UniCa UniCa News Notizie National Instruments 2017, premiato Paolo Castello

National Instruments 2017, premiato Paolo Castello

Grazie al ricercatore del Gruppo di Misure Elettriche ed Elettroniche del DIEE, l’Università di Cagliari è l’unico ateneo italiano ad aver ottenuto il prestigioso riconoscimento internazionale, andato ad appena sei istituti di ricerca europei. RASSEGNA STAMPA
14 febbraio 2018
Paolo Castello, ricercatore DIEE

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 13 febbraio 2018 - Paolo Castello, ricercatore del Gruppo di Misure Elettriche ed Elettroniche al Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell'Università degli Studi di Cagliari, è l’unico italiano ad aver ricevuto nei giorni scorsi il premio Internazionale National Instruments Academic Research Grant 2017.

I nomi dei ricercatori destinatari del prestigioso riconoscimento mostrano che sono stati appena sei gli istituti europei che si sono distinti: tra questi l’Università di Cagliari è l’unico ateneo italiano, che grazie alla ricerca presentata dal dottor Castello ha centrato – con ogni evidenza – un altro attestato dell’altissima qualità della sua ricerca.

Il premio ha l’obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell’ingegneria. In questo caso il premio ha permesso di finanziare la presentazione della ricerca svolta dall'Ing. Castello alla conferenza internazionale 22th IMEKO TC4 svoltasi a Iasi, in Romania.

La proposta scientifica premiata propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche adattative di invio delle informazioni di misura attraverso l’uso di soluzioni Internet of Things e Cloud.

Un'immagine della conferenza internazionale
Un'immagine della conferenza internazionale

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di giovedì 15 febbraio 2018
Cronaca di Cagliari (Pagina 17 - Edizione CA)
Università ed energia:
ricerca da premio

Ha escogitato un metodo innovativo per misurare la fornitura di energia elettrica e monitorarla sul web. Così Paolo Castello, ricercatore del dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica dell'università è stato l'unico italiano a ricevere il premio internazionale National instruments academic research grant 2017.
Sono stati soltanto sei gli istituti europei che si sono distinti: tra questi l'università di Cagliari è l'unica italiana. Il premio ha l'obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell'ingegneria. In questo caso il premio ha permesso di finanziare la presentazione della ricerca svolta di Paolo Castello alla conferenza internazionale Imeko Tc4 che si è svolta in Romania.
La proposta scientifica del ricercatore del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo, premiata con il prestigioso riconoscimento, propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche di invio delle informazioni di misura attraverso l'uso di soluzioni internet.

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

ANSA

Premio internazionale a ricercatore
Paolo Castello del Gruppo di Misure elettriche ed elettroniche

CAGLIARI

(ANSA) - CAGLIARI, 14 FEB - Paolo Castello, ricercatore del Gruppo di Misure elettriche ed elettroniche al Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica dell'Università di Cagliari, è l'unico italiano ad aver ricevuto il premio Internazionale National Instruments Academic Research Grant 2017.
    Sono stati soltanto sei gli istituti europei che si sono distinti: tra questi l'Università di Cagliari è l'unico ateneo italiano, che grazie alla ricerca presentata dal dottor Castello ha centrato - con ogni evidenza - un altro attestato dell'altissima qualità della sua ricerca.
    Il premio ha l'obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell'ingegneria.
    In questo caso il premio ha permesso di finanziare la presentazione della ricerca svolta dall'ing. Castello alla conferenza internazionale 22th IMEKO TC4 svoltasi a Iasi, in Romania.
    La proposta scientifica del ricercatore del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo, premiata con il prestigioso riconoscimento, propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche adattative di invio delle informazioni di misura attraverso l'uso di soluzioni Internet of Things e Cloud. (ANSA).

ANSA
ANSA

L’UNIONESARDA.IT
National Instruments 2017, un premio al cagliaritano Paolo Castello
Oggi alle 12:20

Un prestigioso riconoscimento a Paolo Castello, ricercatore dell'Università degli Studi di Cagliari, che nei giorni scorsi ha ricevuto – unico studioso italiano – il premio Internazionale National Instruments Academic Research Grant 2017.
Il premio ha l'obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell'ingegneria. In questo caso il riconoscimento ha permesso di finanziare la presentazione della ricerca svolta dall'ingegner Castello alla conferenza internazionale "22th IMEKO TC4" svoltasi a Iasi, in Romania.
La proposta scientifica del ricercatore, impegnato nel Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica guidato da Fabrizio Pilo, propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche adattative di invio delle informazioni di misura attraverso l'uso di soluzioni Internet of Things e Cloud.
(Unioneonline/v.l.)

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

CASTEDDUONLINE.IT
Università, premio internazionale ad un ricercatore di Ingegneria
Paolo Castello, ricercatore di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, è l’unico italiano ad aver ricevuto nei giorni scorsi il premio Internazionale National Instruments Academic Research Grant 2017

Di Redazione Cagliari Online 14 febbraio 2018


Paolo Castello, ricercatore del Gruppo di Misure Elettriche ed Elettroniche al Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università degli Studi di Cagliari, è l’unico italiano ad aver ricevuto nei giorni scorsi il premio Internazionale National Instruments Academic Research Grant 2017.
Sono stati soltanto sei gli istituti europei che si sono distinti: tra questi l’Università di Cagliari è l’unico ateneo italiano, che grazie alla ricerca presentata dal dottor Castello ha centrato – con ogni evidenza – un altro attestato dell’altissima qualità della sua ricerca.
Il premio ha l’obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell’ingegneria. In questo caso il premio ha permesso di finanziare la presentazione della ricerca svolta dall’ing. Castello alla conferenza internazionale 22th IMEKO TC4 svoltasi a Iasi, in Romania.
La proposta scientifica del ricercatore del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo, premiata con il prestigioso riconoscimento, propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche adattative di invio delle informazioni di misura attraverso l’uso di soluzioni Internet of Things e Cloud.

CASTEDDUONLINE.IT
CASTEDDUONLINE.IT

SARDINIAPOST.IT
Reti di distribuzione monitorate su Internet, premiato ingegnere di Cagliari
14 febbraio 2018  Innovazione

Paolo Castello, ricercatore nel dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica all’Università di Cagliari ha ricevuto il premio internazionale ‘Instruments academic research grant 2017“. Ed è l’unico italiano ad aver ottenuto il riconoscimento. Sono stati infatti sei gli istituti europei che si sono distinti: tra questi l’Università di Cagliari, “confermando l’altissima qualità della nostra ricerca” si legge in una nota diffusa dall’ateneo.
Il premio ha l’obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell’ingegneria. In questo caso il premio ha permesso di finanziare la presentazione del lavoro svolto da Paolo Castello alla conferenza internazionale ’22th Imeko Tc4″, svoltasi a Iasi, in Romania (nella foto).
La proposta scientifica del ricercatore del Dipartimento, guidato da Fabrizio Pilo, propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche adattative di invio delle informazioni di misura attraverso l’uso di soluzioni Internet dette “of things e cloud“. Cioè fatte col supporto dei sistemi digitali.

SARDINIAPOST
SARDINIAPOST

VISTANET.IT
Il ricercatore cagliaritano Paolo Castello è l’unico italiano ad aver ricevuto il premio Internazionale National Instruments
14 febbraio 2018 10:31 La Redazione

Paolo Castello, ricercatore del Gruppo di Misure Elettriche ed Elettroniche al Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università degli Studi di Cagliari, è l’unico italiano ad aver ricevuto nei giorni scorsi il premio Internazionale National Instruments Academic Research Grant 2017.
Sono stati soltanto sei gli istituti europei che si sono distinti: tra questi l’Università di Cagliari è l’unico ateneo italiano, che grazie alla ricerca presentata dal dottor Castello ha centrato – con ogni evidenza – un altro attestato dell’altissima qualità della sua ricerca.
Il premio ha l’obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell’ingegneria. In questo caso il premio ha permesso di finanziare la presentazione della ricerca svolta dall’ing. Castello alla conferenza internazionale 22th IMEKO TC4 svoltasi a Iasi, in Romania. La proposta scientifica del ricercatore del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo, premiata con il prestigioso riconoscimento, propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche adattative di invio delle informazioni di misura attraverso l’uso di soluzioni Internet of Things e Cloud.

VISTANET.IT
VISTANET.IT

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO
Ingegneria, un premio internazionale ad un ricercatore dell’Università di Cagliari

Pubblicato il 14 febbraio 2018

Paolo Castello, ricercatore del Gruppo di Misure Elettriche ed Elettroniche al Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università degli Studi di Cagliari, è l’unico italiano ad aver ricevuto nei giorni scorsi il premio Internazionale National Instruments Academic Research Grant 2017.

Sono stati soltanto sei gli istituti europei che si sono distinti: tra questi l’Università di Cagliari è l’unico ateneo italiano, che grazie alla ricerca presentata dal dottor Castello ha centrato – con ogni evidenza – un altro attestato dell’altissima qualità della sua ricerca.

Il premio ha l’obiettivo di supportare la divulgazione scientifica dei giovani ricercatori che sviluppano progetti in ambiti accademici riguardanti diversi settori dell’ingegneria. In questo caso il premio ha permesso di finanziare la presentazione della ricerca svolta dall’ing. Castello alla conferenza internazionale 22th IMEKO TC4 svoltasi a Iasi, in Romania.

La proposta scientifica del ricercatore del Dipartimento guidato da Fabrizio Pilo, premiata con il prestigioso riconoscimento, propone un nuovo e flessibile sistema di monitoraggio per le reti di distribuzione, basato su strumenti che implementano politiche adattative di invio delle informazioni di misura attraverso l’uso di soluzioni Internet of Things e Cloud.

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO
TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Link

Ultime notizie

22 ottobre 2018

FITOPTIVIS, entra nel vivo il progetto Horizon 2020

Con un finanziamento 22 milioni di euro, il consorzio di cui fa parte l’Università di Cagliari studia l’implementazione dei Cyber-Physical Systems, sistemi elettronici che sono in grado di assumere decisioni in base alle condizioni ambientali e ottimizzare il loro comportamento sia in termini funzionali sia di consumo e prestazioni. In prima fila c'è l'EOLAB, del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

21 ottobre 2018

Linea Blu ospite di UniCa a Palau

Il Faro di Punta Sardegna è stato la location perfetta per il servizio realizzato nei giorni scorsi dalla troupe guidata da Donatella Bianchi per la famosa trasmissione in onda su Rai1. L'occasione giusta per raccontare con immagini mozzafiato le attività didattiche e scientifiche a disposizione degli studenti del nostro Ateneo, attraverso le parole di Sandro Demuro e del team di OCEANS. Video

21 ottobre 2018

“The Shifters” fa breccia al Ministero

Il nuovo progetto dell’Università di Cagliari citato dal vice ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Lorenzo Fioramonti, durante la trasmissione “Media e dintorni” (su Radio Radicale) come modello per la terza missione delle università italiane: “Nei prossimi mesi incoraggeremo gli atenei che si impegnano a fare un’attività di sviluppo di nuova attività imprenditoriale e di ricaduta sociale nei territori in cui operano”. Ancora un successo per il team guidato dal Prorettore all’Innovazione, Maria Chiara Di Guardo, dopo il CREA UniCa e il Contamination Lab

19 ottobre 2018

Operativo il Centro UNICApress

Diretto da Elisabetta Marini, pubblicherà e distribuirà prodotti editoriali di qualità derivanti dalla ricerca e dalla didattica condotte in Ateneo, o che abbiano attinenza con tematiche di interesse per l’Università degli Studi di Cagliari, o più in generale per la Sardegna. Importante la scelta culturale e politica di pubblicare con formato digitale ad accesso aperto

Questionario e social

Condividi su: