UniCa UniCa News Notizie La visione dello spazio nella narrazione a fumetti

La visione dello spazio nella narrazione a fumetti

In Facoltà di Studi umanistici il convegno internazionale con ricercatori provenienti da tutto il mondo. Fumetti e neuroscienza nell'intervento del Prorettore alla Ricerca, Micaela Morelli, poi la lectio di Michael A. Chaney. RESOCONTO, FOTO, VIDEO e SERVIZIO nel Tg RAI
26 ottobre 2017
Michael A. Chaney, keynote speecher della conferenza internazionale “Spaced out / Spazi tra le nuvole. Lo spazio nel fumetto”

di Rossana Orrù

Cagliari, 26 ottobre 2017 - “Ringrazio gli organizzatori per il prezioso tempo speso per l’organizzazione di questo convegno internazionale del fumetto e vi porto i saluti del Rettore Maria Del Zompo. L’Ateneo ha mostrato grande interesse verso gli studi dei ricercatori su questo genere; il fumetto, infatti, occupa un posto significativo tra i mezzi di comunicazione di massa ed è capace di descrivere i cambiamenti attraverso la sua stessa evoluzione. Vorrei ricollegare l’intervento sui fumetti al mio campo di ricerca: la neuroscienza, che con i fumetti ha un interessante filo conduttore per ciò che riguarda la percezione delle immagini e dei volti”: queste le parole del Prorettore alla Ricerca Micaela Morelli, che hanno aperto il convegno internazionale “Spaced out / Spazi tra le nuvole. Lo spazio nel fumetto”, organizzato dal gruppo di ricerca sul fumetto che coinvolge studiosi e studiose del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Ateneo di Cagliari e dell’Università Paris Nanterre in collaborazione con il Centro Internazionale del fumetto si inserisce nel Festival Internazionale del Fumetto Nues.

“Come facoltà siamo lieti di aver ospitato un convegno internazionale sul fumetto di tale portata - ha detto nei saluti la Presidente della Facoltà di Studi umanistici Rossana Martorelli – Il genere fumettistico non va considerato un'arte minore, cambiano soltanto gli strumenti e le modalità di rappresentazione. Il fumetto va studiato in un’ottica interdisciplinare, è un genere complesso perchè interessa più aspetti della realtà”

I saluti iniziali
I saluti iniziali
Il servizio di Gabriele Russo andato in onda nell'edizione del Tgr RAI Sardegna delle 19.35 del 26 ottobre 2017

L’obiettivo del convegno è indagare sul ruolo dello spazio nella narrazione a fumetti secondo i diversi approcci critici. Il primo intervento è stato affidato a Michael Chaney, docente del Dartmounth College: “Il fumetto rientra tra quei generi letterari in cui la copertina è un elemento di importanza straordinaria.  Vorrei basare il mio intervento di apertura del convegno su un romanzo a fumetti, in bianco e nero, sul movimento per i diritti civili  “The March trilogy” scritto da John Lewis. Cercherò di analizzare i tre testi dal punto di vista delle dinamiche che soggiacciono alla costruzione dello spazio nelle immagini”.

L'intervento di Michael A. Chaney al convegno "Spaced Out"
L'intervento di Michael A. Chaney al convegno "Spaced Out"
Guarda l'intervento di Michael A. Chaney

“Il fatto di scrivere e disegnare in un genere può garantire l’esistenza di una vera relazione seriale. Si tratta di invitare il lettore a leggere nel testo, a mettere in risalto l’opera e interpretarla a partire dalle convenzioni extratestuali e architestuali nelle quali si inscrive esplicitamente l’opera”, ha sostenuto il prof. Matthieu Letourneux, Direttore del dipartimento di Lettere moderne e membro della Commissione specailizzata dell’Università di Paris Nanterre durante il suo intervento dal titolo “Espace en tous les genres. Sérialité et imaginaires spatiaux dans la bande déssinée”, e ha proseguito dicendo che “lo spazio nel quale sono ambientati i fumetti o qualsiasi altro genere è il primo elemento nel quale si palesano le convenzioni seriali”.

Ricercatori provenienti da tutto il mondo si incontreranno fino a sabato per discutere del ruolo e dell’importanza dello spazio nella scrittura a fumetti. L’obiettivo è raccontare la rapida evoluzione della società attraverso il linguaggio ibrido del fumetto e la voce di artisti, scrittori, illustratori, fumettisti ed esperti, che contribuisce a formare una coscienza critica, in particolare nel pubblico giovanile.

 

____________________________________

L'intervento di Matthieu Letourneux al convegno "Spaced Out"
L'intervento di Matthieu Letourneux al convegno "Spaced Out"
Guarda l'intervento di Matthieu Letourneux

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 24 ottobre 2017 - Si terrà a Cagliari da giovedì 26 a sabato 28 ottobre la conferenza “Spaced out / Spazi tra le nuvole. Lo spazio nel fumetto”, organizzata dal gruppo di ricerca sul fumetto che coinvolge studiosi e studiose del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Ateneo del capoluogo sardo e dell’Università Paris Nanterre. Il convegno, organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale del fumetto, si inserisce nel Festival Internazionale del Fumetto Nues (che dal 18 al 24 novembre prossimi vivrà a Cagliari il clou della sua ottava edizione) e si terrà nella Facoltà di Studi Umanistici dell’Università di Cagliari (giovedì 26) e presso la Mediateca del Mediterraneo (venerdì  27 e sabato 28).

Darà il via alla discussione, giovedì 26 ottobre a partire dalle 9.30 nell’Aula Motzo della Facoltà di Studi Umanistici, il keynote speech del professor Michael Chaney, docente del prestigioso Dartmouth College, a Cagliari grazie al sostegno dell’Ambasciata statunitense in Italia, testimoniato dalla presenza all’incontro di Steven J. Labensky, Cultural Affairs Officer dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America a Roma.

Previsti anche i saluti del Prorettore alla Ricerca, Micaela Morelli, a riprova dell’interesse di tutto l’Ateneo per gli studi dei ricercatori in questo settore, e della Presidente della Facoltà di Studi umanistici Rossana Martorelli. L’incontro sarà coordinato da Fiorenzo Iuliano e Giovanni Vito Distefano, studiosi dell’Università cagliaritana.

Ricercatori provenienti da tutto il mondo (da vari paesi europei così come da Stati Uniti, Cina, Filippine, Tunisia) si incontrano fino a sabato – fittissimo il programma - per discutere alcune delle più importanti opere a fumetti. Tema specifico del dibattito è il ruolo e l’importanza dello spazio nella scrittura a fumetti. Si osserverà ad esempio, il modo in cui nei fumetti ha luogo la rappresentazione, mai neutra, di ambienti quali la città o la casa; o, ancora, si indagheranno i meccanismi di organizzazione dello spazio semiotico della pagina attivati nella scrittura di un’opera a fumetti. Ad arricchire le prospettive d’analisi il dialogo con la fotografia, l’architettura, il teatro, il cinema, la letteratura.

Venerdì 27 ottobre alle 18.30 alla MEM, invece, l’incontro con l’autrice Sara Colaone, recentemente insignita del Gran Guinigi 2017 nell’ambito del festival Lucca Comics & Games come migliore disegnatrice, il più importante premio internazionale assegnato in Italia ai protagonisti del mondo del fumetto. Presentano Marina Guglielmi e Giovanni Vito Distefano.

A latere del convegno, Sara Colaone presenterà sabato (28 ottobre, alle 18.30 alla Libreria La Feltrinelli Point, in via Paoli, 19) "Leda", la sua biografia a fumetti di Leda Rafanelli (1880 – 1971), scrittrice, anarchica e futurista, musulmana e anticonformista.

------------------------------------------------------------

Il Festival NUES
Il Festival NUES

Cagliari, 23 ottobre 2017 - Dal 26 al 28 ottobre si tiene a Cagliari la conferenza “Spaced out / Spazi tra le nuvole. Lo spazio nel fumetto”, organizzata dal gruppo di ricerca sul fumetto che coinvolge studiosi e studiose del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica del nostro Ateneo e dell’Università Paris Nanterre. Il convegno, organizzato in collaborazione con il Centro Internazionale del fumetto, si inserisce nel Festival Internazionale del Fumetto Nues e si terrà nella Facoltà di Studi Umanistici dell’Università di Cagliari (il 26) e presso la Mediateca del Mediterraneo (il 27 e il 28).

Ricercatori provenienti da tutto il mondo (da vari paesi europei così come da Stati Uniti, Cina, Filippine, Tunisia) si incontreranno per discutere alcune delle più importanti opere a fumetti. Tema specifico del dibattito sarà il ruolo e l’importanza dello spazio nella scrittura a fumetti. Si osserverà ad esempio, il modo in cui nei fumetti ha luogo la rappresentazione, mai neutra, di ambienti quali la città o la casa; o, ancora, si indagheranno i meccanismi di organizzazione dello spazio semiotico della pagina attivati nella scrittura di un’opera a fumetti. Ad arricchire le prospettive d’analisi il dialogo con la fotografia, l’architettura, il teatro, il cinema, la letteratura.

Darà il via alla discussione, giovedì mattina presso la Facoltà di Studi Umanistici, il keynote speech del prof. Michael Chaney, proveniente dal prestigioso Dartmouth College, grazie al sostegno del Cultural Affair Office dell’Ambasciata statunitense in Italia. Venerdì pomeriggio alla MEM, invece, l’incontro con l’autrice Sara Colaone, recentemente insignita del Gran Guinigi 2017 come migliore disegnatrice, il più importante premio internazionale assegnato in Italia ai protagonisti del mondo del fumetto.

Consulta la locandina del convegno
Consulta la locandina del convegno

di Sara Piras e Rossana Orrù – FOTO e VIDEO di Sergio Nuvoli

“Il fumetto rientra in quel gruppo di strumenti comunicativi di cui fanno parte i media più diffusi come la radio, la televisione e i giornali. Acquistando uno spazio sempre maggiore nella nostra società  ha assunto un proprio linguaggio e dei propri mezzi espressivi, sviluppando vari  stili, gusti e tradizioni. Anche questo motiva il grande interesse dell’Ateneo per gli studi che i nostri docenti e ricercatori portano avanti da anni”: questo la riflessione del Rettore dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo riguardo il convegno internazionale "Spaced Out /Spazi tra le nuvole - lo spazio nel fumetto", organizzato dal Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica, che aprirà dal 26 al 28 ottobre alla Facoltà di Studi Umanistici e nella sala conferenze della MEM il Festival Internazionale del Fumetto NUES.

La conferenza stampa del Festival
La conferenza stampa del Festival
Guarda l'intervento del prof. Cannas alla conferenza stampa

“Il fumetto non è un'arte minore, cambiano soltanto gli strumenti e gli stili – ha detto Andrea Cannas, professore di Letteratura Italiana, alla conferenza stampa di presentazione del Festival, questa mattina alla MEM – Durante il convegno ne illustreremo il valore artistico, discutendo il ruolo dello spazio in questo tipo di narrazione secondo diversi approcci teorico-pratici. Saranno numerosi gli ospiti, tra cui la nota fumettista Sara Colaone”.

Il prof. Cannas e Bepi Vigna
Il prof. Cannas e Bepi Vigna

"Il convegno internazionale su 'Lo spazio nel fumetto' è la terza tappa di un percorso di ricerca avviato tre anni fa dall'Università degli studi di Cagliari con l'Università Paris Nanterre e con l'Ateneo di Bologna". È il commento di Marina Guglielmi, docente di Critica letteraria e letterature comparate, coordinatrice del comitato scientifico dell’iniziativa. "In questi anni si sono svolti altri tre incontri aperti al pubblico con importanti autori, studiosi e artisti del fumetto e della graphic novel  - prosegue la prof.ssa Guglielmi - L'aspetto innovativo di questo appuntamento è la consistente partecipazione di relatori internazionali e la presenza in particolare dell'esperto di letteratura americana e afro-americana  Michael A. Chaney del Darmouth College, autorità riconosciuta nel campo della graphic novel".

I giornalisti alla conferenza stampa
I giornalisti alla conferenza stampa

L’obiettivo del Festival, quest’anno intitolato “Storie oltre”, è raccontare la rapida evoluzione della società attraverso il linguaggio ibrido del fumetto e la voce di artisti, scrittori, illustratori, fumettisti ed esperti, che contribuisce a formare una coscienza critica, in particolare nel pubblico giovanile. Il Festival è promosso dal centro Internazionale del Fumetto di Cagliari con la direzione artistica dello scrittore, sceneggiatore e regista Bepi Vigna.

-----------------------------------------

Bepi Vigna
Bepi Vigna

di Sara Piras e Rossana Orrù

Dal 26 al 28 ottobre alla Facoltà di Studi Umanistici e nella sala conferenze della MEM si terrà il Convegno Internazionale "Spaced Out / Spazi tra le nuvole. Lo spazio nel fumetto", tre giornate di studi organizzate dal Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica in collaborazione con l’Università Paris Nanterre e il Centro Internazionale del Fumetto.

L'iniziativa si inserisce all'interno di "Storie oltre", l'ottava edizione di Nues, il festival internazionale dei fumetti e cartoni nel Mediterraneo promosso dal Centro Internazionale del fumetto di Cagliari con la direzione artistica dello scrittore, sceneggiatore e regista Bepi Vigna.

 

Guarda la locandina dell'evento
Guarda la locandina dell'evento

La prima giornata del convegno inizierà alle 9.15 nell’aula Motzo della facoltà di Studi umanistici con i saluti del prorettore delegato per la ricerca Micaela Morelli, del presidente della Facoltà Rossana Martorelli e del Cultural Affairs Officer dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia Steven J. Labensky. Proseguirà con la keynote speech dell’esperto di letteratura americana e afro-americana Michael A. Chaney del Darmouth College.

Gli incontri, organizzati per aree tematiche, verteranno sulla percezione dello spazio nel fumetto. In prima fila numerosi docenti e ricercatori dell’Università di Cagliari e studiosi di fama nazionale e internazionale.

Durante la seconda e la terza giornata grande spazio sarà dato a noti fumettisti come Sara Colaone, Bepi Vigna e Otto Gabos.

La partecipazione al convegno prevede il riconoscimento di 1 CFU agli studenti.

Per ulteriori informazioni visita il sito di Nues.

Michael A. Chaney
Michael A. Chaney

Allegati

Ultime notizie

20 ottobre 2020

Nature Italy, nuova voce della comunità scientifica italiana

La rivista digitale del gruppo Springer è diretta da Nicola Nosengo. È disponibile in italiano e inglese su www.nature.com/natitaly. “Un prezioso riferimento anche per i ricercatori della nostra Università. Una notizia proficua anche per la divulgazione al grande pubblico” dice il prorettore dell’ateneo di Cagliari, Micaela Morelli

20 ottobre 2020

Al voto per eleggere il rappresentante dei docenti nel CdA dell’ERSU

Giovedì 22 ottobre alle urne (elettroniche) per l’elezione del rappresentante nel Consiglio di Amministrazione dell’Ente Regionale per il diritto allo studio di Cagliari. Per la prima volta la procedura di voto sarà completamente telematica: si potrà esprimere la propria preferenza dalle 9 alle 18

19 ottobre 2020

Ester Cois intervistata dal TGR RAI Sardegna sul cyberbullismo

Intervistata da Antonia Moro, la docente di Sociologia del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali ha sottolineato i pericoli del flaming nei canali telematici. "Nonostante la possibilità di cancellazione - ha puntualizzato Cois - il contenuto può restare nel web e influenzare la biografia successiva della vittima"

18 ottobre 2020

La Città Cosmopolita al centro di un ciclo di seminari

Partirà il 23 ottobre il seminario permanente "La Città Cosmopolita. Teorie, fonti e metodi di ricerca” organizzato dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali con il Dottorato di Ricerca in Storia, Beni Culturali e Studi Internazionali. La riflessione scientifica sul tema nasce all'interno del progetto Narra_Mi - Re-thinking Minorities. National and Local Narratives from Divides to Reconstructions. Gli incontri si svolgeranno nella forma del webinar

Questionario e social

Condividi su: