Ager (Agroalimentare e ricerca) è un’iniziativa di collaborazione tra fondazioni di origine bancaria unite per promuovere e sostenere la ricerca scientifica nell’agroalimentare italiano. Le fondazioni vogliono contribuire al miglioramento dei processi produttivi e allo sviluppo di tecnologie per consolidare la leadership dei prodotti agroalimentari italiani, garantire ai consumatori cibo di alta qualità, coniugare rese elevate con la sostenibilità ambientale delle filiere agricole.

Nell’ambito di tale iniziativa sono disponibili i bandi per i seguenti settori:
- prodotti lattiero-caseari;
- agricoltura di montagna.

Tematiche di ricerca
Settore prodotti lattiero-caseari
miglioramento del benessere animale inteso come interventi sulla gestione della stalla, l’alimentazione animale e studi sulle tecniche di allevamento e di mungitura mirati a migliorare la sicurezza e qualità del latte anche in riferimento alla resa casearia;
- miglioramento dell’efficienza produttiva degli impianti di lavorazione del latte e gestione dei sottoprodotti per ridurre l’impatto ambientale delle produzioni;
- studi sul comportamento dei microrganismi patogeni, alterativi e pro-tecnologici che influiscono sulla sicurezza alimentare, sulle caratteristiche qualitative e sulla conservabilità dei prodotti caseari;
- strategie per allungare la shelf-life dei formaggi, anche in riferimento al packaging e alla distribuzione, per ridurre lo spreco alimentare e favorire l’accesso a nuovi mercati;
- valorizzazione di produzioni casearie italiane mediante la loro caratterizzazione attraverso parametri oggettivi, compositivi e/o sensoriali, trasferibili al consumatore e promozione dei consumi attraverso moderne tecniche di comunicazione.
Settore agricoltura di montagna
- studio dell’effetto dei diversi sistemi zootecnici (estensivo con pascolo e intensivo, senza pascolo, con o senza alpeggio, con esclusiva alimentazione a foraggio prativo) in relazione alla produzione, all’ambiente e ai servizi ecosistemici;
- studi sulla gestione razionale del pascolo (esempio, libero e a rotazione) valutata secondo diversi punti di vista: benessere animale, valore economico della produzione, aspetti socioeconomici di tutela del paesaggio e salvaguardia del territorio;
- utilizzo sostenibile dei prati e dei pascoli in aree ad alto valore naturale per la salvaguardia della biodiversità;
- usi alternativi e multipli delle risorse prative a integrazione dell’utilizzo zootecnico dei prati e dei pascoli.

Soggetti beneficiari
Saranno presi in esame progetti presentati da enti, esclusivamente organizzati in partenariati, che svolgano direttamente attività di ricerca scientifica negli ambiti identificati dal bando.

Capofila
La sede del soggetto capofila dovrà ricadere entro il territorio d’intervento delle fondazioni aderenti ad Ager:
- Cassa di risparmio di Bolzano: provincia di Bolzano;
- Cariparma: provincia di Parma;
- Cariplo: regione Lombardia e province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola;
- Cassa di risparmio di Cuneo, regione Piemonte;
- Friuli, province di Udine e Pordenone;
- Cassa di risparmio di Modena, provincia di Modena;
- Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, province di Padova e Rovigo;
- Di Sardegna, regione Sardegna;
- Tercas, provincia di Teramo;
- Con il Sud, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Partner
In considerazione delle finalità di Ager sono ammessi partner siti, indifferentemente, entro e al di fuori del territorio di riferimento delle fondazioni. È, inoltre, ammessa la partecipazione di partner stranieri qualora questi contribuiscano in maniera significativa alla realizzazione delle ricerche proposte. Il partenariato dovrà prevedere esclusivamente la partecipazione di enti ammissibili al contributo delle fondazioni, secondo i criteri di eleggibilità definiti al punto 5.3 della voce Guida alla presentazione dei relativi bandi. Unitamente alle proposte progettuali, dovranno essere presentate le comunicazioni di adesione al partenariato di tutti gli enti partecipanti, secondo il modello fornito.
In base alla normativa di riferimento delle fondazioni, non possono essere concessi - né direttamente né indirettamente - contributi, erogazioni o sovvenzioni di alcun genere a enti con fini di lucro o imprese di qualsiasi natura, a eccezione delle cooperative che operano nel settore dello spettacolo, dell’informazione e del tempo libero, delle imprese sociali e delle cooperative sociali.

Progetto
Costo del singolo progetto
a) settore prodotti lattiero-caseari
per i progetti di filiera non inferiore a 500.000,00 euro;
- per i progetti finalizzati a rispondere a uno specifico fabbisogno di ricerca non superiore a 250.000,00 euro.
b) settore agricoltura di montagna
non superiore a 200.000,00 euro.

Modalità di finanziamento
Il contributo Ager prevede la copertura del 100 per cento dei costi totali di progetto (addizionali e spese correnti).

Categorie di spesa ammissibili
- costi ammortizzabili (amortizable costs) non superiori al 15 per cento dei costi addizionali di progetto;
- personale non strutturato (temporary staff);
- prestazioni professionali di terzi (sub-contractors and consultans);
- materiali di consumo (consumables);
- spese correnti (overheads) non superiori al 5 per cento del totale costi addizionali di progetto;
- attività di comunicazione-disseminazione e altre spese gestionali (communication and dissemination activities and other cost) non superiori al 15 per cento dei costi addizionali di progetto.

Durata del progetto
La durata massima è prevista in tre anni.

Piano di comunicazione
Per assicurare che i progetti finanziati e i risultati acquisiti durante e al termine della ricerca siano ampiamente e prontamente comunicati e divulgati alla comunità scientifica, agli stakeholder e alla società civile il progetto dovrà prevedere, come parte integrante della ricerca, un Piano di comunicazione redatto in base alle Linee guida per le attività di comunicazione e di disseminazione dei risultati.

Modalità di presentazione
L’organizzazione capofila avrà cura di presentare la domanda utilizzando la piattaforma informatica di Fondazione Cariplo, capofila del progetto Ager.

Ai fini della partecipazione al bando, il capofila dovrà integralmente compilare la modulistica online, organizzata come segue:
- Anagrafica capofila (compilazione ex novo o aggiornamento di anagrafica preesistente);
- Sezione progetto;
- Dati complementari;
- Sezione piano economico.

Inoltre, la modulistica online prevede il caricamento dei seguenti documenti obbligatori previsti dai bandi in formato pdf:
Project presentation form (costituisce la descrizione dettagliata del progetto e sarà oggetto di valutazione da parte del panel di esperti indipendenti);
Budget form (costituisce la descrizione dettagliata del piano economico di progetto e sarà oggetto di valutazione da parte del panel di esperti indipendenti);
- Lettere di adesione al partenariato, per i partner di progetto.

Il capofila dovrà allegare le lettere accompagnatorie per i partner di progetto. Non saranno in ogni caso ammesse domande presentate in forma cartacea o utilizzando una modulistica diversa da quella appositamente predisposta.

Ulteriori informazioni
I bandi in oggetto e la relativa documentazione specifica sono disponibili sul sito del Progetto Ager.

Referente Fondazione Cariplo
Valentina Cairo
Telefono +39.0262 39214 - fax +39. 0262 39235

Scadenza
24 maggio 2017.

Contatti

Indirizzo: via San Giorgio, 12 - Ingresso 3, secondo piano - 09124 Cagliari
Nicola Ruju
Nives Bertarione

Questionario e social