AUTOSTRADE DEL MARE

Progetto Cirem promosso dai 43 Paesi dell’Unione del Mediterraneo. Porto Torres scalo nevralgico nel futuro degli scambi commerciali
29 febbraio 2016
Autostrade del mare, il progetto del Cirem promosso dai 43 Paesi dell’Unione del Mediterraneo

 
L’Enpi-Optimed, con l’assessorato regionale ai trasporti capofila, curato dagli specialisti dell’ateneo di Cagliari, con il supporto e la delibera della Giunta regionale, supera i test di merito e si avvia al finanziamento delle Banche europee. Lo scalo di Porto Torres nevralgico nel futuro degli scambi commerciali
 
Cagliari, 29 febbraio 2016
Mario Frongia
  
Paolo FaddaGOL EUROPEO. Il Som ((Senior official of the member states), organo tecnico dell’UfM, l’Unione che raggruppa 43 Paesi del Mediterraneo, ha “promosso” nei giorni scorsi il progetto del Cirem inerente i traffici Gianfranco Fancellomarittimi e le autostrade nel Mare Nostrum. Il lavoro dei ricercatori del Centro interuniversitario ricerche economiche e mobilità, con Paolo Fadda (foto a sinistra) coordinatore scientifico e Gianfranco Fancello (a destra) responsabile del coordinamento tecnico, insiste su un Hub&Spoke che vede lo scalo di Porto Torres strategico per lo sviluppo degli scambi e del comparto. Dopo il primo positivo passaggio il progetto Enpi-Optimed è atteso da una seconda verifica con i tecnici del Som. Il “parlamentino” deve confermare la Labellizzazione, ovvero l’approvazione per il finanziamento da parte delle Banche europee tipo Bei. Un risultato di pregio che premia sia le qualità dei ricercatori dell’ateneo di Cagliari, sia le strategie della Regione, in particolare dell’assessorato ai Trasporti, capofila del progetto, e della Giunta, abili nel supportare le analisi e gli studi.

Primo da sinistra il prof. Massimo Deiana, assessore regionale ai trasporti, già preside della facoltà di giurisprudenza dell’ateneo di Cagliari
Barcellona (Spagna), 18 dicembre 2015 - Primo da sinistra il prof. Massimo Deiana, assessore regionale ai trasporti, già preside della facoltà di giurisprudenza dell’ateneo di Cagliari 
 
PROGETTO DI QUALITA’
. Le ricerche degli specialisti del Cirem hanno avuto il via libera dal Som anche in relazione alla coerenza degli studi con le politiche di sviluppo nel Mediterraneo. Ottenuto il parere positivo della Regione, con l’imprimatur della Giunta e la delibera dell’assessorato ai Trasporti, nel giro dei prossimi 45 giorni il progetto approda alla valutazione finale che apre le porte ai finanziamenti. Un risultato che il “parlamentino” dell’UfM ha dato solo a un altro elaborato, realizzato in Germania e inerente le politiche del lavoro.
 
PORTO TORRES E BEIRUT HUB. Lo scalo di Porto Torres riveste - con Beirut nell’altro versante - un ruolo centrale con carattere internazionale per raccolta, smistamento e distribuzione delle merci dei porti dell’arco dell’alto Tirreno, con riferimento all’area che va da Valencia a Napoli. I traffici coinvolgerebbero anche la sponda sud orientale del Mediterraneo, in particolare, dall’Egitto alla Turchia. L’OPTIMED Rationalising Mediterranean Sea Ways: from Southern-Eastern to Northern-Western ports viene finanziato con il Programma di cooperazione transfrontaliera ENPI CBC Med 2007-2013. Al progetto partecipano, con l’ateneo di Cagliari e il Cirem, la Regione, l’Autorità portuale del Nord Sardegna, l’Ascame (Associazione Camere commercio Mediterraneo), la scuola europea di Navigazione (Spagna), la Camera di commercio di Beirut (Libano), il ministero dei Trasporti e dei lavori pubblici (Libano).
 

Barcellona (Spagna), 18 dicembre 2015 - Foto di gruppo tra ricercatori universitari del Cirem e staff della Regione Sardegna nelle sale del Palacio de Pedralbes; secondo da sinistra il professor Paolo Fadda, quarta la dottoressa Gabriella Massidda, direttore generale dell’assessorato regionale ai trasporti
Barcellona (Spagna), 18 dicembre 2015 - Foto di gruppo tra ricercatori universitari del Cirem e staff della Regione Sardegna nelle sale del Palacio de Pedralbes; secondo da sinistra il professor Paolo Fadda, quarta la dottoressa Gabriella Massidda, direttore generale dell’assessorato regionale ai trasporti

 

Ultime notizie

08 febbraio 2023

Master in Ingegneria dei sistemi aerospaziali e Master in Security awareness

Stamattina la cerimonia di consegna delle pergamene dei due corsi di alta formazione dell’Università di Cagliari, organizzati dal Distretto aerospaziale della Sardegna (Dass) in collaborazione con il Crs4, il centro di ricerca del Parco scientifico e tecnologico della Sardegna. La soddisfazione del rettore Mola: “L’Ateneo e la Sardegna proiettati nel contesto nazionale e internazionale di tematiche e settori di forte attualità e di sicuro interesse futuro”

08 febbraio 2023

VENERDÌ 10 FEBBRAIO le scuole incontrano le ricercatrici dell’Università di Cagliari

L’iniziativa “Masterclass Women and Girls in Science 2023” tende ad orientare, ispirare e coinvolgere le giovani nel campo delle materie scientifiche. Attesa nella Cittadella di Monserrato la visita di studentesse e studenti da oltre venti istituti superiori della Sardegna. La giornata in occasione della "Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza". VEDI IL PROGRAMMA GENERALE E QUELLO DETTAGLIATO PER OGNI DISCIPLINA

06 febbraio 2023

BullyBuster, il tour dell’acchiappa-bulli nelle scuole d'Italia

Dopo il via in un istituto di Avellino, ora è il turno del Liceo Motzo di Quartu Sant'Elena per la presentazione e prova pratica del sistema multidisciplinare messo a punto dai ricercatori delle università di Napoli, Cagliari, Foggia e Bari. Per UniCa il referente scientifico è il professor Gian Luca Marcialis: “La piattaforma e l’app per smartphone e pc sono ora a disposizione di ragazzi, famiglie, scuole e forze dell'ordine. Andando nelle scuole riusciamo a far ‘toccare con mano’ il semplice modo con cui le soluzioni avanzate, permesse dagli algoritmi dell’intelligenza artificiale e unite al diritto e alla psicologia, riescono ad essere estremamente utili per il rilevamento e il contrasto delle azioni di bullismo o cyberbullismo” - RASSEGNA STAMPA E WEB

05 febbraio 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11. Adesioni entro venerdì

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie