UniCa UniCa News Notizie Bioelettronica, OrbItaly a Cagliari

Bioelettronica, OrbItaly a Cagliari

Gli specialisti del dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica ospitano la tre giorni con alcuni dei principali esperti al mondo. Tra i temi, farmaci intelligenti, screening sanitari e sicurezza agroalimentare
24 ottobre 2017
Bioelettronica, OrbItaly a Cagliari

Gli specialisti del dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica ospitano la tre giorni con alcuni dei principali esperti al mondo. Tra i temi, Farmaci intelligenti, screening sanitari e sicurezza agroalimentare

Farmaci intelligenti, screening sanitari, sicurezza agroalimentare: se ne parla a OrbItaly. Da domani a Cagliari alcuni dei principali esperti di bioelettronica al mondo. Tre giornate sullo sviluppo di dispositivi e sistemi elettronici capaci di dialogare con l’uomo. Il pro rettore Maria Chiara Di Guardo premia le tre migliori idee firmate da ricercatori Under 35

Cagliari, 24 ottobre 2017

Mario Frongia

Da domani, mercoledì 25, a venerdì 27 ottobre, dalle 14, la sala convegni della Fondazione di Sardegna - via San Salvatore da Horta n. 2, Cagliari - ospita la terza edizione della conferenza internazionale OrbItaly (Organic bioeletronics Italy). Ai lavori partecipa una platea selezionata di ricercatori provenienti da tutto il mondo. L’Università di Cagliari è stata scelta quale sede dell’evento con la regia di Annalisa Bonfiglio e Piero Cosseddu, docenti del Diee (Dipartimento ingegneria elettrica ed elettronica).

Disciplina emergente, risultati e prospettive. La conferenza avrà per oggetto i più recenti risultati nel campo della bioelettronica, settore emergente a cavallo tra la Bioingegneria, l’Elettronica e la Scienza dei materiali. “Uno scenario multidisciplinare che, grazie all’uso di nuovi materiali funzionali, quali polimeri, biomateriali, sistemi nanostrutturati, consente - spiega la professoressa Bonfiglio, presidente di Crs4, già pro rettore dell’ateneo di Cagliari - di sviluppare dispositivi elettronici e sistemi capaci di interfacciarsi e “dialogare” con gli organismi viventi. Un settore in cui il Dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica dell’Università di Cagliari svolge da anni ricerca di eccellenza riconosciuta e accreditata a livello internazionale”.

 

Annalisa Bonfiglio
Annalisa Bonfiglio

Dai biosensori alle diagnosi cliniche. Ricercatori provenienti, oltre che dall’Italia, anche da Stati Uniti, Austria, Germania, Svezia, Spagna, Francia e Regno Unito, presentano i risultati più rilevanti ottenuti nei propri laboratori inerenti la realizzazione di materiali innovativi che, traendo ispirazione dai materiali esistenti in natura, siano in grado di mimare sistemi biologici e controllarli. “Questi studi offrono sbocchi applicativi e tecnologici nell’ambito non soltanto dell’indagine funzionale dei sistemi viventi, della diagnosi clinica e dello screening di massa, ma anche - aggiunge il professor Cosseddu, docente di Elettronica - sui fronti della sicurezza agroalimentare, della realizzazione di farmaci intelligenti e di biosensori che sfruttano l’elettronica integrata con sistemi biologici”.

Premi agli Under 35 e comitato organizzatore. Domani alle 19 si tiene la premiazione delle tre migliori idee di sviluppo e ricerca formulate da ricercatori Under 35 impegnati nel settore. Alla cerimonia - supportata dal Crea, Centro servizi innovazione e imprenditoria dell’Università di Cagliari - prende parte Maria Chiara Di Guardo, pro rettore per l’Innovazione. L’evento è stato curato dagli specialisti del Diee, coordinati da Annalisa Bonfiglio e Piero Cosseddu, Stefano Lai, Giulia Casula, Andrea Spanu, Corrado Napoli, Fabrizio Viola e Andrea Achilli.

Informazioni: http://sites.unica.it/orbitaly2017/ professoressa Annalisa Bonfiglio 320.4372939

 

Piero Cosseddu
Piero Cosseddu

Ultime notizie

28 novembre 2022

Viaggio di studio negli USA, tra New York, Filadelfia, Atantic City e Washington

Studentesse e studenti della laurea magistrale in Ingegneria civile dell'Università di Cagliari per nove giorni a contatto con la realtà dei grandi cantieri americani di infrastrutture stradali, in contesti urbani e logistici molto diversi da quello locale. Da questa esperienza didattica scaturiranno lavori di tesi e tirocini formativi negli Stati Uniti. La soddisfazione del gruppo di allievi/e del professor Mauro Coni nel report inviato dai giovani universitari alla nostra redazione

25 novembre 2022

25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Si rinnova l’appuntamento con la ricorrenza istituita dall’assemblea delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999. Numerose le iniziative che coinvolgono la nostra università. Ester Cois, delegata del Rettore per l’Uguaglianza di genere e presidente del Comitato unico di garanzia di UniCa, spiega: “Tenere viva l’attenzione di tutta la comunità d’ateneo - personale docente e ricercatore, personale tecnico amministrativo e bibliotecario, corpo studentesco - sul tema della diffusione di una cultura improntata sui principi dell’equità, dell’intersezionalità, dell’inclusione, della valorizzazione delle differenze”.

25 novembre 2022

CAREER DAY 2023

Il 12 e il 13 gennaio 2023 sono in calendario le due giornate organizzate dall’Università di Cagliari con l’Assessorato regionale del Lavoro e con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal) per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da una parte laureati/e, studenti e studentesse di UniCa e dall’altra le imprese del territorio impegnate nella ricerca di giovani preparati per garantire un apporto innovativo alle esigenze aziendali presenti e future

25 novembre 2022

L’Università di Cagliari verso l’award ''HR Excellence in Research''

Lunedì 5 dicembre 2022 nell’aula magna del rettorato il seminario istituzionale per presentare la strategia dell’ateneo e il lavoro della Struttura interna e della Cabina di regia che soprintendono a tutte le fasi di attuazione della Human Resources Strategy for Researchers (HRS4R) per ottenere il riconoscimento ufficiale dalla Commissione Europea. Ospiti e relatori dell'evento il professore emerito Fulvio Esposito (Università di Camerino) e la dottoressa Chiara Biglia (Politecnico di Torino)

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie