per capirne di più e incentivare la diffusione di questa modalità lavorativa si svolgeranno due seminari divulgativi rivolti al personale tecnico-amministrativo-bibliotecario: il 5 dicembre dalle 12 alle 14 nell’Aula Magna di Ingegneria (in via Marengo a Cagliari), e il 9 dicembre dalle 12 alle 14 nella Sala Congressi (Aula Rossa) della Facoltà di Medicina e chirurgia (nell’Asse Didattico E - Blocco I, Cittadella universitaria di Monserrato).

Co il lavoro agile sarà possibile lavorare anche da casa, per il 10% del personale (e sempre e solo su richiesta del dipendente)
Co il lavoro agile sarà possibile lavorare anche da casa, per il 10% del personale (e sempre e solo su richiesta del dipendente)

Link

Ultime notizie

17 gennaio 2020

Psicologia della Salute, c’è la Scuola di specializzazione

Domande di partecipazione alla selezione entro il 30 gennaio. Formerà psicologi specialisti nel campo della salute, in una prospettiva multidisciplinare, con un titolo che consente di poter partecipare ai concorsi per Dirigente Psicologo del Servizio Sanitario Nazionale e abilita all’esercizio della professione psicoterapeutica. ON LINE IL BANDO E LE ISTRUZIONI PER PARTECIPARE

16 gennaio 2020

Sviluppo sostenibile, via al dialogo con la Regione

Durante l’incontro tra il Rettore Maria Del Zompo e l’Assessore Gianni Lampis è stata rimarcata la condivisione di principi e obiettivi dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo sostenibile. Verso la costituzione di un gruppo di lavoro per organizzare insieme specifiche iniziative sul tema

15 gennaio 2020

Elezioni Consiglio Universitario Nazionale

Giovedì 16 gennaio ultima delle tre giornate di voto per eleggere nel CUN un professore di I fascia dell’area scientifico-disciplinare 14, un ricercatore dell’area scientifico-disciplinare 06 e un ricercatore dell’area scientifico-disciplinare 08. Seggio aperto in Rettorato dalle 11 fino alle 13.45

15 gennaio 2020

5G: l’Università di Cagliari tra i sei vincitori del Bando Mise

Progetto da oltre un milione di euro in collaborazione con Linkem e Tiscali. Un grande risultato per l’Università di Cagliari, capofila, grazie alla sperimentazione coordinata dal professor Luigi Atzori, del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, terza classificata tra le proposte relative al “Programma di supporto delle tecnologie emergenti nell'ambito del 5G”. Dimostrata ancora una volta la capacità dell'Ateneo di proporre ricerca scientifica di elevato valore nel settore delle comunicazioni di nuova generazione. Coinvolti anche l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, GreenShare, Flosslab, la Regione Sardegna, i comuni di Cagliari, Guspini e Iglesias, il CTM e Abbanoa

Questionario e social

Condividi su: