UniCa UniCa News Notizie ACUADORI, applausi e riconoscimenti

ACUADORI, applausi e riconoscimenti

Il team del progetto coordinato da Massimo Barbaro, docente di Elettronica al DIEE, in grande spolvero a MAKER FAIRE, la più grande vetrina internazionale che ha messo in mostra a Roma famiglie di invenzioni, creatività e intraprendenza. Ma la squadra di studenti e assegnisti del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo è andata oltre, centrando anche il primo premio nell'Innovation Design Contest, la competizione di progettazione elettronica organizzata dalla rivista “Selezione di Elettronica” che si svolge ogni anno a Milano
21 ottobre 2019
Una parte del team di ACUADORI nello stand del Messaggero

Il progetto - finanziato dalla Regione Sardegna attraverso Sardegna Ricerche - che punta a sviluppare una innovativa piattaforma tecnologica per migliorare la gestione delle risorse idriche ha richiamato l'attenzione degli specialisti internazionali

Sergio Nuvoli

Cagliari, 21 ottobre 2019 – Il team di ACUADORI ha partecipato fino a ieri – riscuotendo grandi apprezzamenti – a Maker Faire, la “fiera dell'artigianato digitale” che si svolge a Roma ogni anno, inserita anche in un percorso internazionale di altissima specializzazione. La squadra di studenti e assegnisti, che lavorano al progetto e hanno sviluppato la piattaforma in fase di sperimentazione guidati da Massimo Barbaro (docente di Elettronica al DIEE, assente a Roma perché impegnato in una conferenza in Giappone), ha presentato in un proprio stand le attività svolte da UniCA all'interno di ACUADORI.

Si tratta del progetto - finanziato dalla Regione Sardegna attraverso Sardegna Ricerche - che punta a sviluppare una innovativa piattaforma tecnologica concepita per migliorare la gestione delle risorse idriche nella produzione vitivinicola.

“Maker Faire 2019, i vigneti ora hanno le foglie "hi tech". E il vino così è più buono”, ha titolato “Il Messaggero”, intervistando i protagonisti. “Il nostro progetto consente al viticoltore di monitorare da remoto la sua vigna, grazie ad un sensore di nostra invenzione che misura il turgore della foglia di vite, quindi il suo stress idrico al fine di determinare la qualità del vino al termine della raccolta”, ha spiegato al quotidiano Augusto Mura, che insieme a Roberto Ruda, Riccardo Collu, Matteo Soccol e Antonio Perra, hanno ideato e messo in piedi il progetto.

Lo stand di ACUADORI ha portato in alto il nome di UniCa
Lo stand di ACUADORI ha portato in alto il nome di UniCa

Come se non bastasse, il team di ACUADORI ha trionfato anche a Milano, all'Innovation Design Contest, la competizione di progettazione elettronica che si svolge ogni anno organizzata dalla rivista “Selezione di Elettronica”

Ma non basta: con un lavoro nato nell’ambito di ACUADORI il team di studenti di Ingegneria elettronica (due di loro ormai ex, Matteo e Antonio) composto da Matteo Soccol, Antonio Perra e Riccardo Collu ha vinto nei giorni scorsi il primo premio nell'Innovation Design Contest, la competizione di progettazione elettronica che si svolge ogni anno organizzata dalla rivista “Selezione di Elettronica”. La premiazione si è svolta a Milano nei giorni scorsi.

Maker Faire è il più grande spettacolo (e racconto) al mondo, una vetrina per famiglie di invenzioni, creatività e intraprendenza e la celebrazione del movimento maker. E’ nato nel 2006 nella zona di Bay Area di San Francisco come un progetto della rivista Make: magazine. Da allora è cresciuto in una grande rete mondiale di eventi di punta e di eventi indipendenti.

Organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera, “Maker Faire Rome – The European Edition” punta a mettere la città di Roma al centro del dibattito sull’innovazione. È un evento che unisce scienza, fantascienza, tecnologia, divertimento e business dando vita a qualcosa di completamente nuovo. È anche una fiera, in cui business, education e consumer si mescolano e creano una magica alchimia: si impara, ci si diverte e si fanno affari.

Sorrisi e soddisfazione UniCa per il team di ACUADORI
Sorrisi e soddisfazione UniCa per il team di ACUADORI

Link

Ultime notizie

19 febbraio 2020

Mercato del lavoro, l'eccesso di occupazione temporanea riduce la formazione dei lavoratori

Lo sostiene l’OCSE, che cita la ricerca di Giovanni Sulis (docente all’Università di Cagliari e ricercatore CRENoS) e dei suoi coautori sugli effetti delle recenti riforme del mercato del lavoro. Il lavoro scientifico richiamato nel capitolo dell’OECD Skills Outlook mostra come il crescente ricorso a contratti di lavoro temporanei possa disincentivare la formazione e l’addestramento degli individui sul posto di lavoro, rischiando di ridurre in modo consistente le potenzialità di accesso ai benefici della trasformazione digitale

19 febbraio 2020

UnicaRadio e Rai Sardegna con gli studenti dell’Università di Cagliari

L’emittente radiofonica d’ateneo promuove e cura le visite alla tv di Stato degli iscritti di Lingue e comunicazione, Beni culturali e spettacolo, Scienze della comunicazione e Scienze della comunicazione. Didattica, confronto e formazione avanzata nella sede di Viale Bonaria. Le iscrizioni al form dedicato si chiudono venerdì 21 febbraio

18 febbraio 2020

Le voci ritrovate, doppia presentazione

Sarà presentato a Rovereto e al Senato della Repubblica il volume scritto a quattro mani da Ignazio Macchiarella, docente di Etnomusicologia e vicedirettore del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali, e da Emilio Tamburini, giovane studioso interessato alla valorizzazione di archivi sonori e filmici. Tutti i dettagli degli incontri

15 febbraio 2020

Arresto di Patrick George Zaky, la solidarietà di UniCa con l’Università di Bologna

Il nostro Ateneo fa propria la mozione approvata dall’Alma Mater Studiorum relativa all’arresto del giovane studente. Il commento del Rettore, Maria Del Zompo: “Siamo increduli e angosciati: ancora una volta nello stesso Paese (il riferimento è a Giulio Regeni) si verifica un episodio contro la libertà di pensiero e di ricerca e di giovani ricercatori. Vicini alla famiglia di Patrick, con l’Università di Bologna chiediamo che il Governo italiano e l’Unione europea non smettano di prodigarsi in ogni modo per favorire il rientro di Patrick nella sua comunità”. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: