Premialità 2011

Entità del finanziamento
iniziale - euro 1.863.300,00 (Delibera Giunta regionale n. 32/8 del 26 luglio 2011)
attuale - euro 2.149.833,00 (Nota Ras per integrazione fondi)

Normativa di riferimento: Convenzione per l’istituzione di un sistema premiale per la ricerca scientifica, siglata il 20 maggio 2011, ai sensi dell’articolo 13, comma 2, della legge regionale 7 agosto 2007, n.7.

Progetti beneficiari del premio
- graduatoria internazionale;
- graduatoria nazionale.

Regole per l’attribuzione del premio
L’attribuzione del premio è effettuata a vantaggio dei progetti di ricerca valutati positivamente (siano essi finanziati che non finanziati), a partire dai progetti che hanno ottenuto il punteggio più elevato, dando comunque la priorità ai progetti di rilievo internazionale, fino all’esaurimento delle risorse stanziate (art. 3, comma II, della Convenzione del 20 maggio 2011).

Per il 2011 sono stati considerati i seguenti bandi:
- VII Programma quadro;
- Prin 2009 (idoneità fissata a 54/60 - art. 5 del bando Prin);
- Firb 2010 linea d’intervento 3 (idoneità fissata a 48/60 - art. 7 del bando Firb).

L’assegnazione del premio ai beneficiari segue la regola dell’alternanza, in base alla quale i vincitori di ciascun anno non potranno beneficiare del premio nell’anno successivo nell’ambito della stessa graduatoria (art. 5, comma II, della Convenzione).

Per la premialità 2011:
- sono presi in considerazione solo i ricercatori-docenti strutturati (in ragione del fatto che nel computo della parte premiale del Ffo 2012 rileveranno solo gli strutturati);
- in caso di cessazione del responsabile (es. pensionamento), verranno presi in considerazione nella graduatoria solo i progetti finanziati (e non quindi quelli che sono solamente idonei);
- la regola dell’alternanza, coinvolge anche coloro che sostituiscono il responsabile che sia cessato (es. pensionamento).

Questionario e social

Condividi su: