UniCa UniCa News Notizie Pisa: cambia il sistema di contribuzione degli studenti

Pisa: cambia il sistema di contribuzione degli studenti

Dal prossimo anno le fasce di reddito diventeranno quattro, e nella piu bassa saranno inseriti gli studenti con reddito fino ai 15 mila euro. Aumentano le tasse: la quota massima sale da 1.498 a 1.830 euro.
06 giugno 2007
Cambiamenti in vista, per le tasse universitarie. Nella seduta di martedì 5 giugno, il Consiglio di Amministrazione dell’ateneo pisano ha approvato a larghissima maggioranza (11 voti a favore su 13 presenti) il nuovo Regolamento sulla contribuzione degli studenti per l’anno accademico 2007-2008.
Il nuovo Regolamento porta le fasce di reddito da tre a quattro, estendendo il limite di massima riduzione da 10 a 15.000 euro di parametro ISEE, l’indicatore di situazione economica equivalente. Nel precedente sistema la prima fascia era fino a 10.000 euro, la seconda da 10.000 a 50.000 euro e la terza andava oltre i 50.000 euro.
Adesso la prima fascia comprende fino a 15.000 euro, la seconda da 15.000 a 40.000, la terza da 40.000 a 56.000 e la quarta va oltre i 56.000 euro.
Altra novità. L’importo massimo della contribuzione sale da 1.498 a 1.830 euro, tassa regionale esclusa, e insieme cresce anche l’importo massimo di riduzione per reddito, da 1.240 a 1.572 euro, e viene mantenuto il tetto di riduzione per merito a 258 euro. Con la nuova formulazione, l’importo della contribuzione viene ridotto per tutti gli studenti che hanno un ISEEU (ISEE Università) tra i 15.000 e i 30.000 euro.
Secondo le stime dell’ateneo, sommando questi studenti a quelli della prima fascia dovrebbero pagare meno tasse circa 17.000 studenti sui 21. 000 che ogni anno presentano la richiesta di riduzione delle tasse. Per gli studenti che hanno un ISEEU compreso tra 30 e 40.000 euro è previsto un aumento progressivo della contribuzione, fino a un massimo del 10% rispetto allo scorso anno; per quelli con un ISEEU da 40 a 50.000 un aumento costante del 10% e per coloro che hanno un ISEEU sopra i 56.000 euro un aumento di circa il 26%.
A questi provvedimenti si aggiungono la riduzione per fuori sede dal 10% dello scorso anno all’attuale 15% e la possibilità di una riduzione del 5% per altri familiari iscritti all’Ateneo pisano.
Ancora l’estensione della possibilità di presentare il RID in ritardo, arrivando fino alla data di pagamento della seconda rata delle tasse, e l’estensione della riduzione anche per il conseguimento di un ulteriore titolo accademico di minore o uguale livello, la conclusione della carriera in corso d’anno con il pagamento delle sole tasse scadute.

Fonte: http://www.intoscana.it

 

Ultime notizie

03 febbraio 2023

Addio all'architetto Giovanni Carbonara

Si è spento mercoledì primo febbraio a Roma il professor Giovanni Carbonara, maestro di restauro, capofila della cosiddetta “scuola romana”. Aveva ottant’anni. Il prossimo 31 maggio avrebbe dovuto essere a Cagliari, ospite della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del nostro ateneo. Pubblichiamo un suo ricordo a cura delle docenti Caterina Giannattasio, Donatella Rita Fiorino e Valentina Pintus.

03 febbraio 2023

Cure palliative e terapia del dolore: concluso il primo Master di UniCa

Il traguardo raggiunto ieri nell’aula magna di Palazzo Belgrano, con la discussione di una parte delle tesi del master di primo livello diretto dal professor Gabriele Finco. Presenti per l’occasione il rettore Francesco Mola, l’assessore regionale alla sanità Carlo Doria, l’assessora comunale alle politiche sociali, benessere e famiglia Viviana Lantini, il presidente della società italiana cure palliative Gino Gobber e, per l’Aou, la direttrice generale Chiara Seazzu e il direttore sanitario Giancarlo Angioni

31 gennaio 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali. RASSEGNA STAMPA

30 gennaio 2023

La forza del ricordo come antidoto al male

Una foltissima partecipazione lunedì 30 al convegno organizzato dall'ateneo per il Giorno della Memoria. Autorità civili, militari e religiose, tantissimi studenti a simboleggiare il passaggio del testimone per continuare a non dimenticare l'orrore dell'Olocausto. Gli interventi del rettore Francesco Mola, del direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari, del professor Michele Camerota, del presidente della Regione Christian Solinas, dell'assessora alla pubblica istruzione del comune di Cagliari Marina Adamo. Al termine della manifestazione è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Davide Teodoro Levi, Alberto Pincherle, Camillo Viterbo, i tre docenti di UniCa colpiti dalle leggi razziali del '38. SERVIZIO, PHOTOGALLERY E VIDEO INTERVISTE

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie