UniCa UniCa News Notizie Alitalia con l’Università di Cagliari

Alitalia con l’Università di Cagliari

E’ attiva la convenzione siglata dall’Ateneo con la compagnia aerea: agli studenti e al personale sarà riconosciuta la possibilità di acquistare biglietti ad un prezzo agevolato, specificamente dedicato agli iscritti e ai dipendenti degli atenei italiani. Il Direttore Generale Aldo Urru: "Indubbio il vantaggio per la mobilità nazionale e internazionale degli studenti, sempre più condizione irrinunciabile per un percorso formativo completo e competitivo. in questo modo l'Ateneo attua anche una ulteriore leva di ottimizzazione della gestione dei costi di mobilità, molto sensibili per l’insularità del nostro territorio". TUTTI I DETTAGLI
24 ottobre 2019
Una nuova opportunità UniCa per i nostri studenti e il nostro personale

Per fruire degli sconti, che variano tra il 15 e il 20%, gli studenti e le studentesse dovranno accedere alle pagine dei servizi web disponibili su ESSE3, autenticarsi e cliccare sulla sezione “Messaggi Personali”

Sergio Nuvoli

Cagliari, 24 ottobre 2019 - E’ attiva la convenzione siglata dall’Università di Cagliari con Alitalia che permetterà agli studenti e al personale di acquistare biglietti ad un prezzo agevolato, specificamente dedicato agli iscritti e ai dipendenti all’Ateneo del capoluogo sardo.

Per fruire degli sconti, che variano tra il 15 e il 20%, gli studenti e le studentesse dovranno accedere alle pagine dei servizi web disponibili su ESSE3, autenticarsi e cliccare sulla sezione “Messaggi Personali”: qui troveranno il link per accedere al portale Alitalia e beneficiare della nuova agevolazione.

“La sigla dell’accordo rientra nella più complessiva strategia di potenziamento dei servizi agli studenti e del miglioramento continuo – spiega Aldo Urru, Direttore Generale dell’Università di Cagliari - e punta ad assicurare un indubbio vantaggio per la mobilità nazionale e internazionale degli studenti, sempre più condizione irrinunciabile per un percorso formativo completo e competitivo. Inoltre, attraverso la convenzione si attua una ulteriore leva di ottimizzazione della gestione dei costi di mobilità, molto sensibili per l’insularità del nostro territorio, e si fornisce un ulteriore supporto per il miglioramento del lavoro di tutti i giorni”.

Il Direttore Generale Aldo Urru, in uno scatto di Francesco Cogotti
Il Direttore Generale Aldo Urru, in uno scatto di Francesco Cogotti

Ultime notizie

19 febbraio 2020

Mercato del lavoro, l'eccesso di occupazione temporanea riduce la formazione dei lavoratori

Lo sostiene l’OCSE, che cita la ricerca di Giovanni Sulis (docente all’Università di Cagliari e ricercatore CRENoS) e dei suoi coautori sugli effetti delle recenti riforme del mercato del lavoro. Il lavoro scientifico richiamato nel capitolo dell’OECD Skills Outlook mostra come il crescente ricorso a contratti di lavoro temporanei possa disincentivare la formazione e l’addestramento degli individui sul posto di lavoro, rischiando di ridurre in modo consistente le potenzialità di accesso ai benefici della trasformazione digitale

19 febbraio 2020

UnicaRadio e Rai Sardegna con gli studenti dell’Università di Cagliari

L’emittente radiofonica d’ateneo promuove e cura le visite alla tv di Stato degli iscritti di Lingue e comunicazione, Beni culturali e spettacolo, Scienze della comunicazione e Scienze della comunicazione. Didattica, confronto e formazione avanzata nella sede di Viale Bonaria. Le iscrizioni al form dedicato si chiudono venerdì 21 febbraio

18 febbraio 2020

Le voci ritrovate, doppia presentazione

Sarà presentato a Rovereto e al Senato della Repubblica il volume scritto a quattro mani da Ignazio Macchiarella, docente di Etnomusicologia e vicedirettore del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali, e da Emilio Tamburini, giovane studioso interessato alla valorizzazione di archivi sonori e filmici. Tutti i dettagli degli incontri

15 febbraio 2020

Arresto di Patrick George Zaky, la solidarietà di UniCa con l’Università di Bologna

Il nostro Ateneo fa propria la mozione approvata dall’Alma Mater Studiorum relativa all’arresto del giovane studente. Il commento del Rettore, Maria Del Zompo: “Siamo increduli e angosciati: ancora una volta nello stesso Paese (il riferimento è a Giulio Regeni) si verifica un episodio contro la libertà di pensiero e di ricerca e di giovani ricercatori. Vicini alla famiglia di Patrick, con l’Università di Bologna chiediamo che il Governo italiano e l’Unione europea non smettano di prodigarsi in ogni modo per favorire il rientro di Patrick nella sua comunità”. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: