UniCa UniCa News Rassegna stampa Mercoledì 17 maggio 2006

Mercoledì 17 maggio 2006

ufficio stampa e redazione web: rassegna quotidiani locali
17 maggio 2006

Rassegna a cura dell’ufficio stampa e web
Segnalati 7 articoli delle testate: L’Unione Sarda, La Nuova Sardegna, Il Giornale di Sardegna
 

 

1 - L’Unione Sarda
Pagina 7 - Cronaca Regionale
Sanciu (fi) «Conflitto d'interessi nell'università on line»
Nel Consorzio che si è aggiudicato la gara per la gestione dell'Università on line figura, tra gli altri, Tiscali, la società fondata da Renato Soru. Lo sostiene Fedele Sanciu (Forza Italia), che in un'interrogazione al presidente della Regione e all'assessore all'Istruzione Elisabetta Pilia ipotizza un conflitto di interessi. Dopo la pubblicazione del bando nel novembre scorso, ricorda Sanciu, i termini di scadenza sono stati prorogati con una determinazione datata 1 gennaio 2006, «data che risulta festiva in tutto il mondo occidentale e mi pare strano vedere in ufficio il direttore del servizio in un giorno così. Non vorrei che sia stata una forzatura per favorire qualche soggetto o consorzio». Fra le motivazioni della proroga, infatti, si evidenzia una comunicazione dell'assessore regionale all'Istruzione «di aver ricevuto segnalazioni da parte delle Università italiane che lamentano la difficoltà a rispettare i termini indicati». Quali sarebbero queste Università - si chiede Sanciu - «visto che a presentare proposte sono state solamente le Università di Cagliari e Sassari consorziate fra loro e con società telematiche fra cui Tiscali, mentre l'altra è l'Università di Firenze?».
 
2 - L’Unione Sarda
Pagina 15  - Lavoro e Opportunità
Sassari, due selezioni per 22 borse
Il progetto "InTime 36" per mobilità e tirocini in Europa
L'Università di Sassari, nell'ambito del progetto InTime 36, ha indetto due selezioni per l'attribuzione di ventidue borse di studio a mobilità individuale e strutturata finalizzate allo svolgimento di tirocini in enti o aziende europee pubbliche o private. Le borse sono destinate a candidati con un'età massima di 35 anni, con diploma di laurea conseguito da non più di 18 mesi (con una votazione di almeno 100/110) e residenza in Sardegna da almeno 5 anni. Le borse a mobilità strutturata sono una per singolo profilo professionale di appartenenza. L'ammontare di ciascuna borsa è dato, per il soggiorno all'estero, da un importo lordo mensile di 1174,00 euro e, per il soggiorno in Sardegna, da un importo lordo mensile di 640,00 euro. La domanda di partecipazione alla selezione deve essere indirizzata al Magnifico Rettore dell'Università di Sassari, piazza Università 21, 07100 Sassari, entro le 17 di martedì, 23 maggio prossimo. Maggiori informazioni possono essere reperibili nel sito internet www.uniss.it/orienta o al numero di telefono 800204640.
(r. f.)
 

 

3 - La Nuova Sardegna
Pagina 2 - Cagliari
Domani elezioni per il rettore 
I candidati sono l’uscente Mistretta, Salis e Santa Cruz 
CAGLIARI. Domani si tengono le elezioni del rettore dell’università cagliaritana per il triennio 2006-2009, i seggi saranno aperti dalle 8 alle 19, i candidati al rinnovo della carica sono Pasquale Mistretta (uscente), Giovanni Melis e Giuseppe Santa Cruz. I seggi sono a Sa Duchessa, aula degli specchi del corpo aggiunto, in facoltà di Ingegneria, aula E, piano primo. Poi nel polo economico-giuridico nell’aula B del corpo centrale del dipartimento di Scienze botaniche in viale Sant’Ignazio 13; alla facoltà di Scienze, aula di fisica, piano terra; facoltà di Lingue, aula 1 ex Clinica Aresu; alla cittadella universitaria di Monserrato, aula 11 e al policlinico universitario, auletta didattico, primo piano. Per il rinnovo della carica al primo turno è necessaria la maggioranza assoluta, l’eventuale seconda tornata si tiene dal 30 maggio al 6 giugno. Alle elezioni prendono parti 1.265 docenti e altre rappresentanze.
 
4 - La Nuova Sardegna
Pagina 8 - Sardegna
«Università on line, c’è conflitto d’interessi» 
Sanciu: anche Tiscali nel Consorzio 
CAGLIARI. Il consigliere di FI Fedele Sanciu (foto) rispolvera il tema del conflitto di interessi di Renato Soru e chiede l’annullamento del bando di gara sull’Università on line. «Nel Consorzio che si è aggiudicato la gara per la gestione dell’Università on line - sostiene Sanciu in un’interrogazione al governatore e all’assessore Elisabetta Pilia - c’è anche Tiscali». L’esponente forzista chiede «se non si ravvisi un conflitto di interessi. Ci sono inoltre aspetti poco chiari». Dopo la pubblicazione del bando (novembre 2005) - riassume Sanciu - la scadenza è stata prorogata con una determinazione del 1 gennaio 2006, «giorno festivo in tutto il mondo occidentale. Non vorrei - aggiunge Sanciu - che questa sia stata una forzatura per favorire qualche soggetto o consorzio».  Fra le motivazioni della proroga, infatti, c’è una comunicazione della Pilia che sostiene «di aver ricevuto segnalazioni delle Università italiane che lamentano la difficoltà a rispettare i termini. Quali sarebbero queste Università italiane - si chiede Sanciu - visto che le proposte sono arrivate dagli atenei di Cagliari e Sassari, consorziati fra loro e con società fra cui Tiscali, mentre l’altra è l’Università di Firenze?».
 
5 - La Nuova Sardegna
Pagina 3 - Olbia
Gara di giochi matematici per gli istituti superiori galluresi 
La curiosità 
OLBIA.  Gli studenti di sette istituti superiori della Gallura il prossimo 18 maggio si sfideranno nell’aula magna dell’aeroporto Costa Smeralda a suon di formule matematiche.
Per il secondo anno consecutivo torna infatti la manifestazione “Giochi matematici, l’evento organizzato dalla cattedra di matematica dell’università degli studi di Sassari (in collaborazione con la compagnia Meridiana, banca San Paolo e Geasar) che ha come obiettivo quello di avvicinare i giovani allo studio della matematica, con una particolare attenzione allo sviluppo del ragionamento, della fantasia e dell’ideazione.
A partire dalle dieci del mattino si sfideranno gli alunni dell’istituto tecnico commerciale per geometri, dell’Ipia, del liceo classico Gramsci e dello scientifico Mossa di Olbia, il liceo classico Giuseppe Garibaldi della Maddalena e il professionale alberghiero di Arzachena. Oltre che giocare con la matematica, risolvendo problemi più o meno complessi che non richiedono però una preparazione matematica di base, gli studenti lotteranno per la conquista del premio messo in palio dalla manifestazione: un viaggio di andata e ritorno per due persone offerto dalla compagnia Meridiana.
Nella passata edizione della manifestazione, alla quale avevano partecipato sessantadue studenti, era stata la rappresentanza del liceo classico Gramsci ad accaparrasi il primo premio (un viaggio andata e ritorno sulla rotta Olbia-Berlino) seguita dal tecnico Deffenu e, in posizione di parità, dal liceo scientifico, tecnico Panedda e professionale Ferracciu.
(se.lu.)
 

 

6 - Giornale di Sardegna
Pagina 25 – Grande Cagliari
L'università vota il suo governo due sfide al monarca Mistretta
Ateneo. Domani il voto per la nomina del rettore. Santacruz e Melis “insidiano” il Magnifico veterano
Docenti e studenti al voto ma in pochi sono pronti a scommettere sul cambio dei vertici
Totorettore, scommettere su Pasquale Mistretta non paga: è il super favorito per la (ri)conquista del vertice dell'Ateneo. Quest'anno ha due avversari: Giovanni Melis, preside della facoltà di Economia e commercio, e l'anatomopatologo Giuseppe Santacruz. Domani anche loro si sottoporranno al giudizio dell'urna per la conquista del trono dell'università cagliaritana: la poltrona del Magnifico rettore. Un'elezione anomala, in questa tornata, con una campagna in tono minore. Pasquale Mistretta è ancora ricoverato in ospedale, da qualche settimana: sta meglio, tanto da aver deciso di non rinviare la data del voto. Ma le condizioni di salute dell'avversario hanno spinto Santacruz, che non ha mai risparmiato critiche e parole pesanti per l'amico “monarca”, a una sfida pacata, molto: «Vista la situazione attuale ho un po' tirato i remi in barca», ha detto, «Ma intendiamoci: sono sempre contro la monarchia ». E contro i poteri forti, che reputa a volte inadeguati. Nel consiglio di facoltà, Medicina, ieri ha chiesto le dimissioni del preside Gavino Faa, vicino a Mistretta: «Per manifesta incompetenza, da quando è in carica non ha mai fatto il suo dovere». Santacruz ha scelto la linea morbida, per ora. Chi invece continua la corsa, mentre il magnifico dei magnifici si riprende in ospedale, è Giovanni Melis. Che nel suo programma parla di «una gestione condivisa da tutte le componenti dell'ateneo, per superare le autorefenzialità e gli approcci di breve respiro», che agevolano solo gruppi ristretti. Solo uno stralcio da vari punti, illustrati a colleghi e possibili alleati, per un miglior governo, secondo Melis, rispetto a quello degli ultimi tre lustri. PERCHÉ quello di Mistretta sull'università è uno strapotere che non si misura più in anni. I mandati bis, ter e quater sono lontani nel tempo. Si perdono tra modifiche di statuti, per ottenere la ricandidatura, e battaglie in senato accademico. Il suo primo ostacolo è stata l'ineleggibilità oltre un certo numero di volte, che quasi non si contano più: problema superato grazie a una maggioranza costruita su accordi con i baroni e una politica fatta di intrecci di potere e intese allargate. Poi è stata la volta della vecchiaia: Mistretta rischiava di perdere il posto per raggiunto, e superato, limite di età. Una bazzecola: riunione del senato accademico e nuova modifica dello statuto. Gli oppositori sono sempre esistiti, ma finora sono sempre stati in minoranza. Domani si vedrà.
Enrico Fresu
 
Pagina 25 – Grande Cagliari
Rettore e elettori
I dati
«Il Rettore rappresenta l'Università a ogni effetto di legge». Così recita l'articolo 12 dello statuto dell'ateneo. Viene eletto  dai professori, di ruolo e fuori ruolo, ricercatori, rappresentanti di studenti e del personale tecnico amministrativo. Domani saranno espresse circa 1600 preferenze.
 
7 - Giornale di Sardegna
Pagina 22 - Regione
Istruzione
Università on line: FI chiede chiarezza
«Il Consorzio che si è aggiudicato la gara per la gestione dell’Università on line vede, tra gli altri, la partecipazione di Tiscali, la società di telecomunicazioni fondata e gestita dall’attuale presidente della Giunta regionale. Per questo motivo chiedo di conoscere se lo stesso presidente Soru e l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione non ritengano di ravvisare un conflitto di interessi». È quanto chiede il consigliere di FI Fedele Sanciu.
 

Questionario e social

Condividi su: