UniCa UniCa News Notizie Microsoft ha firmato un accordo con il Ministero dell’Università e il Ministero della Funzione pubblica

Microsoft ha firmato un accordo con il Ministero dell’Università e il Ministero della Funzione pubblica

Prevista la realizzazione di tre Centri per l’innovazione per lo sviluppo di tecnologie informatiche
08 maggio 2007
E’ stato firmato dal Ministro dell’Università e della Ricerca, Fabio Mussi; dal Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione Luigi Nicolais e dall’Amministratore Delegato della Microsoft, Marco Comastri, un protocollo con il quale si intende stabilire un rapporto di collaborazione per la diffusione delle tecnologie e delle competenze informatiche in tre Regioni a supporto dell’innovazione e della competitività delle imprese.
 
Il Protocollo d’Intesa prevede una collaborazione per attività di formazione, trasferimento tecnologico e progetti di ricerca che verranno effettuate da tre Centri per l’Innovazione che verranno realizzati nelle Regioni Piemonte, Campania e Toscana per lo sviluppo di attività basate su tecnologie Microsoft. Tali Centri verranno costituiti, d’intesa tra Microsoft, le citate Regioni, gli Enti locali e Università, da accordi separati per i quali sono già in corso contatti.
 
La collaborazione fra pubblico e privato è una condizione fondamentale per garantire uno sviluppo tecnologico del Paese in linea con le nuove frontiere dell’informatica e facendo tesoro dei risultati della ricerca, dello sviluppo e dell’esperienza di utilizzo dell’informatica a livello internazionale.
Ogni Centro sarà focalizzato su uno specifico ambito tecnologico che diverrà area di eccellenza del rispettivo Centro.
 
Centri di Innovazione
I Centri di Innovazione saranno sviluppati intorno a specifici centri universitari, che saranno dedicati all’analisi e prototipazione di tecnologiche, formazione e trasferimento tecnologico sugli scenari di applicazione su cui le diverse Regioni intendono consolidare una leadership a livello internazionale. I Centri si baseranno sul modello dei “Microsoft Innovation Center”, strutture avanzate che Microsoft ha sviluppato in numerosi Paesi al mondo in collaborazione con le autorità locali. Al  momento si contano circa 120 Microsoft Innovation Center operativi in 60 paesi nel mondo.
I Centri per l’Innovazione ospiteranno specialisti informatici per gli sviluppi tecnologici di base e la realizzazione di soluzioni avanzate insieme con altri partner privati e pubblici. Sarà inoltre un catalizzatore per il trasferimento tecnologico, che avverrà attraverso formazione e iniziative di incontro e diffusione della conoscenza informatica.
 
Le aree di impatto e i programmi specifici di ciascun Centro sono i seguenti:
 
  • Competenze e capitale intellettuale
  • Formazione tecnologica attraverso corsi e laboratory “hands-on” per sviluppatori in aziende, istituzioni pubbliche e università.
  • Innovazione di Processo e supporto a una cultura di business
  • Corsi sul software business management e sulla realizzazione di business plan.
  • Supporto e revisione di progetti per aziende IT.
  • Formazione sulle metodologie per la gestione del ciclo di vita delle applicazioni e la certificazione della qualità.
  • Innovazione di prodotto e collaborazioni industriali 
  • Supporto all’innovazione e alla crescita delle aziende, facilitando lo sviluppo di prototipi e soluzioni innovative, in particolare nel settore informatico.
  • Supporto all’adozione delle più innovative tecnologie software.
  • Stimolo allo sviluppo di progetti da parte delle aziende e delle istituzioni locali.
  • Le competenze dei tre centri si svilupperanno nella seguente maniera:
 
  • Centro di Innovazione in Piemonte: focalizzato sulle tecnologie “embedded”. Questo tipo di tecnologie consente la gestione e il controllo di dispositivi che sono al cuore di sofisticate soluzioni hardware e software in campi strategici quali ad esempio le automobili, la telemedicina, la robotica e la protezione civile.
  • Centro di Innovazione in Campania: lavorerà sulle tecnologie di sicurezza del cittadino e del territorio, con particolare riferimento alle tecnologie di collaborazione fra i centri di gestione e controllo del territorio e alle soluzioni di analisi complesse di dati per la prevenzione e il perseguimento dei reati. Le moderne tecnologie ad alte prestazioni possono essere impiegate con profitto in queste aree.
  • Centro di Innovazione in Toscana: svilupperà tecnologie informatiche a supporto dei beni culturali e del turismo. Queste sono aree di eccellenza del nostro Paese e richiedono un impegno particolare affinché esso possa consolidare e aumentare la propria competitività internazionale in questi settori. Le tecnologie digitali consentono la catalogazione e diffusione dei contenuti artistici e culturali e nuovi scenari applicativi per consentire un’esperienza più ricca e integrata da parte dei turisti.

Approfondimenti

Ultime notizie

31 gennaio 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali

30 gennaio 2023

La forza del ricordo come antidoto al male

Una foltissima partecipazione lunedì 30 al convegno organizzato dall'ateneo per il Giorno della Memoria. Autorità civili, militari e religiose, tantissimi studenti a simboleggiare il passaggio del testimone per continuare a non dimenticare l'orrore dell'Olocausto. Gli interventi del rettore Francesco Mola, del direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari, del professor Michele Camerota, del presidente della Regione Christian Solinas, dell'assessora alla pubblica istruzione del comune di Cagliari Marina Adamo. Al termine della manifestazione è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Davide Teodoro Levi, Alberto Pincherle, Camillo Viterbo, i tre docenti di UniCa colpiti dalle leggi razziali del '38. SERVIZIO E PHOTOGALLERY

27 gennaio 2023

Rita Levi-Montalcini e la sua lezione sulle donne di scienza

Venerdì 27 gennaio alle 17:30 il dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Cagliari ha ospitato Piera Levi-Montalcini, nipote del Premio Nobel Rita Levi-Montalcini, nell’ambito dell’incontro “In direzione ostinata e contraria. L’insegnamento di Rita Levi-Montalcini per la promozione dei percorsi femminili nelle aree STEAM.” L'evento trasmesso anche in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams.

26 gennaio 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie