Con decreto direttoriale n. 1409 del 14 settembre 2022 il Mur ha emanato un bando per il finanziamento di Progetti di ricerca di rilevante interesse nazionale (Prin) in linea con gli obiettivi tracciati dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).

Tematiche
È ammissibile affrontare tematiche relative a qualsiasi campo di ricerca nell’ambito dei tre macrosettori, e relativi sottosettori, Erc (v. allegato n. 2), concernenti i temi strategici emergenti che sono correlati agli obiettivi di un cluster del Programma quadro europeo di ricerca e innovazione 2021-2027, individuati come di seguito in tabella:

                  Tema strategico

       Cluster di riferimento

Sostenibilità e protezione delle risorse naturali

cluster 5; cluster 6

Economia circolare

cluster 1; cluster 4; cluster 5

Biodiversità e servizi ecosistemici

cluster 1; cluster 6

Qualità dell’ambiente

cluster 2; cluster 3; cluster 5

Benessere umano

cluster 1; cluster 2; cluster 3; cluster 6

Per la descrizione dei cluster, vedasi allegato n. 1.

Risorse disponibili
420.000.000,00 euro (il 30 per cento della dotazione destinata al finanziamento delle proposte presentate è riservato a progetti presentati da Pi di età inferiore a 40 anni alla data della pubblicazione del presente bando, o di età superiore che possano beneficiare delle cause di proroga previste nel bando).

Linee d’intervento
A (Principale): aperta a tutti i Pi che non abbiano fatto richiesta di partecipare alla linea d'intervento B;
B (Sud): riservata a progetti nei quali tutte le unità (compresa quella del Pi) siano effettivamente operative nelle regioni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

Progetto
- durata: biennale;
- struttura organizzativa: almeno due unità operative appartenenti a più atenei, enti o istituzioni differenti;
- costo: massimo 300.000,00 euro;
- modalità di finanziamento: i costi del progetto sono coperti dal finanziamento Mur.

Soggetti beneficiari
Le università e le istituzioni universitarie italiane, statali e non statali, comunque denominate, ivi comprese le scuole superiori a ordinamento speciale, nonché gli enti pubblici di ricerca vigilati dal Mur, aventi sede operativa nel territorio nazionale e le Afam italiane riconosciute dal ministero.

Soggetti proponenti
Nell’ambito dell’ateneo possono assumere il ruolo di coordinatori nazionali o responsabili locali:
- professori-ricercatori di ruolo a tempo indeterminato in atenei statali o non statali;
- ricercatori a tempo determinato il cui contratto non gravi su fondi vincolati a specifici progetti, già oggetto di finanziamento pubblico.
Ogni professore-ricercatore, tecnologo degli Epr o docente Afam può figurare, qualunque sia il suo ruolo (Pi, responsabile di unità, partecipante), in una sola proposta del presente bando.
Non è ammessa la partecipazione al bando Prin 2022 - Pnrr nel ruolo di Pi a coloro che abbiano sottomesso domanda di partecipazione nello stesso ruolo al bando Prin 2022 (d.d. n. 104 del 2 febbraio 2022).

Scadenza
La modulistica sarà disponibile dal 18 ottobre 2022. La proposta redatta online sull’apposito form ministeriale, in lingua inglese, dev'essere presentata entro e non oltre il 30 novembre 2022 (ore 15).

Contatti

Direzione per la Ricerca e il territorio
via san Giorgio 12 (ingresso 3 - piano 1) - 09124 Cagliari

Settore Programmi di ricerca nazionali, regionali e di ateneo
Nicola Ruju
Vera Aru

Nives Bertarione

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie