FAQ

Seleziona l'argomento dei tuoi quesiti

1. Che cos'è il Sistema Bibliotecario di Ateneo?

È l'insieme delle biblioteche dell'Università e delle strutture di coordinamento delle attività bibliotecarie.
Per saperne di più visita la sezione: Organizzazione.

2. Dove si trovano le biblioteche dell'Università di Cagliari?

Gli indirizzi e le mappe che le localizzano nel territorio sono disponibili nelle pagine delle biblioteche o nella sezione Mappa delle biblioteche.

3. Quali sono gli orari di apertura delle biblioteche dell'Università?

Gli orari di apertura e dei singoli servizi della tua biblioteca sono indicati nelle pagine di ciascuna struttura.

4. Chi può usufruire dei servizi delle biblioteche dell'Università?

In base al Regolamento dei servizi del SBA, possono usufruire dei servizi delle biblioteche

- utenti interni (studenti, docenti, ricercatori, personale tecnico amministrativo dell'Ateneo, borsisti, dottorandi, specializzandi, assegnisti e contrattisti dell'Ateneo).

- utenti esterni. Per questi ultimi l’accesso ai servizi è precisato nei regolamenti interni delle biblioteche.

5. Quali servizi offrono le biblioteche dell'Università?

I servizi che le biblioteche offrono ai propri utenti sono:

- la lettura e la consultazione in sede

- la consultazione dei cataloghi e delle banche dati

- l'orientamento e l'assistenza alla ricerca bibliografica

- il prestito locale, il prestito interbibliotecario, il document delivery.

- l’accesso a Internet per fini didattici e di ricerca da postazioni informatiche destinate agli utenti.

Per saperne di più visita la pagina sui Servizi delle biblioteche.

6. Come si accede ai servizi delle biblioteche?

In tutte le biblioteche si richiede un’iscrizione con la compilazione di un modulo. Occorre presentare un documento di riconoscimento valido e una fotografia. Sarà rilasciata una tessera.

7. Come vengono gestiti i dati personali?

I dati personali sono trattati dalle biblioteche a norma di legge, esclusivamente per fini istituzionali.

8. I servizi offerti dalle biblioteche sono gratuiti?

Tutti i servizi sono gratuiti per gli utenti interni.

Per richiedere libri o articoli ad altre biblioteche non appartenenti all'Ateneo, può essere richiesto un rimborso per le spese postali o di fotocopiatura.

Alcuni servizi specializzati possono essere tariffati per gli utenti esterni.

9. Si può accedere a Internet dalle biblioteche?

In genere nelle biblioteche sono presenti postazioni Internet a disposizione degli utenti per ricerche bibliografiche e attività connesse allo studio.

10. Ci sono dei limiti per la fotocopiatura dei documenti?

Si, ci sono limiti previsti dalla normativa sul Diritto d'Autore.

Si può fotocopiare fino al 15% delle pagine di un libro o di un fascicolo di rivista ancora in commercio.

11. Si può chiedere assistenza per le ricerche bibliografiche?

Si, è possibile rivolgersi ai bibliotecari oppure chiedere di essere istruiti sull’uso degli strumenti di ricerca.

12. Dove si possono trovare i libri di testo indicati dai docenti?

In generale nelle biblioteche centrali delle Facoltà o in quella del dipartimento al quale afferisce il docente.

13. Si può proporre l'acquisto di un libro?

Sì, rivolgendosi al bibliotecario o inviando alla biblioteca di afferenza l'apposito modulo on-line.

Ogni proposta viene valutata in base alle risorse disponibili ed alla coerenza con la collezione e gli scopi della biblioteca.

14. Si possono donare libri alla biblioteca?

Sì, i libri donati sono comunque sottoposti al vaglio dei Consigli di biblioteca, che accolgono quelli coerenti con le raccolte della biblioteca.

Libri

1.  Che cos'è il catalogo in linea dell'Università?
E’ una banca dati in cui vengono registrate le descrizioni bibliografiche dei libri posseduti dalle biblioteche dell’Università.
E' consultabile in linea, e per questo viene chiamato OPAC (Online Public Access Catalog) .

2. Che cosa è un OPAC?
OPAC vuol dire: Online Public Access Catalogue.
E' un catalogo bibliografico reso accessibile alla consultazione on line.

3. Che cos'è SBN?
È il Servizio Bibliotecario Nazionale, il più grande catalogo collettivo italiano. Attualmente vi partecipano 6359 biblioteche per un totale di 17 milioni di record bibliografici.
Le istituzioni che aderiscono a SBN sono raggruppate in Poli locali. Uno di essi è il Polo regionale SBN Sardegna, di cui fanno parte anche le le biblioteche dell'Università di Cagliari.

Cerca un documento nell'OPAC SBN

Cerca un documento nell'OPAC della Regione Sardegna


4. Quali dati contiene il catalogo del Polo regionale SBN Sardegna?
Il catalogo contiene i dati relativi a una parte del posseduto delle biblioteche dell’Università e di numerose biblioteche della Sardegna.

5. Esiste un catalogo unico per tutte le biblioteche dell’Ateneo?
Il catalogo principale è l'OPAC regionale SBN Sardegna, consultabile all'indirizzo http://opac.regione.sardegna.it/, che è il catalogo unico delle Biblioteche di Ateneo.

6. Il catalogo del Polo SBN Sardegna contiene tutti i titoli posseduti dalle biblioteche dell’Università?
Non ancora. Contiene i dati dei documenti acquisiti dal 2003 e una parte di quelli acquisiti in precedenza.

 

Periodici

7. Come si trovano i periodici posseduti dalle biblioteche?
E’ necessario effettuare la ricerca sia nel catalogo del Polo SBN Sardegna sia nel catalogo ACNP (Archivio collettivo nazionale dei periodici).

Cerca un periodico nell'OPAC

Cerca un periodico in ACNP

8. Che cosa è ACNP?
E' l'Archivio Collettivo Nazionale dei Periodici, un catalogo on-line che "contiene le descrizioni bibliografiche delle pubblicazioni periodiche possedute da biblioteche dislocate su tutto il territorio nazionale e copre tutti i settori disciplinari".
I periodici presenti sono oltre 700.000, le biblioteche registrate più di 2.500.
ACNP è uno strumento utilissimo per localizzare un periodico ed avere informazioni sulle biblioteche in cui questo si trova.

9. Il catalogo del Polo SBN Sardegna contiene anche gli articoli contenuti nelle riviste?
Generalmente no. Contiene spogli di alcuni documenti di argomento sardo.
Per cercare gli articoli si utilizzano principalmente le banche dati bibliografiche.

 

Ricerche

10. Come si fa a cercare un documento nell'OPAC del Polo SBN Sardegna ?
Si inseriscono uno o più dati conosciuti (parole del titolo, autore, data ecc...) nel campo Ricerca libera, oppure si attiva la Ricerca avanzata.
Per maggiori informazioni sulle modalità di ricerca nel catalogo, consultare la pagina di Help in linea.

11. Come si fa a sapere quali biblioteche possiedono il documento che si sta cercando?
Una volta individuato il documento nell'OPAC del Polo SBN Sardegna, cliccare sulla descrizione. Nel campo “Lo trovi in” sono indicate le biblioteche che possiedono il testo.
Cliccando sulla biblioteca prescelta è possibile sapere quante copie sono disponibili e tutti i dati necessari per la consultazione e/o il prestito.

12. Che cosa si intende per ricerca per Soggetto?
Il Soggetto individua l’argomento del documento.
Poiché non tutte le biblioteche dell’Università indicizzano per soggetto, questo tipo di ricerca risulta meno esaustiva.

Prestito 

1. Chi può prendere libri in prestito?
Studenti, docenti, ricercatori, personale tecnico amministrativo dell'Ateneo, borsisti, dottorandi, specializzandi, assegnisti e contrattisti dell'Ateneo. Gli utenti esterni usufruiscono di forme di prestito precisate nel regolamento unico delle biblioteche del SBA.

Consulta il Regolamento Unico delle biblioteche del SBA.

2. Si possono prendere in prestito tutti i documenti?
No, non tutti.
Sono generalmente esclusi dal prestito:
- documenti non ancora inventariati e catalogati
- volumi di opere enciclopedie o di larga consultazione (dizionari, repertori bibliografici, cataloghi)
- periodici
- opere a fogli mobili
- tesi
- opere appartenenti a fondi antichi e di pregio.

3. Per quanto tempo si può tenere il libro preso in prestito?

In generale la durata del prestito é connessa al tipo di documento (libro per la didattica e per la ricerca) e al numero di richieste di accesso allo stesso documento.

Consulta il Regolamento Unico delle biblioteche del SBA.

4. Si può chiedere la proroga di un prestito?
In genere il prestito si può rinnovare, compatibilmente con le esigenze degli altri lettori.

5. Che cosa comporta il ritardo nella restituzione?
Le biblioteche prevedono sanzioni, fino all’esclusione dal prestito, secondo i propri regolamenti.

6. Che cosa si deve fare se si perde o si danneggia un libro?
Il libro smarrito o danneggiato deve essere ricomprato o risarcito. Se non è più in commercio va risarcito in base ad un valore stimato.

 

Prestito interbibliotecario

8. Che cosa è il prestito interbibliotecario (ILL)?
Il prestito interbibliotecario, anche detto ILL (Inter-Library Loan), è il servizio che permette ad una biblioteca di richiedere in prestito ad un'altra biblioteca un documento che non possiede.

9. Il prestito interbibliotecario è a  pagamento?
Alcune biblioteche offrono il servizio gratuitamente a condizione di reciprocità.
In altri casi sono addebitate all'utente le spese di spedizione e di riproduzione sostenute dalla biblioteca fornitrice.

10. Che cosa bisogna fare per avere un libro in prestito interbibliotecario?
E' necessario essere iscritti o abilitati presso una biblioteca dell'Università.
Se il libro non è posseduto da nessuna biblioteca del SBA  si deve effettuare la ricerca in altri cataloghi, anche avvalendosi dell'aiuto dei bibliotecari.
Una volta localizzato il documento, si può chiedere alla biblioteca di inoltrare la richiesta di prestito interbibliotecario alla struttura che lo possiede.

Utilizza il modulo on-line per la richiesta di prestito interbibliotecario

11. Per quanto tempo si possono tenere i documenti ricevuti tramite prestito interbibliotecario ?
Normalmente per 28 giorni, ma alcune biblioteche hanno tempi inferiori o fanno decorrere i 30 giorni dalla data di spedizione.

 

Richiesta di articoli (Document delivery)

12. Che cosa è il servizio di richiesta di articoli o document delivery (DD)?
E' il servizio che permette ad una biblioteca di richiedere ad un'altra biblioteca l'invio di articoli o parti di documentii, tramite fax, posta o e-mail, nel rispetto della normativa sul Diritto d'autore.

13. Il document delivery è a pagamento?
Se la biblioteca a cui lo chiediamo è in regime di reciprocità, il servizio è gratuito.

In altri casi sono addebitate all'utente le spese di spedizione e di riproduzione sostenute dalla biblioteca fornitrice.

14. Che cosa bisogna fare per avere un documento in document delivery?
E' necessario essere iscritti o abilitati presso una biblioteca dell'Università.  Dopo avere fatto le ricerche nei nostri cataloghi ed essere certi che il documento non sia posseduto da nessuna delle biblioteche del SBA o della città di Cagliari e del suo hinterland, si può inviare alla propria biblioteca la richiesta di fornitura del documento.

Vai alla pagina dei moduli on-line

La Biblioteca inoltrerà la richiesta di document delivery alla struttura che lo possiede.

1. Che cosa è un periodico elettronico?
Il periodico elettronico è rivista in formato digitale. E’ consultabile in rete. Gli articoli sono in pdf, html o altro formato digitale.

2. Che cosa significa full-text? Che cosa significa Abstract?
Full-text (o testo pieno) è il testo integrale dell'articolo.
L'abstract è un breve riassunto del contenuto dell'articolo.

3. A quali periodici elettronici fornisce l'accesso l’Università di Cagliari?
A periodici di interesse per la ricerca scientifica e la didattica, in abbonamento o ad accesso libero, indicizzatiti partire dalla pagina: Periodici elettronici.

4. Che cosa è una banca dati?
E' un archivio di dati, riguardanti uno stesso argomento o più argomenti correlati tra loro, accessibile mediante mezzi elettronici.

5. Che cosa può contenere una banca dati?
Le banche dati possono contenere:
- riviste full text;
- registrazioni bibliografiche, spogli, sommari e abstract di: riviste, atti di congressi, monografie e rapporti di ricerca;
- documentazione legislativa e giurisprudenziale, bilanci, dati sperimentali, reazioni chimiche, tavole di conversione, notizie su sostanze, fogli di calcolo e altri strumenti utili alla ricerca.

6. A quali banche dati offre l'accesso l'Università di Cagliari?
L'elenco delle banche dati in ordine alfabetico è disponibile alla pagina Banche dati.

7. Si possono consultare le banche dati e i periodici elettronici anche da casa?

Da casa è possibile consultare  le banche dati ad accesso libero.

Gli utenti abilitati al servizio GARR-IDEM possono consultare le risorse segnalate con l'icona accesso_idem.

Gli utenti abilitati al servizio VPN possono consultare tutte le risorse elettroniche.

Questionario e social

Condividi su: