UniCa UniCa News Rassegna stampa Mercoledì 21 giugno 2006

Mercoledì 21 giugno 2006

ufficio stampa e redazione web: rassegna quotidiani locali
21 giugno 2006
Rassegna a cura dell’ufficio stampa e web
Segnalati 5 articoli delle testate: L’Unione Sarda, La Nuova Sardegna e Il Sardegna

 
1 – L’Unione Sarda
Cronaca di Cagliari - Pagina 19
Ricerca. Test sulla città turistica: le risposte dei residenti
Cagliari come Rimini? «Grazie, preferiamo di no»
«Cagliari città turistica? Grazie, meglio di no». I cagliaritani sembrano preferire una città tranquilla, e godersi in prima persona il Poetto e i quartieri storici. È quanto emerge da uno studio condotto da Marina Mura, ricercatrice di Psicologia sociale, nel corso di laurea di Scienze psicologiche applicate al turismo, nella facoltà di Scienze della Formazione. Un lavoro che ha dato vita al testo intitolato "Cagliari città turistica?", che analizza quaranta interviste, raccolte da otto neolaureati, rivolte a cagliaritani, sardi, e abitanti provenienti da altre regioni italiane ed europee. La città è dei cagliaritani «Le risposte alla domanda "Cagliari città turistica?" - ha sottolineato la ricercatrice, durante l’incontro dibattito svolto ieri nell’aula verde della Cittadella dei musei - sono andate quasi tutte nella stessa direzione: no, Cagliari non è una città turistica. I cagliaritani considerano Cagliari una loro proprietà. Qualcuno ha fatto l’esempio di Venezia: non è più dei veneziani, ma è controllata dai turisti, dove tutto è fatto per i turisti ed è a misura dei turisti. Chi vive a Cagliari non vuole che questo accada anche alla sua città». Insomma il Poetto, anche quello post ripascimento, piace così, e non trasformato con abiti da riviera adriatica: «Questo può diventare una ricchezza - ha spiegato Marina Mura - perché il turista si considera sempre di più viaggiatore, e vuole conoscere e vivere anche i lati più banali di una città. Per questo la massima aspirazione per uno straniero è quella di visitare Cagliari accompagnato da una persona del posto, lontano da percorsi guidati e dai soliti posti». LA POLEMICA«I grandi assenti di oggi - ha criticato l’architetto Franco Masala, - sono gli operatori turistici. Se Cagliari è ancora ferma la colpa è soprattutto loro. Ricordo che nel 1982 il comune di Cagliari e l’allora azienda autonoma di soggiorno organizzarono un convegno dal titolo uguale al lavoro di Marina Mura. Solo che non c’era il punto interrogativo. E da allora si è fatto pochissimo per stabilire se Cagliari sia o no città turistica». I TURISTI"Come descrivo Cagliari? Bella, tra le più belle del Mediterraneo. E se lo dice un sassarese c’è da crederci, no?". È una delle risposte a un’intervista, contenuta nel libro. Se la domanda è un’altra, i pareri cambiano. "Cagliari turistica? No". I motivi: «Difficile da raggiungere per il costo dei mezzi di trasporto, senza punti informativi, inadatta a ospitare stranieri perché in pochissimi, nei ristoranti, nei negozi e nei siti turistici, parlano l’inglese». E ancora: «Non è pubblicizzata, e gli eventi e le sue risorse monumentali, culturali e ambientali non sono promosse in modo adeguato». (m.v.)
 
 2 – L’Unione Sarda
Cronaca di Cagliari – Pagina 19
Borse di studio. Prima edizione del concorso dedicato alla giovane studiosa scomparsa nel 2004
Un premio per la pace in nome di Ornella
Un premio nel ricordo di Ornella. Si è svolta sabato nel chiostro di San Mauro la cerimonia di consegna del premio di laurea intitolato ad Ornella Sanna, nato per ricordare l’impegno umano, sociale e politico della ragazza scomparsa il 17 giugno di due anni fa. Vincitori Corinna Sabbadini e Aldo Treville. Le due borse di studio di mille euro ciascuna, messe a disposizione dal comitato Sulle Orme di Ornella, con il contributo di quanti hanno amato Ornella, sono andate a due tesi che hanno come argomento “Teorie e pratiche della nonviolenza, nell’approccio ai conflitti, all’ambiente, all’organizzazione economica e sociale e nell’approccio alla scienza, con particolare riferimento al lavoro di donne”, la prima, e “Argomenti di scienza e tecnologia con applicazioni finalizzate a pratiche non violente e di preservazione dell’ambiente e delle risorse naturali”, la seconda. Ventitré i partecipanti, i mille euro sono andati alla friulana Corinna Sabbadini, premiata per la sua tesi in Scienze delle comunicazioni “Lo Stari Most a Mostar: il ponte come simbolo in una città divisa”, e al siciliano Aldo Treville con la tesi in Ingegneria edile architettura “Limiti del modello di sviluppo occidentale e proposta per un modello di sviluppo alternativo ecosostenibile con il modello Lca. Applicazione per un paese povero”.
Segnalazioni sono andate anche ai lavori di Giorgia Baldi (Filosofia), Jacopo Federichi (Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace) e Miriam Manca (Giurisprudenza). La giuria era composta da Annalisa Bonfiglio, docente del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed elettronica, Università di Cagliari, Pia Brancadori, insegnante, Nadia Cervoni, Donne in Nero, Roma, Gianni Lixi, medico, Daniela Paba, giornalista, Enrico Pieroni, Servizio civile internazionale, Gruppo sardo, e Nanni Salio, direttore del Centro Sereno Regis di Torino. Dopo la consegna delle due borse di studio, la serata è continuata con uno spettacolo di musica e letture a cui hanno partecipato Andrea Serra e Maurizio Serra, Riccardo Pittau, e Giacomo Casti (fe.fo.).
 

 
3 – La Nuova Sardegna
Pagina 5 - Olbia
CONSIGLIO COMUNALE
I PROGETTI L’INVASO DELLA ZIR 
CONSIGLIO COMUNALE
SEDUTA STRAORDINARIA
Seduta del consiglio comunale in matinée, domani per soddisfare l’esigenza bipartisan di seguire, nel primo pomeriggio, la partita di calcio mondiale che vede impegnata la nazionale azzurra, in Germania.
 Si inizia alle ore 10 con le interrogazioni e le interpellanze e le relative risposte. L’ordine giorno prosegue quindi con la vera questione al centro dei lavori consiliari: la rimodulazione, conseguente all’arrivo di nuovi fondi regionali, del programma finanziario di massima per la sede gemmata di Tempio della facoltà di farmacia dell’università di Sassari.
 Un altro punto rigurda l’approvazione di una delibera assunta in via d’urgenza dalla giunta con i poteri del consiglio. (t.b.)
 
4 – La Nuova Sardegna
Pagina 17 - Sassari
UNIVERSITA’ 
Assetti urbani: una conferenza 
SASSARI. Il Dipartimento di economia, istituzioni e società organizza per domani dalle 9,30 alle 13,30 nell’aula Eleonora d’Arborea una conferenza di studio su “La governance e la pianificazione strategica urbana. Teoria e casi” con Roberto Segatori, professore ordinario di Sociologia politica alla facoltà di Scienze politiche, direttore del Dipartimento di istituzioni e società dell’università di Perugia, coordinatore nazionale della sezione-Ais di Sociologia dei fenomeni politici. L’iniziativa si inserisce nell’attività formativa del dottorato di ricerca in “Scienze della governance e dei sistemi complessi” e nell’ambito della ricerca nazionale su “Indicatori sociali e partecipazione per la progettazione urbana sostenibile” ed è rivolta in particolare ai funzionari dell’amministrazione comunale coinvolti nel piano strategico.

5 - Il Sardegna
Cronaca di Cagliari
UNIVERSITÀ
Cappuccino per un pc
sospesa l'iniziativa
Esauriti i fondi a disposizione per finanziare l'acquisto di computer portatili da parte degli studenti. L'università assicura che sono state attivate tutte le procedure amministrative necessarie al fine di poter riattivare quanto prima l'iniziativa “un cappuccino per un pc”.■

Questionario e social

Condividi su: