UniCa UniCa News Notizie Venti studenti di Boston all'Università di Cagliari

Venti studenti di Boston all'Università di Cagliari

Accolti in ateneo i giovani della Northeastern University per un corso di Ingegneria su riciclo e sostenibilità ambientale. FOTO
18 maggio 2017

clicca per ingrandire
Cagliari, 18 maggio 2017 - Gli studenti di Boston con i colleghi di Cagliari, al centro della foto le professoresse Carucci e Onnis-Hayden. Nella pagina altre immagini dell’incontro nell’aula magna di via Marengo (cliccare per ingrandire)

 
Ingegneria ambientale e gestione rifiuti: venti studenti americani un mese in città nell’ambito del programma internazionale “Dialogue of Civilizations”. Quattro di loro studieranno a Cagliari per un intero semestre

Cagliari, 18 maggio 2017
Ivo Cabiddu

 
Questa mattina nell’aula magna di Ingegneria si è svolto l’incontro di benvenuto con i venti giovani statunitensi della Northeastern University di Boston, arrivati all’Università di Cagliari per il programma "Dialogue of Civilizations". I saluti ufficiali dell’Ateneo sono stati portati dalla professoressa Alessandra Carucci, prorettore all’internazionalizzazione del nostro ateneo, insieme al professor Corrado Zoppi, presidente della facoltà di Ingegneria e Architettura. L’accoglienza ha visto anche le presentazioni dei due atenei da parte dei rispettivi studenti.

Come già nelle passate edizioni, la delegazione USA è stata accompagnata dalla professoressa Annalisa Onnis-Hayden, laureata dell’Università di Cagliari e ora docente di ingegneria civile e ambientale della Northeastern University. Quale Visiting Professor, dal 6 al 25 giugno 2012 Annalisa Onnis-Hayden terrà anche un ciclo di seminari rivolti a studenti della laurea magistrale in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, a dottorandi in Ingegneria e scienze per l’ambiente e il territorio (Dottorato in Geoingegneria e Tecnologie Ambientali) e a tutti colori che ne fossero interessati. 

Anche quest’anno la permanenza a Cagliari degli studenti di Boston - che alloggeranno nella Foresteria universitaria del Polo Aresu - durerà circa un mese, tra maggio e giugno, durante il quale parteciperanno a corsi e seminari sul tema “Sustainable waste management: European practices for resource recovery and environmental protection” (gestione sostenibile dei rifiuti: pratiche europee per il recupero delle risorse e la tutela ambientale). Oltre a conoscere impianti e aziende sarde del settore e approfondire le tecnologie e le politiche adottate nella nostra regione con esperti e docenti del nostro ateneo, i giovani del Massachusetts avranno inoltre modo di visitare diverse località della Sardegna e quindi di poterne apprezzare le bellezze naturali, la varietà e la ricchezza culturale. Nel programma, come negli analoghi corsi del 2015 e del 2016, sono previste attività congiunte con gli studenti dell’Università di Cagliari e questa esperienza di scambio pone le basi per la sottoscrizione di ulteriori accordi con la Northeastern University che dovrebbero permettere ai nostri iscritti di poter svolgere periodi di studio a Boston.

   

clicca per ingrandire clicca per ingrandire
clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
Cagliari, 18 maggio 2017 - Nell’aula magna di via Marengo il gruppo di giovani della Northeastern University

IL CORSO. Tecnologie e politiche per il recupero di risorse, smaltimento e trattamento dei rifiuti solidi urbani e industriali, con particolare attenzione a processi, materiali ed energia di recupero, caratterizzazione dei rifiuti, riduzione alla fonte, riciclaggio e selezione delle diverse frazioni, compostaggio, digestione anaerobica. Impatto ambientale di diversi scenari di gestione dei rifiuti, analisi e progettazione preliminare delle opzioni di smaltimento. Governance, scienza e ingegneria sanitaria ambientale, aspetti socio-politici legati alla gestione dei rifiuti e della tutela ambientale.

 





 

cagliari, 18 maggio 2016 (foto: ivo cabiddu)
Cagliari, 18 maggio 2016 - Nell’aula magna di via Marengo il gruppo di giovani della Northeastern University partecipanti lo scorso anno


 

 
Annalisa Onnis HaydenL’esperienza del 2015 e del 2016 si ripete. Esattamente un anno dopo, altri venti giovani statunitensi, tutti giovani iscritti della Northeastern University di Boston, sono in arrivo all’Università di Cagliari per svolgere attività didattiche, visite tecniche e visite turistico/culturali nell’ambito del programma "Dialogue of Civilizations".

L’accoglienza è prevista dopodomani, giovedì 18 maggio alle 10.30 nell’aula magna di Ingegneria e Architettura, con i saluti di benvenuto ufficiale della professoressa Alessandra Carucci, prorettore all’internazionalizzazione del nostro ateneo, insieme ai professori Corrado Zoppi (presidente della facoltà), Aldo Muntoni e Gian Piero Deidda. Ad accompagnare e guidare i ragazzi USA ci sarà anche la loro professoressa Annalisa Onnis-Hayden (foto a destra), docente di ingegneria civile e ambientale e studiosa di ecotossicologia, sistemi di trattamento biologico, sostenibilità ecologica e salute.

Anche quest’anno la permanenza a Cagliari degli studenti di Boston durerà circa un mese, tra maggio e giugno, durante il quale parteciperanno a corsi e seminari sul tema “Sustainable waste management: European practices for resource recovery and environmental protection” (gestione sostenibile dei rifiuti: pratiche europee per il recupero delle risorse e la tutela ambientale). Oltre a conoscere impianti e aziende sarde del settore e approfondire le tecnologie e le politiche adottate nella nostra regione con esperti e docenti del nostro ateneo, i giovani del Massachusetts avranno inoltre modo di visitare diverse località della Sardegna e quindi di poterne apprezzare le bellezze naturali, la varietà e la ricchezza culturale. Nel programma, come negli analoghi corsi del 2015 e del 2016, sono previste attività congiunte con gli studenti dell’Università di Cagliari e questa esperienza di scambio pone le basi per la sottoscrizione di ulteriori accordi con la Northeastern University che dovrebbero permettere ai nostri iscritti di poter svolgere periodi di studio a Boston.

 

 

 



 

Ultime notizie

24 settembre 2022

Consorzio Industriale della Gallura, intesa con il DICAAR

Un progetto di ricerca sotto la responsabilità di Roberto Ricciu, docente del Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Architettura, che coordina un gruppo di ricerca di Fisica Tecnica Ambientale, ha mosso i primi passi nelle scorse settimane: l'obiettivo è studiare il fabbisogno di energia attuale e pianificare il futuro sviluppo socio economico del nord est della Sardegna provando a rispondere in modo opportuno ad alcune domande fondamentali per lo sviluppo

24 settembre 2022

Percorsi mediterranei di mediazione per la pace, interviene il Segretario della CEI

L'arcivescovo di Cagliari mons. Giuseppe Baturi apre i lavori dell'iniziativa organizzata dal docente di Diritto privato Carlo Pilia: l'appuntamento è per lunedì 26 settembre alle 16 con una relazione sulla "Carta di Firenze". “L’inizio delle lezioni è l’occasione propizia per animare un confronto con gli studenti universitari sulle tematiche di interesse generale e di maggiore attualità – spiega il professore - che quest’anno riguardano lo sviluppo sostenibile e gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

24 settembre 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

23 settembre 2022

Bullismo, sistema di videosorveglianza intelligente per segnalare episodi di violenza ideato dagli specialisti dell’Università di Cagliari

Dalle App per smartphone e pc agli studi avanzati sul rilevamento degli artefatti video utilizzati dai bulli per molestare e minacciare. Il team dell’Università di Cagliari guidato da Gian Luca Marcialis nel progetto BullyBuster con gli atenei di Foggia, Bari e Napoli Federico II. I lavori saranno presentati anche all’Orto botanico il 30 settembre per Sharper european researchers’ night 2022

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie