UniCa UniCa News Notizie Lussu e Chanoux: federalismo e democrazie regionali

Lussu e Chanoux: federalismo e democrazie regionali

Sabato 27 gennaio alle 17 nello Spazio Polifunzionale di Armungia Gianmario Demuro e Roberto Louvin presentano il loro recente volume nel corso di una giornata di studio sull’impegno intellettuale e politico del “Cavaliere dei Rossomori”
27 gennaio 2018
Giornata di studio dedicata all’impegno intellettuale e politico di Emilio Lussu

di Rossana Orrù

Cagliari, 16 gennaio 2018 - Il 27 gennaio alle 17, ad Armungia, nello Spazio Polifunzionale, Gianmario Demuro, ordinario di Diritto Costituzionale dell’Università di Cagliari, e Roberto Louvin, docente associato di Diritto pubblico comparato dell'Università della Calabria, presenteranno il volume ‘Emilio Lussu, Emile Chanoux, la fondazione di un ordinamento federale per le democrazie regionali’, nel corso di una giornata di studio dedicata all’impegno intellettuale e politico di Emilio Lussu.

L’incontro si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per i 70 anni dello Statuto sardo su iniziativa della Regione Sardegna, del Comune di Armungia e con il patrocinio dell’Università di Cagliari. Si tratta di un’occasione per fare il punto della situazione a 70 anni dalla promulgazione dello Statuto, proiettare le idee di Lussu negli scenari della Sardegna di oggi ed esaminare le possibili strade per rafforzare la nostra autonomia. Nel corso del dibattito verranno proposti alcuni spezzoni di un’intervista di Paolo Gobetti, figlio di Piero, a Emilio Lussu. L’intervista è custodita nel museo storico ‘Emilio e Joyce Lussu’ ad Armungia.

Roberto Louvin e Gianmario Demuro
Roberto Louvin e Gianmario Demuro

Il volume dei professori Demuro e Louvin mette a confronto l’approccio ideologico di Emilio Lussu,  relatore in Assemblea costituente dello Statuto speciale della Valle d’Aosta, con le prospettive tracciate da Emile Chanoux, ideologo e martire della Resistenza autonomista valdostana. Vengono in particolare evidenziati gli aspetti della fondazione, voluta e promossa da entrambi, di un ordinamento federale quale cornice per le democrazie e le autonomie delle loro terre di origine e di tutta Italia. Nel raffronto fra questi due straordinari personaggi, il libro si pone con uno sguardo rivolto al futuro, come strumento di analisi per superare stereotipi avventure populiste, derive neonazionaliste.

Oltre agli autori del libro saranno presenti Luciano Marrocu, docente di Storia Contemporanea dell’Università di Cagliari, lo storico Giuseppe Caboni, Filippo Spanu, assessore regionale degli Affari Generali, Cristiano Erriu, assessore regionale degli Enti Locali, la sindaca di Armungia Donatella Dessì e l’assessore alla cultura Antonio Quartu.

La copertina del libro di Demuro e Louvin ‘Emilio Lussu, Emile Chanoux, la fondazione di un ordinamento federale per le democrazie regionali’
La copertina del libro di Demuro e Louvin ‘Emilio Lussu, Emile Chanoux, la fondazione di un ordinamento federale per le democrazie regionali’

Allegati

Ultime notizie

20 ottobre 2020

Al voto per eleggere il rappresentante dei docenti nel CdA dell’ERSU

Giovedì 22 ottobre alle urne (elettroniche) per l’elezione del rappresentante nel Consiglio di Amministrazione dell’Ente Regionale per il diritto allo studio di Cagliari. Per la prima volta la procedura di voto sarà completamente telematica: si potrà esprimere la propria preferenza dalle 9 alle 18

20 ottobre 2020

Nature Italy, nuova voce della comunità scientifica italiana

La rivista digitale del gruppo Springer è diretta da Nicola Nosengo. È disponibile in italiano e inglese su www.nature.com/natitaly. “Un prezioso riferimento anche per i ricercatori della nostra Università. Una notizia proficua anche per la divulgazione al grande pubblico” dice il prorettore dell’ateneo di Cagliari, Micaela Morelli

20 ottobre 2020

Ester Cois intervistata dal TGR RAI Sardegna sul cyberbullismo

Intervistata da Antonia Moro, la docente di Sociologia del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali ha sottolineato i pericoli del flaming nei canali telematici. "Nonostante la possibilità di cancellazione - ha puntualizzato Cois - il contenuto può restare nel web e influenzare la biografia successiva della vittima"

18 ottobre 2020

La Città Cosmopolita al centro di un ciclo di seminari

Partirà il 23 ottobre il seminario permanente "La Città Cosmopolita. Teorie, fonti e metodi di ricerca” organizzato dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali con il Dottorato di Ricerca in Storia, Beni Culturali e Studi Internazionali. La riflessione scientifica sul tema nasce all'interno del progetto Narra_Mi - Re-thinking Minorities. National and Local Narratives from Divides to Reconstructions. Gli incontri si svolgeranno nella forma del webinar

Questionario e social

Condividi su: