I tumori sono masse di tessuto corporeo vivente che crescono in maniera scoordinata e incontrollata.

I tumori benigni non invadono gli altri tessuti e rimangono limitati, come questo caso di osteoma craniale proveniente da un sito eneolitico (circa 5800-5500 anni fa).

I tumori maligni (cancro) dello scheletro (sarcomi) generano una proliferazione esuberante del tessuto osseo. Alcuni tumori che interessano altri tessuti, come i mielomi, e le metastasi, possono avere sull’osso un effetto di tipo erosivo, come forse è avvenuto in questo  femore proveniente dal cimitero del XIX secolo di Bono (la diagnosi differenziale include artrite settica, tubercolosi, e sifilide).

Osteosarcoma. CC BY SA. https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Osteosarcoma_-_intermed_mag.jpg

Questionario e social

Condividi su: