UniCa UniCa News Notizie All’Università di Cagliari arriva il lavoro agile

All’Università di Cagliari arriva il lavoro agile

Approvato e disponibile on line il Regolamento sullo smart working: nel 2020 una sperimentazione riguarderà – su domanda specifica - almeno il 10% del personale che potrà lavorare, in base ad un accordo con l’Ateneo, in parte all’interno dei locali del luogo di lavoro e in parte all’esterno, senza precisi vincoli di orario e di luogo di lavoro grazie al supporto della tecnologia. Due seminari per capirne di più il 5 e il 9 dicembre
25 novembre 2019
Lavoro agile: un'immagine simbolo usata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri

Sergio Nuvoli

Cagliari, 25 novembre 2019 - Arriva anche all’Università degli Studi di Cagliari il lavoro agile (o smart working), l’innovativa modalità di esecuzione della prestazione lavorativa che può essere resa, previo accordo tra il datore di lavoro e il/la dipendente, in parte all’interno dei locali del luogo di lavoro e in parte all’esterno, senza precisi vincoli di orario e di luogo di lavoro, mediante il possibile utilizzo di strumenti tecnologici, entro i soli limiti di durata massima dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale, fermo restando il rispetto delle norme e dei principi in tema di sicurezza, riservatezza dei dati e verifica dell’adempimento della prestazione lavorativa.

Per un giorno alla settimana i dipendenti del personale tecnico-amministrativo-bibliotecario dell’Università di Cagliari, dirigenti inclusi, potranno lavorare in autonomia, all’esterno dei locali dell’Università, da casa o da qualunque altro luogo adeguato. Il lavoro agile è stato adottato dal nostro Ateneo per tutelare le cure parentali, agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, promuovere lo sviluppo del lavoro per obiettivi e risultati, incrementare la produttività del lavoro, promuovere la mobilità sostenibile.

Questa nuova e innovativa forma di lavoro sarà sperimentata nel 2020 da almeno il 10% del personale in servizio, ove il personale stesso lo richieda. Nelle prossime settimane sarà pubblicato, a cura della Direzione per il Personale guidata da Fabrizia Biggio, l’apposito bando rivolto ai/alle dipendenti, mentre sul sito di UniCa è stato pubblicato il Regolamento in materia.

Per capirne di più e incentivare la diffusione di questa modalità lavorativa si svolgeranno due seminari divulgativi rivolti al personale tecnico-amministrativo-bibliotecario: il 5 dicembre dalle 12 alle 14 nell’Aula Magna di Ingegneria (in via Marengo a Cagliari), e il 9 dicembre dalle 12 alle 14 nella Sala Congressi (Aula Rossa) della Facoltà di Medicina e chirurgia (nell’Asse Didattico E - Blocco I, Cittadella universitaria di Monserrato).

Co il lavoro agile sarà possibile lavorare anche da casa, per il 10% del personale (e sempre e solo su richiesta del dipendente)
Co il lavoro agile sarà possibile lavorare anche da casa, per il 10% del personale (e sempre e solo su richiesta del dipendente)

Link

Ultime notizie

06 aprile 2020

UniCa contro la violenza sulle donne

Da Maria Del Zompo, Rettore dell’Ateneo, un accorato appello alla comunità accademica per evitare che l’emergenza sanitaria determini un’ulteriore impennata di violenze sulle donne e di femminicidi: “Le restrizioni che stiamo affrontando aggravano la situazione di molte donne in difficoltà: ricordate che è attivo il numero nazionale antiviolenza e stalking 1522 e che esiste l’app 1522 scaricabile sullo smartphone per comunicare con le operatrici e chiedere aiuto”. DIFFONDIAMO IL NOSTRO SPOT ANTIVIOLENZA

05 aprile 2020

Coronavirus, la ricerca a portata di mano: le indicazioni multidisciplinari di decine di specialisti dell'ateneo

La risposta alla pandemia, scientifica e accreditata. Tra articoli e pubblicazioni su riviste internazionali, con informazioni corrette e puntuali, dei ricercatori dell'Università di Cagliari. Coordinati dal pro rettore Micaela Morelli hanno già preso parte all'iniziativa Luciano Colombo, Cristina Cabras, Aldo Manzin, Vittorio Pelligra, Donatella Petretto, Marco Pistis, Enzo Tramontano, Miriam Melis, Mauro Carta, Germano Orrù, Paola Fadda, Stefano Angioni, Maurizio Nicola D'Alterio, Eugenia Tognotti, Valentina Paraluppi, Marianna Boi, Sara De Matteis, Marco Guicciardi, Luigi Atzori, Fabrizio Sanna, Roberta Fadda, Bernardo Carpiniello, Matteo Ceccarelli, Alessandra Pani, Luigi Minerba. Focus su farmaci, cure, quarantena, stress, impatto su economia e sociale, risposte mediche e cliniche, valutazioni epidemiologiche, percorsi e prospettive

04 aprile 2020

Didattica, primi esami on line

Prima prova a distanza in tempi di coronavirus secondo le modalità stabilite dai manuali operativi: Martina Piccu, studentessa di Orune, ha sostenuto con profitto l’esame di Reti di calcolatori, interrogata da Gianni Fenu, docente della materia e delegato del Rettore per l’ICT. Tutto si è svolto regolarmente: prova superata brillantemente. La notizia su tutta la stampa: on line la RASSEGNA STAMPA

03 aprile 2020

I pastori sardi donano fondi per la ricerca all'Università di Cagliari

L'iniziativa solidale è stata attivata sui social da un gruppo di allevatori di Bitti. Le risorse andranno ai ricercatori del dipartimento di Scienze chirurgiche e al team di Biologia molecolare impegnati sul fronte Coronavirus. Si registrano oltre mille adesioni. Tra queste, quelle di Aldo Berlinguer, Gigi Sanna e gli Istentales, la stilista Rita Piredda. "Sono grata e particolarmente compiaciuta per un gesto di alto significato" dice Maria Del Zompo

Questionario e social

Condividi su: