UniCa UniCa News Notizie UniCa per i diritti umani

UniCa per i diritti umani

Prosegue l'intesa dell’Università di Cagliari - grazie al prof. Mauro Giovanni Carta - con l’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’implementazione del WHO QualityRights project. NUOVO VIDEO ufficiale sull'iniziativa dell'OMS
05 novembre 2017
Human Rights

di Rossana Orrù

Cagliari, 3 novembre 2017 – Si rafforza la collaborazione tra l’Università di Cagliari e l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) all’interno del progetto Quality Rights nell’area mediterranea nel quinquennio 2015-2020 (WHO-UNICA agreement 2015), che coinvolge per conto dell’Ateneo il professor Mauro Giovanni Carta, docente di Psichiatria.

Nei giorni scorsi infatti l’OMS ha postato il video ufficiale della prima applicazione su larga scala del progetto nello stato di Gujarat in India. Nel filmato interviene anche il docente di UniCa.

Mauro Giovanni Carta, docente di Psichiatria
Mauro Giovanni Carta, docente di Psichiatria
Video ufficiale della prima applicazione su larga scala del progetto nello stato di Gujarat in India.

Il WHO QualityRights project” (QR) nasce dalla necessità riconosciuta dall’OMS di un nuovo approccio che permetta alle persone con problemi di disabilità psicosociale di avere un ruolo attivo nelle decisioni riguardanti i loro trattamenti e le scelte cruciali di vita. Per raggiungere questo ambizioso obiettivo è stato creato anche un consorzio costituito da associazioni di utenti e famiglie, ONLUS, ed altri attori sociali della Sardegna fra cui il Comune di Cagliari.

La collaborazione attiva all’iniziativa ha portato l’Università di Cagliari a organizzare, nell’agosto 2016, in collaborazione con la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani la prima Summer School su Salute Mentale e Diritti Umani, evento che ha visto la diretta partecipazione di attori sociali di numerose nazioni.

La cooperazione si concretizza, inoltre, nella costruzione del sito per l’e-learning sul QR che garantirà a circa 20 studenti cagliaritani di intraprendere il percorso di apprendimento gratuitamente e nel contributo degli specialisti dell’Ateneo allo sviluppo degli strumenti che permettono la messa in atto del progetto: il ToolKit, la cui authorship è riconosciuta all’Università di Cagliari, è uno strumento per misurare il livello del rispetto dei diritti umani in un determinato servizio di cure, per sostenere il personale e gli utenti a intraprendere piani di miglioramento e per misurare l’esito degli interventi.

Attualmente l’Università di Cagliari è anche capofila di un progetto per l’applicazione del programma QualityRights in Tunisia che prevede un training all’uso del ToolKit e un intervento di miglioramento negli ospedali di Razi di Tunisi e La Marsa.
Il progetto QualityRights sarà lanciato ufficialmente l’8 dicembre 2107 a Ginevra in  concomitanza con la giornata mondiale della disabilità e nel 2018 l’Università di Cagliari dovrebbe ospitare la seconda Summer School on Mental Health and Human Rights.

WHO Quality Rights
WHO Quality Rights

Link

Ultime notizie

17 gennaio 2022

Psicologia della Salute, al via il nuovo bando

Pubblicato l'avviso per l'iscrizione alla scuola di specializzazione diretta da Marco Guicciardi. Le candidate e i candidati interessati potranno presentare le domande di partecipazione al concorso a partire dal 18 gennaio e sino al 7 febbraio, secondo le indicazioni contenute nella guida per l'iscrizione al concorso. LINK AL BANDO

15 gennaio 2022

Le cere anatomiche di Clemente Susini in vetrina su Italia1

In prima serata tv nazionale, la trasmissione Freedom-Oltre il confine dedicata a uno dei principali e pregiati tesori dell'Università di Cagliari. Un viaggio tra le straordinarie opere scientifiche e artistiche custodite in Cittadella nel museo fondato da Alessandro Riva e curato dal suo allievo, Francesco Loy

14 gennaio 2022

La solidarietà dell'Ateneo alla studentessa aggredita

L’Università di Cagliari supporta con forza la necessità di denunciare ogni episodio violento di cui si sia vittime o testimoni alle autorità competenti, con le quali conferma un rapporto di massima e fattiva collaborazione, e di promuovere e tenere vivo il dibattito pubblico su questi temi fondamentali per la tutela e l’esercizio dei diritti di cittadinanza sostanziale di tutte e tutti

Questionario e social

Condividi su: