UniCa UniCa News Notizie UniCa partecipa al Babel Film Festival

UniCa partecipa al Babel Film Festival

Il 4 dicembre alle 20.30 all'Auditorium di Piazzetta Dettori proiezione di "Futuro prossimo", il corto diretto da Salvatore Mereu realizzato con gli studenti di UniCa grazie alle attività del CELCAM. Fino al 9 dicembre ricco programma di eventi che guarda e racconta le minoranze, in particolare quelle linguistiche. Protagonisti anche alcuni studenti e due docenti dell’Ateneo, Duilio Caocci e Antonietta Marra.
03 dicembre 2017
Babel Film Festival 5^ edizione - Cagliari

di Rossana Orrù

Cagliari, 28 novembre 2017 - Dal 4 al 9 dicembre torna a Cagliari l’appuntamento con il grande cinema che guarda e racconta le minoranze, in particolare quelle linguistiche, il Babel Film Festival, primo concorso cinematografico internazionale destinato esclusivamente alle produzioni in lingue minoritarie. Il Festival - organizzato dalla Società Umanitaria - Cineteca Sarda di Cagliari insieme all’Associazione culturale Babel, per la direzione artistica di Antonello Zanda, Tore Cubeddu e Paolo Carboni - rappresenta un impegno culturale profondo, attestato anche dall’UNESCO, e ospita registi, operatori culturali, studiosi, esperti di lingue minoritarie, musicisti e critici nazionali e internazionali.

Durante le proiezioni mattutine e pomeridiane (dalle 9.30 alle 19) alla Cineteca Sarda di viale Trieste 126 e serali (dalle 20.30) all’Auditorium comunale di piazza Dettori, saranno presentati alcuni importanti film in concorso e fuori concorso e si terranno gli incontri con alcuni registi ospiti, tra gli altri Salvatore Mereu, protagonista con il suo cortometraggio Futuro prossimo, realizzato da alcuni studenti dell’Università di Cagliari, prodotto dall’Ateneo nell’ambito delle attività didattiche del Centro di ricerca sulla formazione agli audiovisivi (CELCAM) diretto dal prof. Antioco Floris, e presentato all’inizio di settembre alla 74ma Mostra internazionale di Arte cinematografica “La Biennale” di Venezia.

Futuro prossimo: Mereu e gli studenti di UniCa sul red carpet
Futuro prossimo: Mereu e gli studenti di UniCa sul red carpet

Il 5 dicembre alle 12, in Aula Magna del Campus Aresu, alcuni protagonisti del Babel Film Festival 2017, parleranno delle tecniche di sottotitolazione per il cinema e per la televisione durante l’incontro “Fansubbers e sottotitolazione nel cinema e nella TV”. Verrà fornita, inoltre, una breve storia delle community di fansubbers in Italia. Introdurranno gli interventi Nevina Satta e Antonietta Marra, docente di Linguistica generale e Sociolinguistica dell’Università di Cagliari.

L'incontro rientra nel ciclo di seminari "La mediazione incontra il mondo delle professioni 3".

Interverranno Franco Dipietro, regista del film Subtitles Heroes (che sarà proiettato il 4 dicembre alle ore 21 presso l'Auditorium comunale), Emanuela Barbano, produttrice del film, Giovanni Foti, amministratore di ItalianSubs, e Federico Spoletti, fondatore di SUB-TI Ltd.

La prof.ssa Antonietta Marra
La prof.ssa Antonietta Marra

Sono in programma 3 masterclass che si terranno alla MEM - Mediateca del Mediterraneo, e un convegno, l’8 dicembre alle 9.30, nell’Auditorium comunale di piazza Dettori, dal titolo “The future of minority languages. Mass media and performing arts (Su tempus benidore de sas limbas de minoria. Mass mèdia, arte e ispetàculu)”; un articolato dibattito, strutturato in tre panel, sui temi legati alle minoranze linguistiche durante il quale interverrà, tra gli altri, Duilio Caocci docente di Letteratura italiana dell’Università di Cagliari, che cercherà di affrontare la questione da un punto di vista istituzionale, sulle strategie per la tutela e la promozione.

Il Festival è articolato in due sezioni, una sezione ufficiale e alcune sezioni collaterali. La Sezione Ufficiale ospita film parlati nelle lingue minoritarie con una presenza superiore al 50% del parlato complessivo, valutati e giudicati dalla Giuria Babel. La Sezione Collaterale affida a diverse giurie i film parlati nelle lingue minoritarie con una presenza inferiore al 50% del parlato complessivo. Tra le nove giurie che visioneranno i film destinati alla loro sezione (ognuna delle quali assegnerà un premio specifico), anche una giuria composta da 19 studenti iscritti all’Università di Cagliari.

Il prof. Duilio Caocci
Il prof. Duilio Caocci

Allegati

Link

Ultime notizie

20 ottobre 2020

Al voto per eleggere il rappresentante dei docenti nel CdA dell’ERSU

Giovedì 22 ottobre alle urne (elettroniche) per l’elezione del rappresentante nel Consiglio di Amministrazione dell’Ente Regionale per il diritto allo studio di Cagliari. Per la prima volta la procedura di voto sarà completamente telematica: si potrà esprimere la propria preferenza dalle 9 alle 18

20 ottobre 2020

Nature Italy, nuova voce della comunità scientifica italiana

La rivista digitale del gruppo Springer è diretta da Nicola Nosengo. È disponibile in italiano e inglese su www.nature.com/natitaly. “Un prezioso riferimento anche per i ricercatori della nostra Università. Una notizia proficua anche per la divulgazione al grande pubblico” dice il prorettore dell’ateneo di Cagliari, Micaela Morelli

20 ottobre 2020

La sociologa Ester Cois intervistata dal TGR RAI Sardegna sul cyberbullismo

Intervistata da Antonia Moro, la docente di Sociologia del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali ha sottolineato i pericoli del flaming nei canali telematici. "Nonostante la possibilità di cancellazione - ha puntualizzato Cois - il contenuto può restare nel web e influenzare la biografia successiva della vittima".

18 ottobre 2020

La Città Cosmopolita al centro di un ciclo di seminari

Partirà il 23 ottobre il seminario permanente "La Città Cosmopolita. Teorie, fonti e metodi di ricerca” organizzato dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali con il Dottorato di Ricerca in Storia, Beni Culturali e Studi Internazionali. La riflessione scientifica sul tema nasce all'interno del progetto Narra_Mi - Re-thinking Minorities. National and Local Narratives from Divides to Reconstructions. Gli incontri si svolgeranno nella forma del webinar

Questionario e social

Condividi su: